Calciomercato Torino, nodo difensore: tra un’uscita inevitabile e i nomi in entrata

Verso gennaio / Per inserire un tassello ne dovrà uscire un altro. Vida più no che sì

di Lorenzo Bonansea, @BonanseaLorenzo

CHI ESCE?

Atalanta BC v FC Torino - Serie A

Per qualcuno che entra, c’è qualcuno che parte, e questo pare necessario – oltre che una questione di gerarchie interne – anche per numero: la lista granata è infatti bloccata, e se si vuole comprare, occorre vendere. Posto che Rossettini – ad oggi il titolare sul centrodestra – pare l’ultimo papabile, Cesare Bovo e Arlind Ajeti sembrano gli unici nel ruolo a poter davvero fare le valige. Il centrale classe ’83 è in scadenza a giugno, quando il Toro potrebbe dunque perderlo a 0, lasciandolo di fatto libero da ogni vincolo contrattuale: è lui il primo indiziato per abbandonare la truppa granata, ma di piste concrete, ancora, non ce ne sono a tutti gli effetti. La squadra più interessata, per ammissione dello stesso tecnico Massimo Oddo, è il Pescara: “Bovo? E’ un profilo che abbiamo già seguito e valuteremo il da farsi” ha dichiarato l’allenatore del Delfino  solo qualche giorno fa. Più complicata la situazione Ajeti, che può invece vantare un contratto – firmato a luglio – che scadrà nel 2019, ma il suo (ancora) mancato inserimento nelle rotazione di Miha (il quale ha comunque detto di apprezzarne le caratteristiche) potrebbero anche far pensare ad un addio anticipato, anche se il giocatore scalpita per dimostrare che può diventare lui l’acquisto “in casa” per la retroguardia granata.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 4 anni fa

    I nomi in entrata credo che non suscitino grande entusiasmo nell’auspicato salto di qualità, quanto alle uscite tutto dipenderà dalle reali condizioni fisiche di Ajeti e Avelar: se recuperano andrà via Bovo, altrimenti uno dei due, se non entrambi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Jalo - 4 anni fa

    Vida l’ho visto giocare ieri contro il Napoli, e mi è piaciuto un sacco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ale67 - 4 anni fa

    CALDARA !!! 22 anni e già fortissimo. Tra Ayeti e Bovo tengo Ayeti tutta la vita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. robert - 4 anni fa

    Un buon centrale giovane che avrà sicuramente un futuro è GOLDANIGA del Palermo.Petrachi vai e portalo a Torino.Non aspettare il tappeto persiano !!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. robert - 4 anni fa

    Ho sempre sostenuto che la difesa del Toro è un colabrodo fin da l’anno scorso.Ora sembra che la dirigenza si stia svegliando se vuol ambire a qualcosa di importante.Dirò di più,oltre a un difensore di valore manca soprattutto un grande centrocampista che sappia difendere e impostare.Con questi due ruoli deboli si rimane una squadretta di seconda fascia altro che EL !!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. myriam.patty_931 - 4 anni fa

    Spero proprio che vida non sia una prima scelta xche giocatori di quel livello non ci fanno certo fare il salto di qualita .molto meglio SImunovic centrale del celtic .un abbraccio e forza toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy