Torino, Acquah resta sul mercato ma non si risparmia. E Cairo: “E’ magro e voglioso”

Torino, Acquah resta sul mercato ma non si risparmia. E Cairo: “E’ magro e voglioso”

Da Bormio / Il centrocampista si sta mettendo in mostra in ritiro davanti agli occhi di Mazzarri. È così scontata la sua partenza?

di Marco De Rito, @marcoderito

“Mi dicono che stia benissimo, è magro e voglioso”. Così Urbano Cairo ha parlato di Afriyie Acquah durante la sua visita a Bormio (leggi qui). Il presidente è uno scaltro uomo d’affari e solo lui sa cosa intendesse effettivamente quando ha detto quella frase. Acquah non è sicuramente certo di una riconferma in granata. Il ghanese è tra i principali indiziati a partire tra i centrocampisti granata, insieme ai compagni di reparto: Joel Obi e Mirko Valdifiori. Il Toro ha bisogno di rinnovarsi sulla metà campo, Mazzarri richiede un altro mediano, gli obiettivi sono il costoso Pereyra e Krunic ma per il momento le entrate appaiono bloccate finché non si agisce in uscita.

Luca Asvisio si presenta: “Io tifoso granata, ecco il Filadelfia che ho in mente”

 

PRECAMPIONATO POSITIVO – Per questo le dichiarazioni di Cairo vanno interpretate. Il patron granata, nell’ottica di un’eventuale cessione, potrebbe aver espresso delle parole di miele verso il giocatore per scatenare l’interesse di qualche club ma è difficile dirlo, come si diceva prima l’imprenditore alessandrino non è sempre facilmente interpretabile. C’è qualcosa di vero, comunque, nelle dichiarazioni del presidente. Acquah in questa fase di ritiro è effettivamente uno tra i granata più in forma. Il giocatore ha cominciato il precampionato con l’atteggiamento giusto, e mantiene un fisico davvero imponente. In allenamento dà sempre il 100%, è uno degli ultimi a lasciare il campo e nelle partitelle si è spesso contraddistinto per aver preso in mano le redini del centrocampo. Si è messo completamente a disposizione di mister Mazzarri come se il mercato non lo riguardasse, insomma.

L’EUROGOL – Acquah sembra aver anche aggiustato la mira e affinato il suo tiro, diversi sono stati i suoi gol in questo precampionato. Ultimo, quello nella partitella di ieri pomeriggio (leggi qui). Un vero e proprio missile dalla distanza che ha trafitto Rosati. Il pubblico incredulo si è alzato in piedi per applaudire il ghanese che nel frattempo scappava negli spogliatoi sbeffeggiando Salvatore Sirigu che lo rincorreva. Segnale comunque che il centrocampista è ben ambientato nello spogliatoio granata, si trova bene con compagni e allenatore al quale si è messo a sua completa disposizione. Resta sempre nella casella in uscita ma una sua permanenza, forse, non sarebbe vista così male da Mazzarri.

Torino e Nazionale: Izzo seguito da Mancini, anche De Silvestri ci spera

 

19 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. granatadellabassa - 5 mesi fa

    Visti gli attuali centrocampisti, Acquah e Obi si giocano il posto a fianco di Baselli e Rincon. Fatta eccezione per le volte in cui Mazzarri vorrà rischiare qualcosa inserendo Ljajic sulla linea dei centrocampisti.
    Meitè i primi mesi li farà da spettatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 5 mesi fa

      Grandi acquisti a centrocampo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Paul67 - 5 mesi fa

    Se lo dice il presidente, c è da fidarsi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Akatoro - 5 mesi fa

    Acquah non è un fenomeno, non sa impostare e non hai due piedi particolarmente morbido, ma ricordiamoci che un certo Gattuso è stato campione del mondo. In squadra secondo me servono anche i giocatori come lui, giocatori di quantità, e che facciano filtro. Per tenere rincon forse meglio tenere acquah

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 5 mesi fa

      Secondo me tecnicamente non è così scarso….. ma i sui difetti sono di concentrazione….a volte si fa intercettare passassi sconsiderati esponendoci a contropiedi…..e poi esuberanza…..interventi da espulsione che ci hanno lasciati in 10

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. miele - 5 mesi fa

    È partita la campagna per farci ingoiare gli ennesimi rospi: Acquah, Valdifiori, Obi, Niang e via elencando, sono fortissimi. Ergo, il centrocampo è a posto così, come la difesa dello sconosciuto Bremer e dei sempre rotti Bonifazi è Lyanco. Sulle fasce, con De Silvestri, Ansaldi e Berenguer andiamo sul sicuro ed in attacco non c’è che l’imbarazzo della scelta, tra Damascan, Niang e compagni.l

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 5 mesi fa

      Acquah con Donadoni Valdifiori con Sarri e Niang con Gasperini erano effettivamente fortissimi!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Kieft - 5 mesi fa

      Acquah con Donadoni Valdifiori con Sarri e Niang con Gasperini erano effettivamente fortissimi!!!……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. miele - 5 mesi fa

        Convengo che se Cairo avesse preso Sarri o Gasperini, le cose sarebbero andate in modo diverso, ma non è stato così. In ogni caso, Valdifiori a Napoli, con Sarri, non ha mai giocato e non mi ricordo questo grande Acquah, nemmeno con Donadoni. Comunque penso che Mazzarri abbia già espresso un suo giudizio. Speriamo che sia azzeccato, poi,non è che i problemi del Toro
        si risolvano con la scelta tra Rincon ed Acquah.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Lemmy - 5 mesi fa

          Niente da obiettare sul gioco dei due ma vorrei ricordare che tra i tre quello che ha vinto di più resta Mazzarri….e i tre sono più o meno coetanei.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. miele - 5 mesi fa

            Mannaggia! Spero proprio che tu abbia ragione e che il WM riesca a fare un miracolo!

            Mi piace Non mi piace
  5. Kieft - 5 mesi fa

    Acquah in forma per me era più forte di Benassi e anche di Obi, ma molto spesso sia ventura che Mihajlovic non la pensavano come me. Io lo trovo dopo bendassi il nostro miglior centrocampista e nel Parma si era conquistato titolare l’europa Con Donadoni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 5 mesi fa

      Dopo Baselli

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 5 mesi fa

      Acquah ha dei piedi di pietra

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Torello_621 - 5 mesi fa

      Sono d’accordo tanto che, sperando che Meitè sia una mezzala all’altezza io lo vedrei titolare con il francese e Benassi. A me per esempio non è piaciuto per niente Rincon.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. robert - 5 mesi fa

    Petrachi ha telefonato al Betis Siviglia offrendogli 10 mln per Junior Firpo terzino sinistro.Ha fatto una figura da pidocchioso a tal punto che hanno subito riattaccato il telefono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13746076 - 5 mesi fa

      Sicuro?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GlennGould - 5 mesi fa

        Te l’ha detto lui?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Pepe - 5 mesi fa

      grande robert, non c’è dubbio sei del toro!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy