Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

NEWS

Valeri e Doveri usciranno dal gruppo arbitri Fifa 2022: “Spazio ai giovani”

UDINE, ITALY - APRIL 10: Referee, Daniele Doveri picks up the match ball ahead of the Serie A match between Udinese Calcio  and Torino FC at Dacia Arena on April 10, 2021 in Udine, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors.  (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Valeri e Doveri proseguiranno la propria attività come Video Match Officials. I due hanno deciso di uscire dal gruppo arbitri FIFA 2022

Redazione Toro News

Gli arbitri Paolo Valeri e Daniele Doveri hanno deciso di uscire dal gruppo arbitri FIFA 2022 per lasciare spazio ai colleghi più giovani. I due proseguiranno la propria attività come Video Match Officials. "Visto il mio rendimento avrei potuto andare avanti un altro anno - queste le parole di Valeri pubblicate dall'AIA - . Credo di essere nella classifica di rendimento tra i primi dieci arbitri internazionali. Però ho accettato di fare un passo indietro perché comunque un mio percorso si stava avviando alla fine. Ed era giusto dare un’opportunità a due ragazzi promettenti di iniziare la loro crescita".

 UDINE, ITALY - JULY 12: Referee Paolo Valeri gestures during the Serie A match between Udinese Calcio and UC Sampdoria at Stadio Friuli on July 12, 2020 in Udine, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

L'arbitro 43enne commenta anche il ruolo che assumerà a livello internazionale (VMO): "È una nuova sfida. Altrettanto intrigante. Ho già svolto questo ruolo al Mondiale del 2018 a Mosca; agli Asian Cup a Dubai nel 2019, dove sono stato addetto al VAR nelle due semifinali e nella finale; ai Mondiali femminili in Francia nella gara di finale a Parigi e ai recenti Europei in Inghilterra. Il mio obiettivo è quello di partecipare con questo ruolo anche i Mondiali del 2022". Pensando al presente, invece, il campionato di Serie A prosegue e ci sono diverse partite ancora da dirigere: "Credo di poter ancora essere all’altezza del ruolo. Se la testa e le gambe mi aiutano posso arrivare a cinquant’anni".