Il Torino risponde alla Fondazione Filadelfia: “Non è tempo di sterili polemiche”

Il Torino risponde alla Fondazione Filadelfia: “Non è tempo di sterili polemiche”

Attraverso un comunicato ufficiale, la società granata risponde alla Fondazione

24 commenti

A margine del raduno del Torino di ieri pomeriggio al Filadelfia il Presidente granata Urbano Cairo aveva risposto (qui le sue parole) ad alcune polemiche intercorse negli scorsi giorni sul mancato accordo riguardo l’affitto dello Stadio Filadelfia. La Fondazione ha risposto stamani con toni decisi alle parole di Cairo (leggi qui), e adesso è la società granata a prendere nuovamente parola per  spiegare le proprie ragioni ed abbassare i toni, rispondendo con un’altra nota ufficiale pubblicata sul sito ufficiale del Torino:

“Il Comunicato Stampa della Fondazione Stadio Filadelfia non aiuta a risolvere le incomprensioni che si sono create relativamente al contratto di affitto del Filadelfia. Con spirito sereno e costruttivo, anche il Torino auspica che si concretizzi nei fatti la disponibilità della Fondazione al fine di giungere in breve tempo alla conclusione di questo tormentato iter contrattuale. E’ dunque fondamentale un reciproco sforzo di comprensione. Per dire: quali sono le inaccettabili richieste del Torino? Veniamo ai fatti, alle questioni concrete. Su richiesta della Fondazione è stata realizzata una perizia che valutava l’affitto del Filadelfia in 231.000 € con gli oneri di manutenzione straordinaria a carico della Fondazione, come del resto in tutti i contratti d’affitto. La Fondazione non ha voluto assumersi gli oneri di manutenzione straordinaria e ha chiesto che questi fossero posti in capo al Torino FC, cosa che noi abbiamo accettato. Chi ha creato dunque problemi in questo caso? 
 
A ciò si sono aggiunte, da parte della Fondazione, tutta una serie di richieste che nulla hanno a che vedere con un contratto d’affitto, rallentando ulteriormente i tempi e un’intesa che noi per primi abbiamo tutto l’interesse di raggiungere. Ora l’ultimo, ennesimo scoglio è rappresentato da un punto di ristoro, nelle ore di apertura dell’impianto, a beneficio di chi verrà al Filadelfia per vedere gli allenamenti del Torino. Può una situazione di così elementare buonsenso essere considerata una pretesa di violazione dello Statuto? Lo spirito dello Statuto era che il Filadelfia non diventasse un centro commerciale, cosa che neppure noi vogliamo, non proibire di bere un caffè o una bibita. Soltanto con un esercizio di malafede si può vedere in ciò chissà quale operazione a scopo di lucro. Ha senso che questo gesto di attenzione debba richiedere “una serie di verifiche e deliberazioni lunghe e complesse”? Non è tempo di inutili e sterili polemiche, la nostra disponibilità resta amplissima così come è sempre avvenuto in questi mesi, che poi sono diventati anni, di lavoro e collaborazione comune. L’importante è che questo sia l’obiettivo di tutti.
 
Torino, 11 luglio 2017
 
TORINO FOOTBALL CLUB
24 commenti

24 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Zagor - 1 settimana fa

    Forse qualcuno si augura un nuovo Ciminelli per fare razzia di quanto costruito fino ad oggi da Cairo. I veri tifosi si spera sappiano usare anche il cervello per capire fin dove possiamo arrivare e con chi merita farlo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. paolo brasil - 1 settimana fa

    Dà veramente l’impressione che Beccaria o chi per esso, voglia una fetta della torta … comunque solo al Toro succeed questo; I Robaldo ne sono un esempio : dopo 2 anni che il Toro ha vinto la gara, mancano ancora le delibere del commune!!! Quanto tempo ci avrebbero messo in Comune se di mezzo ci fossero stati I gobbi ??? andate a vedere a Vinovo cosa stanno costruendo …. strade, ponti, allargamento carreggiata di strade che da almeno 50 anni erano sempre le stesse.. ed ora hanno stravolto tutto. e ovviamente, chi paga ??? lì non c’è una fondazione, c’è il potere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Luke90 - 1 settimana fa

    Come detto in un precedente post … il problema per alcuni pare essere sempre e solo Cairo. Cairo deve farsi da parte, Cairo deve chiuderla lì e mettere i soldi ecc. ecc. Ma come altri hanno notato c’è ql.sa che travalica il buon senso e si ha l’impressione che ci sia sempre ql.no che vuole tirare su soldi con in Torino.
    La storia dello Statuto è un alibi: una associazione della quale sono membro, solo la settimana scorsa ha modificato 4 articoli del suo Statuto … mica è scritto col sangue. E poi la storia delle spese straordinarie è ridicola; se il mio padrone mi dicesse una cosa del genere lo manderei …. chiunque di mii lo farebbe … per il Torino FC deve essere diverso? Perché ? Perché ci sta sull’anima Cairo… A Cairo rimprovero solo una cosa : il Fila doveva essere del Torino, patrimonio del Torino … se veramente ci credeva, doveva essere il Torino FC a farsi carico della ristrutturazione … e adesso c’è sta inutile diatriba …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. giota - 1 settimana fa

      Non ti preoccupare, glielo comunque avrebbero impedito, guarda con il Robaldo, in piccolo la storia e simile, c’è sempre qualcosa e qualcuno che vuole ostacolare qualunque progetto, nullità che si realizzano soltanto ostacolando i progetti altrui.
      Invidia , gelosia e ignoranza, sono caratteristiche di molte persone.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Zio lupo - 1 settimana fa

    In qualunque contratto d’affitto le spese relative alla manutenzione straordinaria sono a carico del locatore… non del conduttore… L’impressione (davvero forte) è che ci sia una pletora di soggetti gravitano intorno al Toro che aspirino al foraggiamento (tutti devono mangiare) e dall”altra parte qualcuno estraneo a queste logiche…
    La Fondazione… che attacca con violenza il Torino fc e lo fa sull’organo stampa ufficiale della Juventus dovrebbe sapere… visto appunto chi frequenta… che il comune di Torino e di Venaria “pagano”la juve per ospitare i suoi allenamenti… senza chiedere contributi che la juve non riconoscerebbe a nessuno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. blackmapan_483 - 1 settimana fa

      “In qualunque contratto d’affitto le spese relative alla manutenzione straordinaria sono a carico del locatore… non del conduttore… ” salvo partizione diversa. Difatti il tuo caro presidente per affittare la sisport paga € 400.000,00 annui qui ne offre, se non sbaglio €230.000,00 vuol dire che dopo 10 anni ha risparmiato € 1.700.000,00 penso che un po’ di manutenzione straordinaria possa anche pagarla.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ToroFuturo - 1 settimana fa

    Quindi Cairo, che sbandiera un giocatore da 100 mln, si lamenta di non ottenere un chiosco di bibite.
    Poi deve avere una gentile concessione per ospitare l’inaugurazione della stagione nello stadio che dovrebbe essere casa propria.
    Infine (in un comunicato ufficiale) auspica la rapida conclusione del “tormentato iter contrattuale”.
    E quando mai s’è visto con Cairo un iter contrattuale che non sia tormentato?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. BACIGALUPO1967 - 1 settimana fa

    Il signor Beccaria in questi anni in ogni occasione pubblica non ha mai mancato di esprimere la propria disistima nei confronti di Cairo.
    Ovvio che dopo le dimissioni di Salvatori uomo intelligente con cultura superiore al buon Beccaria con capacità di mediazione e dotato di pragmatismo la situazione sia precipitata. Beccaria tiri fuori le carte se ci sono per dimostrare le proprie ragioni una volta per tutte. Questa diatriba personale sta facendo del male a tutti. Mio padre che ha avuto la fortuna di vedere il Grande Torino quando legge queste cose ha le lacrime agli occhi. Signor Beccaria il fila non è il suo giocattolo per dimostrare che lei è più dotato di Cairo. Il fila non è il suo giocattolo per mettere alla berlina una persona che a lei sta sulle scatole. Il fila è di tutte quelle persone che come mio padre hanno gli occhi lucidi quando leggono le vostre liti dettate dall’orgoglio. Abbia il coraggio di fare un passo indietro metta da parte il suo orgoglio e metta tutto in mano ad un avvocato che sia in grado di transare con Cairo. Lei mi permetta a mio modesto avviso non è all’altezza per poterlo fare.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. blackmapan_61 - 1 settimana fa

      Ma farsi da parte Cairo no?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. robertofo - 1 settimana fa

        L’incapacità è dimostrata: si chiama beccaria

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. blackmapan_47 - 1 settimana fa

          Immagino che da buon tifoso del Toro tu abbia letto tutto lo statuto della fondazione. Così solo per sapere

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. BACIGALUPO1967 - 1 settimana fa

            @Mapan47 non ho letto lo statuto… e sono semplicemente un tifoso del toro non un “buon tifoso” come sarcasticamente mi definisci. Se leggi il mio post suggerisco al sig Beccaria di tirar fuori le carte una volta per tutte in modo che anche noi semplici tifosi possiamo capire.
            Queste carte ad oggi non sono uscite.
            Inoltre gli statuti non sono scritti sulla pietra come le tavole della legge si possono modificare.
            Dico semplicemente che per il bene del Toro occorre mettere da parte l’orgoglio gli interessi personali e smetterla con queste liti da comari!!!! FVCG

            Mi piace Non mi piace
      2. BACIGALUPO1967 - 1 settimana fa

        Essendo Cairo piaccia o meno il presidente del torino FC non può farsi da parte.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. blackmapan_743 - 1 settimana fa

          Venda il Toro e si faccia da parte è più chiaro così?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. robertofo - 1 settimana fa

            Lo compri tu o qualche presidente proposto da te pieno di soldi che desidera ansiosamente di acquistare il Toro? e magari filojuventino come Ciucciariello, Ciminelli, …..?

            Mi piace Non mi piace
    2. osvaldo - 1 settimana fa

      BACICALUPO, NON CAPISCO PERCHE’ SI DOVREBBE METTERE DA PARTE Beccaria,io credo invece che tuo padre piangerebbe lacrime amare se solo gli raccontassi che dal progetto ad ogg,i in 2 anni Cairo, non ha affontato nemmeno l’idea dell’affito e non conosce ancora nemeno lo statuto, perchè pensava di AVERlO gratis PER DIRITTO DIVINO! VEDRAI CHE tI DIRA’ lA STESSA COSA CHE TI DICO IO, UNO CHE HA VISTO CALCARE QUEL TERRENO DI GIOCO DA GENTE PIENO DI VALORI E FEDE GRANATA, E, VEDRAI, CHE PIANGERA’ NON PER BECCARIA BENSI PIANGERA’ ASSIEME A ME, PER CAIRO!.
      Senza Beccaria e Salvadori,il Fila IN PADroN non ce lo avrebbe fatto vedere nemmeno con il binocolo fra 50 anni.
      tUTTA LA VITA CON SALVADORI E SECCARIA. sTAI SERENO POICHE” CAIRO NON TI FARA’ MAI SORRIDERE FINO AL MOMENTO DELLO SFINIMENTO TOTALE DI TUTTI NOI TIFOSI,TE COMPRESO!.
      OSVALDO

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. giota - 1 settimana fa

    Ormai è chiaro, la fondazione rappresenta il modus operandi della vecchia e nuova classe politica e della dirigenza comunale. La vecchia politica che è quella che il Fila l’ha abbattuto, la nuova che doveva cambiare tutto, venire incontro ai cittadini e che invece non ne combina una giusta e che sta portando la città al dissesto finanziario è il concentrato della dirigenza comunale che come al solito cerca di impedire qualsiasi cosa costruttiva imponendo sterili difficoltà di ogni tipo, sono gli stessi che ostacolano anche l’impianto del Robaldo.
    Proporrei una manifestazione x far sentire la voce di noi tifosi, perché i soldi sono di tutti noi, il Fila è di tutti i tifosi del Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabio1906 - 1 settimana fa

      Tra i soci fondatori della Fondazione per il Filadelfia ci sono il Torino fc, il coordinamento dei Toro clubs, l’associazione dei tifosi della Curva Primavera per il Filadelfia, l’associazione dei tifosi della Curva Maratona per il Filadelfia, persino l’associazione degli ex calciatori del Toro. Poi Regione Piemonte, Comune di Torino ecc. Quindi prima di sputare sentenze, come stai facendo in tutti i tuoi commenti, informati meglio. Perché stai gettando un mucchio di merda su parecchi che amano il Toro. Che poi la Fondazione abbia commesso degli errori non lo nego. Oltretutto è comico che il Torino fc abbia risposto ad un comunicato della Fondazione perché lui stesso ne fa parte

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 1 settimana fa

        non è comico, dal momento che sono due entità distinte .. altrimenti si potrebbe dire altrettanto del comunicato della fondazione .. anzi, a ben pensarci se il Torino Fc fa parte della fondazione, e questa pubblica un comunicato non firmato, significa che lo stesso comunicato è sottoscritto anche dal Torino Fc, cosa che ovviamente non è possibile e a questo punto, il comunicato dovrebbe essere firmato con nomi e cognomi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. robertofo - 1 settimana fa

          Bravo, hai ragione Athletic, infatti chi della fondazione ha espresso questa volontà di “non calarsi i pantaloni”? Il Torino F.C.? Non penso proprio!!!! Nel comunicato stampa la fondazione afferma: ” Richieste inaccettabili che, una volta respinte, vengono regolarmente riproposte con modulazioni diverse ma sempre inaccettabili e di cui la Fondazione, se necessario, è disposta a dare evidenza “. Ecco fondazione, di queste modulazioni diverse datene evidenza, così anche noi ce ne facciamo un’idea, perché di voi che costituite la fondazione ne ho già piene le tasche. Ho partecipato alla donazione e per dirlo chiaramente non mi è piaciuto : 1) mi avete chiesto la mail anche pro!?!?! per essere stato uno che vi ha sganciato dei soldi, avrei preteso almeno un segno di vita, una qualsiasi comunicazione per farmi sentire ancora più partecipe al progetto. Ne avrei dati altri di soldi!!!!! 2) Corriere della SDA (soldi a mio avviso sprecati) per consegnare presso la mia residenza e quella di mio padre, un medaglione inguardabile, una tesserina di plastica con autografo non originale, una sciarpina di materiale cinese…. ed il nome scritto sul muro dei cuori granata! Sarebbe bastato solo il nome scritto all’interno del filadelfia senza far uso dei soldi per altre carabattole. Mi sa che siete allo stesso livello di un certo ex sindaco, che si definiva tifoso del Toro, ma che non ci ha pensato due volte a mettere in opera gli escavatori per demolire il vecchio filadelfia. VERGOGNATEVI

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. BACIGALUPO1967 - 1 settimana fa

            Hai tutta la mia stima e solidarietà.

            Mi piace Non mi piace
  8. robertofo - 1 settimana fa

    Se andiamo avanti così, il filadelfia lo utilizzerà qualche appartenente alla fondazione in compagnia di amicizie gobbe per fare i picnic

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Spygor - 1 settimana fa

    Un saluto a tutti i tifosi Granata.Ci fossero i gobbi in mezzo alla questione,non ci sarebbero tanti problemi,loro zittiscono tutti,comprano,costruiscono e alla fine,nessuno va a fare troppe domande…Siccome la questione che è diventata complessa,solo per persone che vogliono mettere il bastone tra le ruote ogni volta spunta una novità,un problema.Io fossi Cairo,chiuderei la faccenda mettendo i soldi che ci vogliono e buonanotte perché anche se facciamo finta,sempre i soldi ci sono di mezzo.Certo la Torino dal punto di vista del primo cittadino,ha sempre i gobbi di mezzo o sbaglio?Questo non aiuta molto,ma spero che la società si concentri sul mercato,facendo gli acquisti necessari per creare una rosa di giocatori all’altezza da disputare un buon campionato e poi toglierci qualche soddisfazione raggiungendo l’Europa.Il Filadelfia è il punto di partenza,le fondamenta della rinascita,non facciamo in modo che quello che si vuole costruire,si fermi li…Spygor67

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Oni - 1 settimana fa

    ma Io ci farei pure un ristorante ma secondo voi non farebbe piacere a tutti i tifosi di potersi rinfocillare dopo aver visto una partita delle giovanili o allenamenti
    ma dai ma poi chi sa che ci sarà sotto ancora

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy