Calciomercato Torino, nodo difensore: tra un’uscita inevitabile e i nomi in entrata

Verso gennaio / Per inserire un tassello ne dovrà uscire un altro. Vida più no che sì

di Lorenzo Bonansea, @BonanseaLorenzo

CHI ENTRA?

NAPLES, ITALY - NOVEMBER 23: Dries Martens (L) of Napoli competes for the ball with Domagoj Vida of Dynamo Kyiv during the UEFA Champions League match between SSC Napoli and FC Dynamo Kyiv at Stadio San Paolo on November 23, 2016 in Naples, . (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

NAPLES, ITALY – NOVEMBER 23: Dries Martens (L) of Napoli competes for the ball with Domagoj Vida of Dynamo Kyiv during the UEFA Champions League match between SSC Napoli and FC Dynamo Kyiv at Stadio San Paolo on November 23, 2016 in Naples, . (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Posto che per comprare, occorre vendere, i nomi in potenziale entrata per quanto riguarda la difesa granata non sono ancora molti, e comunque frammentari e dalla situazione non facile da leggere. Uno dei primi nella lista di Miha e Petrachi, non è un mistero, è Domagoj Vida, centralone classe ’89 di proprietà della Dinamo Kyev. Come è noto, il club granata – per ammissione dello stesso Petrachi – aveva provato nell’ultima sessione di mercato a portarlo sotto la Mole, con un assegno da 8 milioni pronto ad essere staccato, ma la dirigenza ucraina decise di blindare il giocatore, dopo aver già ceduto l’altro centrale, Dragovic, al Bayer Leverkusen. L’interesse del Toro non è sfumato, anzi: è possibile che Cairo possa fare un altro tentativo per Vida a gennaio, ma il giocatore – sotto contratto fino al 2018 con la Dinamo – potrebbe non essere lasciato così facilmente dal proprio club, che si vedrebbe privato di un proprio titolarissimo a stagione in corso. Inoltre, pare difficile – vista la storia recente dei mercati invernali granata – che Cairo metta sul banco quegli 8 milioni subito, mentre è più facile pensare ad una proposta che comprenda un prestito con diritto/obbligo di riscatto a giugno, quando le casse granata saranno rimpinguate dagli affari Peres e Makismovic.

In questo caso, è lecito aspettarsi che la Dinamo risponda picche, pretendendo subito quei soldi, e la concorrenza del ricco Sunderland non aiuta di certo i granata a farsi strada, in questo senso. Le altre alternative potrebbero rispondere ai nomi di Simunovic e German Pezzella: il centrale croato potrebbe tornare di moda, nonostante la polemica dopo “il giallo” visite mediche e la riposta piccata dello stesso difensore del Celtic (che rivendica di averle passate e incolpa il Toro), mentre il classe ’91 di proprietà del Real Betis piace moltissimo a Petrachi, ma per ora si registrano timidi sondaggi e niente più.

Vida piace ma la strada è tortuosa, e  anche Simunovic e Pezzella sono alternative di difficile percorrenza per motivi diversi: Mihajlovic a gennaio avrà il suo centrale destro, ma il lavoro di Petrachi deve ancora entrare nel vivo.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 4 anni fa

    I nomi in entrata credo che non suscitino grande entusiasmo nell’auspicato salto di qualità, quanto alle uscite tutto dipenderà dalle reali condizioni fisiche di Ajeti e Avelar: se recuperano andrà via Bovo, altrimenti uno dei due, se non entrambi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Jalo - 4 anni fa

    Vida l’ho visto giocare ieri contro il Napoli, e mi è piaciuto un sacco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ale67 - 4 anni fa

    CALDARA !!! 22 anni e già fortissimo. Tra Ayeti e Bovo tengo Ayeti tutta la vita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. robert - 4 anni fa

    Un buon centrale giovane che avrà sicuramente un futuro è GOLDANIGA del Palermo.Petrachi vai e portalo a Torino.Non aspettare il tappeto persiano !!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. robert - 4 anni fa

    Ho sempre sostenuto che la difesa del Toro è un colabrodo fin da l’anno scorso.Ora sembra che la dirigenza si stia svegliando se vuol ambire a qualcosa di importante.Dirò di più,oltre a un difensore di valore manca soprattutto un grande centrocampista che sappia difendere e impostare.Con questi due ruoli deboli si rimane una squadretta di seconda fascia altro che EL !!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. myriam.patty_931 - 4 anni fa

    Spero proprio che vida non sia una prima scelta xche giocatori di quel livello non ci fanno certo fare il salto di qualita .molto meglio SImunovic centrale del celtic .un abbraccio e forza toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy