Torino, allarme svalutazione: l’annata disgraziata abbassa il valore della rosa

Il tema / Solamente Sirigu, Belotti e Bremer sono migliorati, mentre quasi tutto il resto dei giocatori stanno perdendo valore di mercato

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto

SVALUTAZIONE

REGGIO NELL’EMILIA, ITALY – JANUARY 18: President of Torino Urbano Cairo during the Serie A match between US Sassuolo and Torino FC at Mapei Stadium – Città  del Tricolore on January 18, 2020 in Reggio nell’Emilia, Italy (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Da luglio a oggi non è andato scemando solamente l’entusiasmo, ma anche il valore dei giocatori del Torino. L’annata, iniziata male con l’uscita ai preliminari di Europa League, sta finendo anche peggio. Anche per quanto riguarda il lato strettamente economico. Allo start del campionato (considerando cioè la rosa che ha cominciato la stagione) il valore del roster granata superava i 200 milioni di euro, mentre ora ne vale circa 181 (la fonte è Transfermarkt, portale online specializzato nella valutazione economica dei giocatori). Le valutazioni dei giocatori, infatti, inevitabilmente risentono dei risultati della squadra. In crescita ci sono i soli Sirigu (dai 7 ai 8 milioni attuali), Belotti (che vale 5 milioni in più) e Bremer (ha raddoppiate il suo valore da 2 a 4,5 milioni). Stabili, invece, Ansaldi, Berenguer, Lukic e Lyanco. Come loro anche Ola Aina, riscattato al termine della stagione passata per 10 milioni di euro dal Chelsea, continua secondo Transfermarkt a mantenere la stessa valutazione.

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. maxx72 - 8 mesi fa

    E allora qualcuno mi spiega dov’è il vantaggio di finire in serie b? Per il paracadute? Siamo seri dai…avremmo un danno economico da paura. E il boss quello proprio non lo vuole.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. policano1967 - 8 mesi fa

    Valore o nn valore della rosa io vorrei sapere ke fine ha fatto il sorcio.nn si sente piu.sorcio dove sei?speriamo tratti la cessione perke per me oramai sei invisibile e un ex presidente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. TOROPERDUTO - 8 mesi fa

    A parte che Izzo a dicembre non valeva 25 milioni perché stava facendo pena da inizio campionato, a parte che Verdi valeva 25 milioni solo per VB dei fessi come noi, e che tutte le altre valutazioni erano esagerate, il problema sarà se andremo in b.
    A parte che bisogna vedere se il presidente ritorna tra noi perché attualmente la valutazione più alta pare essere la sua, mi risulta ci sia una taglia di 100 milioni per chi lo ritrova…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Mimmo75 - 8 mesi fa

    La rosa difficilmente migliorabile si è rivelata facilmente peggiorabile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Paul67 - 8 mesi fa

    E chissenefrega della svalutazione della rosa ci si deve salvare per poi fare piazza pulita dal presidente a sti flop player che si sono ammutinati fregandosene della maglia e dei tifosi, che sono sempre coloro che ci rimettono.
    Io nn salvo nessuno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. rich - 8 mesi fa

    Sono un po fuori tema ma Cairo è vivo ? La cosa comunque puzza parecchio e qualcosa sicuramente bolle in pentola…non so assolutamente cosa ma mi sa tanto che presto avremo sorptese

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 8 mesi fa

      Si, si. E’ in Tunisia a girare in prima persona (Favino costava troppo) Hammamet 2. A breve aggiornamenti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Giancarlo - 8 mesi fa

      Penso anch’io. Non è possibile un’assenza così prolungata, specie in un momento drammatico della nostra storia. Probabilmente avrà problemi diversi, ma non può abbandonare una sua società in modo così assurdo. Almeno dovrebbe nominare un A.D. e/o un D.T. con poteri per supplire al una sua forzata (?) assenza.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabrizio - 8 mesi fa

        hai visto mai?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. fabrizio - 8 mesi fa

    il problema di fondo che la rosa era ed e’ SOPRAVVALUTATA (come tutte quelle di serie A)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. suoladicane - 8 mesi fa

    partito petracchio il presiniente ha deciso, da buon milanese acquisito, di agire secondo il “fasu tut mi”, e qui a torino possiamo ben dirgli, brau piciu!
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 8 mesi fa

      brau!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy