Toro, da protagonista alla panchina: Berenguer scalpita per rientrare nelle rotazioni

Toro, da protagonista alla panchina: Berenguer scalpita per rientrare nelle rotazioni

Lo spagnolo potrebbe essere rispolverato in queste ultime tre gare prima del giro di boa

di Redazione Toro News

Dopo un inizio convincente, Alejandro Berenguer è stato pian piano accantonato da Mazzarri, scivolando in fondo alle gerarchie granata per quanto riguarda il ventaglio di scelte sugli esterni di centrocampo. Con il rientro di Ansaldi e la buona forma di Aina, infatti, Berenguer ha iniziato a vedere sempre meno il campo, e negli ultimi due mesi (ovvero dalla trasferta di Bologna, ultima da titolare) per lo spagnolo solo scampoli a gara in corso. Adesso, però, le cose potrebbero nuovamente cambiare.

Già, perché la squadra ha bisogno di nuova linfa dopo il k.o. nel derby, e Mazzarri deve anche cercare di ovviare ad uno dei problemi di questa squadra: la sterilità offensiva. Ai granata, in questo periodo, manca un uomo in grado di rendersi davvero pericoloso sottoporta e di alzare il livello tecnico con qualche dribbling o qualche giocata. Lo spagnolo potrebbe essere rilanciato nelle gare a venire anche per questo motivo: nella prima parte di stagione, Berenguer aveva dimostrato di sapersela cavare discretamente nell’uno contro uno e – cosa pressoché unica all’interno del roster granata – anche di essere in grado di battere decentemente un calcio piazzato, un elemento più che importante per sbloccare determinate gare. Inoltre, anche sottoporta era stato determinante in almeno due occasioni, assistendo Zaza contro il Chievo e segnando il gol vittoria contro il Frosinone. Dopo Bologna, però, lo spagnolo è stato comunque messo da parte.

Nicchi risponde a Cairo: “Nessuna sudditanza nei confronti delle big”

Se poi Mazzarri non volesse ancora rischiare Iago Falque (anche se oggi è rientrato in gruppo), allora Berenguer potrebbe essere rilanciato addirittura qualche metro più avanti, a ridosso di Belotti – viste le risposte non proprio positive date da Zaza nelle ultime uscite. Insomma, lo spagnolo reclama spazio e Mazzarri ci pensa: serve l’energia di tutti per arrivare al giro di boa con più punti possibili in cascina.

20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. torotranquillo - 8 mesi fa

    Ma protagonista di che? Uno che non sa fare un cross o un dribbling e vuole fare l’ala. Sulle fasce abbiamo Ola Aina, Ansaldi, De Silvestri più difensivi e Edera e Parigini più offensivi. Questo piccolo giocatore proveniente dalla serie B spagnola non serve a niente. Purtroppo nessuno ce lo compra e ce lo teniamo. In due anni, ricordo: 1) cross in contropiede per Edera con la Lazio in Coppa Italia 2) dribbling vincente con il Frosinone ma poi rioreso e palla persa 3) passaggio goal a Edera in Coppa con il Sudtirol.
    In compenso una 50ina di corner rasoterra, dieci punizioni alle stelle o rasoterra, mai un dribbling, mai un avversario superato con la corsa. Via via via via!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 8 mesi fa

    Berenguer è un ottimo attaccante esterno. Ruolo non previsto in questo Toro. È stato riciclato come terzino con discreti risultati ma la concorrenza è agguerrita.
    Tutto qua. Non capisco i commenti ironici che leggo sotto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Michele Nicastri - 8 mesi fa

    Deve giocare e merita. Ha sempre fatto bene, attacca e difende. È un nuovo Iago, dovrebbe essere titolare fisso.
    Lui a sinistra, Aina a destra, Ansaldi lo vedo tra i tre centrocampisti centrali, con Meité e uno tra Rincón e Baselli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13658280 - 8 mesi fa

    invece x me è forse l unico a saper fare passaggi smarcanti, deve giocare di piu se no non si segna mai

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 8 mesi fa

      Si, sa fare passaggi ma nel 352 DEVE fare anche altro e non ce la fa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Vanni - 8 mesi fa

    Ma questo può ruotare le gomme della macchina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BIRILLO - 8 mesi fa

      Non ne ha bisogno, arrivato a 5 mila km gli arriva un’Alfa o Maserati nuova.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BIRILLO - 8 mesi fa

        (Nicchi)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. IosonodelToro - 8 mesi fa

    Berenguer ha fatto l’assist decisivo contro il Chievo, ha segnato il gol del 3a2 contro il Frosinone, si è conquistato il rigore contro il Napoli e aveva anche segnato un gol regolare contro l’Udinese. È ovvio che non si tratti di un campione però trovo che venga criticato eccessivamente dai tifosi. Parigini ogni volta che entra in campo è molto “disordinato” e spesso si trascina la palla fuori: a parte il fatto di essere cresciuto nel Toro non vedo altri punti a suo favore nei confronti di Berenguer

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 8 mesi fa

      Parigini è adattato al ruolo. In nazionale gioca ed anche molto bene, nel suo ruolo. Da quando aveva 18 anni tutti i direttori sportivi , dal Perugia in su hanno visto quello che tu non vedi. Il problema di Vittorio è sempre stata la testa, il suo atteggiamento. Sta guarendo e si sforza di fare cose nuove per lui. Berenguer ha giocato , in Spagna, come terzino ma , perdonami, qui in Italia, nessuno se ne è accorto. Col Napoli lo hanno preso a pallonate, poverino.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. IosonodelToro - 8 mesi fa

        Ma cosa c’è da vedere, aprimi gli occhi? È chiaro che Parigini è un giocatore dalle ottime potenzialità ma qua si ferma (purtroppo).Il suo ruolo è l’esterno e io l’ho praticamente visto sempre giocare esterno a parte qualche scampolo da seconda punta. Aggiungo che in nazionale Parigini (che è del 96) gioca contro molti 99 e 2000, è un po’ più semplice lì, no? Io ho semplicemente elencato i gol e i punti che Berenguer ha portato al Toro quest’anno.
        Parigini l’anno scorso ha fatto un’intera stagione in panchina al Benevento e nessuno si è sognato ogni partita di dire a De Zerbi di metterlo in campo, ma forse De Zerbi è miope come me…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Granata - 8 mesi fa

        Ascolta, forse i tuoi occhi chiusi ti hanno impedito di leggere che cosa ho scritto per intero. Parigini ha sempre sbagliato atteggiamento. Nessuno mai si è sognato di dire che non ha grandi mezzi tecnici. Nessuno a parte tu e pochi altri che non lo vedono mai giocare. Aggiungo e finisco col dire che sta imparando mentre invece Berenguer oltre a non essere in nessuna nazionale, ha giocato terzino !!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. IosonodelToro - 8 mesi fa

          Io sono abbonato, lo vedo giocare sempre e ho detto, al contrario di quello che hai scritto, che ha ottime potenzialità.
          Io ho semplicemente elencato dei dati che evidenziano come fino ad ora un giocatore come Berenguer, disprezzato da buona parte della tifoseria, abbia portato più benefici di Parigini che viene invece osannato dai tifosi come te (che poi si offendono se glielo si fa notare).
          Detto questo, io spero come tutti noi che Vittorio si riveli un crack e che diventi un punto fermo del Toro, ma che se lo meriti sul campo, non basta essere uno di noi purtroppo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Granata - 8 mesi fa

          Intanto non mi sono offeso punto primo. Secondo, il fatto che tu sia abbonato non ti privilegia rispetto a me che seguo Vittorio da molto tempo prima di te e non solo lui. Terzo , per tua sfortuna , seguo anche Berenguer che definisco bravino ma inadatto al 352 tanto è vero che la società, se può, lo vende per prendere un sinistro naturale. Vedremo se invece , il bravino ma meno adatto di Parigini, per corsa, fisico, resistenza, e tanto altro dimostrerà a chi come te lo esalta di essere lui il giocatore che spacca le partite. Mazzarri, per ora la pensa diversamente da te.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. Granata - 8 mesi fa

          Per precisare, li seguo anche in allenamento

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. IosonodelToro - 8 mesi fa

            Ahahah io ho detto che sono abbonato perché tu mi hai accusato di giudicare senza vedere le partite, mica per alzarmi a un livello più alto del tuo per valutare Parigini o chiunque altro. Poi, prima di chiudere questa discussione abbastanza inutile, aggiungo che non ho mai esaltato Berenguer e non ho mai detto che spacca le partite, ho solo detto che a numeri fino ad ora è stato più utile alla causa di Parigini, punto.
            Meno male che non ti eri offeso…;)

            Mi piace Non mi piace
          2. IosonodelToro - 8 mesi fa

            Ah, ribadisco se non fosse ancora chiaro, che io spero davvero che Parigini diventi importante per il Toro e che quindi alla fine abbia ragione tu.
            SFT

            Mi piace Non mi piace
        4. Granata - 8 mesi fa

          @iosonodeltoro, tu vedi Parigini e Berenguer per minuti, qualcun altro li osserva per ore e la pensa in modo opposto al tuo. Mazzarri impiega più Parigini, ultimamente, fai te.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Granata - 8 mesi fa

    Un giocatore bravino come ce ne sono tantissimi in lega Pro. Ve ne posso elencare almeno 15. Non è un crack, con l’offerta giusta , per me , puo andare. Non lo vedo nemmeno come riserva. Preferisco insistere ad adattare cento volte Parigini e non lui. Gli esterni bassi in Brasile. Esterni alti in Olanda. In Spagna, play

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. marcohelg_385 - 8 mesi fa

    anche no

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy