Calciomercato Torino: si cerca l’accordo Marcos Paulo, che è positivo al Covid

In entrata / Il club granata cerca l’accordo per un prestito con diritto di riscatto per il talentino della Fluminense, che però non si può muovere per coronavirus

di Redazione Toro News

Il Torino potrebbe acquistare due attaccanti quest’oggi: un profilo pronto per l’immediato, come potrebbe essere Islam Slimani, e una scommessa per il futuro. Come Marcos Paulo, 19enne brasiliano della Fluminense che, come già raccontato ieri, il Torino sta trattando. Contatti sono andati avanti nella notte e proseguiranno oggi, tramite intermediari italiani. L’obiettivo del club granata è ottenere un prestito con diritto di riscatto per il ragazzo, che ha colpito l’interesse anche di Parma e Olympique Marsiglia.

Non sarà facile chiudere questo trasferimento internazionale entro le 20 di oggi. Anche perchè, come spesso capita con i calciatori sudamericani, il cartellino del giocatore è anche di proprietà dei procuratori e della famiglia. All’ora di cena di ieri permaneva una certa distanza tra domanda e offerta, ma i dialoghi sono andati certamente avanti. Dal Brasile, anzi, affermano che tutto fa presagire ad una positiva conclusione dell’operazione. Sullo sfondo, rimane un intoppo che non è da sottovalutare, e cioè la positività al Covid-19 di Marcos Paulo, comunicata ufficialmente dalla Fluminense lo scorso 26 settembre. Per questo, il ragazzo ha saltato le ultime partite della sua squadra. Dunque, il giocatore non potrà essere a Torino nè oggi nè nei prossimi giorni. Al giorno d’oggi in presenza di determinate condizioni è possibile depositare contratti con firma a distanza, certo, però il tema è da tenere presente.

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gianni bui - 3 settimane fa

    Se è positivo al Covid esigiamo uno sconto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Cecio - 3 settimane fa

    Non credo ce la potranno fare a prenderlo visti i tempi molto stretti…
    A meno di colpi di scena impensabili, il giudizio sul mercato è il peggiore degli ultimi anni…una farsa pazzesca, farebbe prima a dire: non mi frega un cazzo di rinforzare la squadra, andiamo avanti così fino a che non arriva un fesso con 300 mln…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granataLondinese - 3 settimane fa

    Mi sembra ottima questa strategia, prendiamoli malati di covid, se va bene non avranno conseguenze a lungo termine, anzi saranno vaccinati, così possiamo fare come la juve e vincere qualche partita a tavolino.

    Ma (bestemmia) come le fai le visite mediche ad un malato?

    Io non ce la faccio più a leggervi, vengo qui per gli ottimi commenti dei fratelli granata, ci si da una pacca sulla spalla vista la situazione.

    Ma voi siete colpevoli tanto quanto il vostro padrone.

    Scommetto che vi paga una miseria, d’altronde tutta la pubblicità orrenda che vi fa mettere sul sito non è molto diversa dal riempire la nostra storica maglia di adesivi di società semi sconosciute.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Andrea63 - 3 settimane fa

    Lo dovrebbe attaccare a Cairo!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. bloodyhell - 3 settimane fa

    ho visto alcuni video del brasiliano, il commento di granata mi sembra assai veritiero.il ragazzo ha una discreta tecnica e, da quel poco che si può notare attraverso dei video, ha un naturale senso della posizione e dei movimenti. certo, un campionato europeo è altra cosa. ma il talento,a prima vista, sembrerebbe esserci

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Pedro - 3 settimane fa

    Farseschi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Nero77 - 3 settimane fa

    Se contagiato dal Covid,Urbanetto potrebbe chiedere uno sconto extra..sento odore di affare!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Granata - 3 settimane fa

    Stanno provando seriamente a prenderlo. Se ci riusciranno non saprei ma la volontà c’è da ambo le parti. Il giovanotto è da far crescere sotto tutti i punti di vista. L’unica cosa che non gli difetta è la tecnica. Vedremo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bacigalupo1967 - 3 settimane fa

      Speriamo non sia un tronistao meravigliao.
      Comunque meglio prospetti così che calciatori a fine carriera come Kalinic reduci da annate fallimentari

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 3 settimane fa

        @Bacigalupo, in Brasile ci sono 2 scuole di pensiero. Una fa partire i calciatori molto giovani ma che hanno già fatto vedere qualcosa ed un’altra che invece vede emigrare campioni tipo Neymar. Questo le potenzialità le ha ma deve crescere molto. Qui le marcature ed il pressing sono ben altra cosa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Kaimano - 3 settimane fa

          Paqueta insegna!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Granata - 3 settimane fa

            Paquetà a me non dispiace, anzi. Giocare nel Milan con Maldini e Boban che mettono becco su tutto non è facile. Non so come faccia Pioli.

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy