Glik: “Futuro? Mi piacerebbe tornare definitivamente in Polonia”

Glik: “Futuro? Mi piacerebbe tornare definitivamente in Polonia”

Le parole / L’ex granata ha il contratto in scadenza nel 2021 con il Monaco

di Redazione Toro News

Ai microfoni di Sport.pl, ha parlato l’ex granata Kamil Glik. Il centrale classe 1988, legato al Monaco da un contratto che scadrà nel 2021, ha parlato anche dei suoi piani futuri. “Sei anni in Italia e quattro in Francia, sono trascorsi velocemente. Adesso ho ancora 3 o 4 anni da giocare a buoni livelli. Mi piacerebbe sicuramente tornare definitivamente in Polonia e giocare in un club di prima fascia”. Parole che, almeno a primo impatto, sembrerebbero dunque smorzare le indiscrezioni degli ultimi giorni che avrebbero voluto un ritorno del centrale in maglia granata.

Torino, Ansaldi a parte ma col Parma nel mirino: il punto

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Donato - 4 mesi fa

    Sicuramente Glik nella difesa di quest’anno avrebbe fatto un figurone. Non aggiungo altro.
    In quanto alle motivazioni, ne ha più lui mentre dorme che l’intera difesa mentre gioca.
    Sarà vecchio? Mah , in difesa si chiama esperienza. Un certo Baresi insegna.
    In quanto all’attaccamento, pochi come lui sono tornati a Superga dopo essere stati ceduti.
    Ovvio voglia finire la carriera in Polonia, ma un anno lo si potrebbe ancora strappare visto che alternative migliori non ne vedo all’orizzonte
    FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. christian85 - 4 mesi fa

      @Donato
      potrebbe essere che tu abbia ragione.

      Ma voglio ricordarti, alla base delle motivazioni che hai detto tu stesso, il Toro di Glik che espugno’ il S.Mames e che vinse il derby, proprio dopo il derby se ben ricordi, inzio’ a smettere di giocare perche’ obiettivi gia’ raggiunti.
      Lo stesso Glik l’anno dopo ( in cui fu ceduto Darmian al Manchester United ), fece una stagione abbastanza negativa.

      Non e’ un caso.. e come vedi, finite le motivazioni, finita la voglia, inizi a fare schifo cosi esattamente come hanno fatto tutti quest’anno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. christian85 - 4 mesi fa

        L’esempio piu’ giusto e’ proprio Izzo.
        Anno scorso prestazioni da media sopra il 7 con 5 gol all’attivo, quest’anno il buio pesto.
        Glik uguale. Anno del derby vinto, prestazioni da 7 e 7 gol all’attivo ( sti cazzi ).

        Non e’ che Izzo all’improvviso diventa scarpone o scarso……..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Dr Bobetti - 4 mesi fa

    Chi viene al Toro deve avere motivazioni a 1000. Altrimenti i risultati son quelli che abbiamo già visto in diversi casi in questa stagione, al contrario della precedente dove le motivazioni avevano reso la squadra tosta oltre i valori tecnici offerti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. maxxx - 4 mesi fa

    Buon viaggio verso la Polonia. Grazie per quel che hai dato ma adesso dobbiamo guardare avanti, dobbiamo guardare a giocatori più giovani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Paul67 - 4 mesi fa

    Bravo torna in Polonia, penso anch’io sia la miglior opzione.
    Qui c’è bisogno di giocatori motivati che abbiano voglia d’emergere e nn dinosauri pre-pensionti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. bertu62 - 4 mesi fa

    Basta difensori!
    Anche se per Glik si tratterebbe più di “un ritorno a casa”, il Suo desiderio l’ha già espresso: terminare la carriera in Polonia….Come dargli torto: non ha più nulla da dimostrare, non ha (quasi) più nulla da dare al Toro di oggi se non, forse, un apporto a livello dirigenziale, ma per questo c’è già Moretti, e mi va più che bene!
    Credo che sia più “una suggestione” di noi tifosi (anche particolarmente “nostalgici” se mi passate il termine) che una vera e propria possibilità…
    Piuttosto, parlando invece di “FATTIBILITÀ” perché non spingere con l’Inter per una trattativa che comprenda Armando IZZO da una parte (che l’Inter vorrebbe e che fosse per Lui ci andrebbe DI CORSA, anzi forse è già lì con la testa…) e Matias Vecino O Gagliardini O Nainggolan dall’altra? Certo, più che i/il cartellini/o fa PAURA lo stipendio di questi giocatori (c.ca 4,5Milioni netti di media..), che non solo noi ma tanti altri club si sognano di poter pagare (tranne poi avere i conti in STRA-ROSSO come Roma, Giuve, Milan ecc…ecc…. ma questo fa sempre parte del discorso BANDA BASSOTTI….), però, magari, cessione in prestito e ingaggio a metà (credo che tecnicamente sia “prestito oneroso”…), sarebbe un bel biglietto da visita per Vagnati oltre che l’occasione per ammutolire diversi denigratori….
    Comunque, quello che è (quasi) certo è che il calciomercato, quest’anno, sarà qualcosa di (quasi) mai visto prima: si parla di “scambi” di giocatori fra squadre come se fossero le figurine Panini di una volta, cessioni in prestito per “quadrare” i conti, molto molto meno CASH in circolazione e mani nei capelli per gli agenti/procuratori che non sanno come faranno a pagare amanti e Pied-a-terre ma, come insegna Mourinho, “…no è un problema mio!…” …
    FV♥G!! SEMPRE!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. christian85 - 4 mesi fa

    Fermo restando che le minestre riscaldate non mi sono mai piaciute.
    Glik farebbe comodo senz’altro, ma per come la vedo io se dovesse veramente tornare, dubito possa fare bene.

    Se poi è questa la strada… Vagnati, non ci siamo.

    Il Torino ha bisogno di gente motivata, innanzitutto e giovane. Bisogna costruire un grande centrocampo.

    A Glik voglio bene, cosi come a tutti i capitani del Toro, ma il suo lo ha dato, lasciando ottimi ricordi, tornando sarebbe un rischio di essere ricordato male e poi comunque è un difensore che và verso la fine carriera, perchè mai dovrebbe accettare di ridursi lo stipendio?

    2 milioni sono troppi comunque, considerando che Sirigu Belotti e Verdi ne percepiscono 1.8

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. tafazzi - 4 mesi fa

      Se un giocatore è a fine contratto non ha uno stipendio da ridurre. Dubito che in Polonia possa guadagnare quanto al Toro.
      Tornasse sarei ben contento, perché sarebbe il degno sostituto di Moretti, uno che ha ben chiaro i valori del Toro e avrebbe l’esperienza e il carisma per insegnarli ai più giovani.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. christian85 - 4 mesi fa

        ciao tafazzi.
        Però Glik ha 32 anni.. non 36.

        Ha ancora almeno 3 anni per giocare ad alto livello.. il campionato polacco è decisamente povero.. gioca solo il Legia Varsavia.
        Con tutto il rispetto… ma andare a 32 anni in Polonia mi pare un po’ sprecato quando puoi ancora divertirti per 3/4 anni.

        Fisicamente poi Glik giocherà anche fino ai 40, ma solo dopo i 35 tornerà nella sua Polonia.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. christian85 - 4 mesi fa

          Poi, sarò fatto male io, ma francamente… un calciatore che è stato capitano di una squadra e se ne và via.. per me, in senso buono, muore lì.
          E’ inutile che molti ( lui compreso ) si attacchino al fatto della maglia gloriosa ecc ecc… tu hai giocato per il Toro ? Hai vestito la maglia granata ?
          A maggior ragione se sei il capitano allora devi pensare che il Toro è il tuo punto di arrivo e non di partenza.

          Io la vedo cosi, ma dimenticavo che ormai le bandiere non esistono più…
          Glik è stato un grande capitano del Toro, ha reincarnato lo spirito vero e la grinta del Toro, ma poi… quando ci si perde per soldi.. allora tutto quello che dici poi nulla ha valore.
          Ripeto : voglio bene a Glik, ma per me come si è tolto la fascia da capitano, muore lì.

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy