Toro, sciolti i nodi Europa e ds: ecco come cambiano le strategie di mercato

Toro, sciolti i nodi Europa e ds: ecco come cambiano le strategie di mercato

Calciomercato / Sciolti i nodi più importanti, il calciomercato del Torino può iniziare davvero

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Tutto in un giorno: la giornata di ieri è stata importantissima per il club del Presidente Cairo, che nel giro di poche ore ha ottenuto la qualificazione all’Europa League grazie all’esclusione del Milan e ha annunciato ufficialmente il nuovo ruolo da direttore sportivo di Massimo Bava. Due nodi importanti che stavano legando il Torino e tenendo in sospeso le strategie della società. La consapevolezza della partecipazione ai preliminari di Europa League e la nomina di Massimo Bava a direttore sportivo possono produrre un’accelerazione importante sulle mosse di mercato del Toro.

TEMPI STRETTI – Gli uomini di Mazzarri si raduneranno al Filadelfia il 4 luglio per prepararsi in vista del primo impegno ufficiale, fissato per il 25 luglio. Come noto, il tecnico toscano troverà in ritiro una squadra importante che non ha bisogno di grandi rivoluzioni, grazie alla conferma di tutti gli elementi fondamentali. Detto questo, però, i pochi innesti di cui i granata necessitano dovranno essere individuati in tempi brevi.

STRATEGIE – L’obiettivo potrebbe essere quello di portare uno o due acquisti già nel ritiro di Bormio, in modo da averli a disposizione per i preliminari. Raramente il Torino si è mosso sul mercato già a giugno, Izzo per esempio (primo acquisto dello scorso calciomercato estivo) è stato ufficializzato il 4 luglio. Con l’Europa League cambiano anche le necessità numeriche: il Torino potenzialmente potrebbe muoversi su tre fronti e ha bisogno di una rosa leggermente più ampia (circa 23 elementi). Risolti i dubbi estivi, il mercato del Torino può decollare.

49 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bischero - 3 settimane fa

    Non prendiamoci in giro. La squadra nei primissimi giorni di Bormio deve essere completa. Sono 6 mesi che si sa cosa manca e dove. I giocatori vanno trattati per tempo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Hastasiempre - 4 settimane fa

    Caprari 20 cocuzze ahahahahahahahahahahahah, non lo farei giocare manco nel giardino di casa mia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Toro Forever - 4 settimane fa

    A margine. Per Caprari chiedono 20 milioni? Zaza allora ne vale almeno 50! Così, per Sport.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-14287754 - 4 settimane fa

    nn capisco xke criticano cairo si può dire qualsiasi cosa di lui ma ogni anno si migliora!! grandi club vanno di male in peggio!! noi nel nostro piccolo siamo un gioiellino!! lasciamo le critiche godiamoci il nostro TORO in europa!!! FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Il_Principe_della_Zolla - 4 settimane fa

    “Tre innesti di qualità, rosa confermata negli effettivi migliori, operare presto e bene”. Queste le dichiarazioni presidenziali di fine campionato. Questo c’è da fare. Siamo alla prova dei fatti, vedremo se corrisponderanno alle promesse.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 4 settimane fa

      Pereyra, Ouwejan e Verdi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Toro Forever - 4 settimane fa

    Senza fare i nomi, ma sommando le loro “presunte” valutazioni, il Toro si ritroverebbe a spendere per le 3 figure sospirate tra i 60 e i 70 milioni. Sono cifre alla portata del Toro? Anche con qualche cessione minore, ne rimarrebbero circa una cinquantina. Molti. È giusto essere ottimisti, ma realisticamente non abbiamo il budget necessario. Qualche “miracolo”? Perché no! Magari pescando degli outsider poco conosciuti ma validi nell’immediato e in prospettiva. Dai Toro!!! Devi fare tutto il possibile. E anche di più!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bilancio - 4 settimane fa

      L altro estremo pero e’ comprare sl mercatino dell usato. Allora a quel punto meglio rimanere cosi.
      La via di mezzo qual e’?
      Un diesse che scovi all estero ottimi prospetti qualita prezzo come fatto negli ultimi tempi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Toro Forever - 4 settimane fa

        Non so cosa sia rimasto al Toro in tema di osservatori e intermediari. Certamente riconosciamo a Bava lo scoutismo nelle giovanili in attesa che si confermi nello “scafatissimo” mondo professionistico.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. ToroShakty - 4 settimane fa

        Svincolato dal Milan Biglia sarebbe tanta roba invece qualche settimana fa parlavano di uno scarto come Bertola ci, mah? Sona anni che non si gioca stabilmente in Europa e bisogna giocare con una squadra degna..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mimmo75 - 4 settimane fa

      Ma dove è scritto che si debbano per forza spendere 70 milioni per tre giocatori di qualita? Non conta quanto si spende ma come. Un esempio? Chiediti quanto abbiamo speso per Sirigu, N’Koulou, Ansaldi, Belotti, Izzo e Rincon. Arrivi a stento a 30 milioni eppure parliamo di uno dei portieri più forti al mondo e di alcuni tra i calciatori dal rendimento più elevato dell’ultimo campionato di serie A, tutti nazionali. Di contro, quanto ci son costati Ljajic, Niang e Zaza? Più o meno quanto i sei che citavo sopra. Quanto hanno reso? Capisci che intendo? I soldi vanno spesi bene, non importa quanti ne investì perché un calciatore che costa molto non è automaticamente garanzia di rendimento elevato così come uno che costa poco (N’Koulou…continuo a non crederci…!) non è per forza scarso o rotto o bollitto. Anche tra i parametri zero trovi gente di qualità e sicuro affidamento (Sirigu e Moretti per restare a noi ma anche Rabiot o il Pogba preso dalle blatte anni fa). Giudichiamo chi arriva da quel che riuscirà a dare, lasciamo parlare il campo e freghiamocene di quanto è costato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Toro Forever - 3 settimane fa

        Io non voglio spendere 70 milioni. Allora. Le richieste per Verdi sono 25. Per Pereyra 30. Per Laxalt o Mario Rui 15. Fai il totale!!! Questi nomi non li ho fatti io ma sembrano essere gli unici che il Torino conosca. Ho reso l’idea?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Mimmo75 - 3 settimane fa

          Si, chiaro adesso il concetto. Ma non lasciarti influenzare troppo dalle chiacchiere mercatare. Sono i nomi che i giornalisti scrivono e non certo gli unici che il Toro conosca. N’Koulou arrivò all’improvviso, nessuno ne aveva parlato. Lo scorso anno successe la stessa cosa con Aina, Djidji, Soriano e Meite. Ancora prima ricordo Petrachi annunciare in diretta su Sky la chiusura di in affare. Non fece il nome ma si trattava di Acquah, del quale ormai non si parlava più e nessuno lo accostava tra i papabili a vestire la nostra maglia. Hart fu un altro affare flash, se ne iniziò a parlare il giorno prima che firmasse con noi….

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Toro Forever - 3 settimane fa

            Caro Mimmo75, Petrachi non lavora più per il Toro. La domanda è: Bava ha una rete di osservatori e un’agenda di nomi utili alla prima squadra? Per me no, ma non perché sia incapace, semplicemente perché ha appena cominciato. Ora dobbiamo fare il mercato per l’Europa e non per la Primavera.

            Mi piace Non mi piace
  7. Tifoso Obiettivo - 4 settimane fa

    Io compresi subito chi è Cairo tanti anni fa, quando lo incontrai. Andai a cena con lui e Comi. Voleva che facessi l’osservatore del Toro in Brasile per i suoi… occhi belli, per il colore dei suoi occhi… perché li aveva verdi o azzurri… Io ho capito che a Cairo interessano i soldi, interessa chiudere i bilanci in attivo. Il Toro viene dopo. E chissenefrega dei sentimenti dei tifosi! Ho capito subito che voleva guadagnare. Per questo non mi sorprende affatto se la squadra continua a galleggiare a metà classifica, o poco più su. E se i giocatori migliori vengono venduti dopo due o tre stagioni. E se non costruisce una grande struttura dirigenziale e un grande spogliatoio. Ma il Toro e i suoi tifosi meritano di più. L’Europa sarebbe la dimensione giusta del Toro pure al giorno d’oggi, anche se i grandi club hanno ricavi non paragonabili con quelli delle altre società. Ma evidentemente a Cairo va bene così.
    Tanti auguri, mitico Leo Junior.
    Sono in attesa di BACGALUPO che venga ad insultare un altro dei pilastri della nostra gloriosa Storia per difendere Cairo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 4 settimane fa

      Ciò che non capisco è questo accanimento nei confronti di Cairo presidente del toro. Del resto da poche ore siamo in Europa, quale migliore occasione per delegittimare Cairo.
      In oltre, nel tuo post
      ti giudichi una persona lumgimirante avanti anni, rispetto a non ho ben capito chi, dici che Cairo ti ha chiesto personalmente di fare l’osservatore del toro. Insomma, appare un bisogno smodato di autocelebrazione.
      Alla prossima.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bilancio - 4 settimane fa

        Scusa Glen ma solo per la cronaca quella e’ una storia raccontata dal signor Junior

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. GlennGould - 4 settimane fa

          Infatti ho sbagliato io. E chiedo scusa a chi di dovere.Rimane il concetto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

      Obiettivo@ trovami un post uno solo dove ho insultato qualche nostro giocatore.
      In attesa di riscontro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Immer - 4 settimane fa

        Tu insulti i tifosi del toro che non la pensano come te. Eppure dopo 14 anni forse qualcuno che non si accontenta sempre potrebbe pur esserci non ti pare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

          Immer trovami un indulto uno solo.
          Posso invece trovarne moltissimi di altri multinik te compreso.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

            Insulto.. Non indulto

            Mi piace Non mi piace
          2. Immer - 4 settimane fa

            Insulto o critica per chi non la pensa come te .io dico quello che penso giusto o sbagliato che sia senza criticare altri che la pensano diversamente.

            Mi piace Non mi piace
          3. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

            Tra insulto e critica la differenza è abissale.
            Come dice Nanni Moretti “le parole sono importanti” Personalmente critico aspramente chi insulta la nostra dirigenza il nostro allenatore (tdg ti dice nulla??) i nostri giocatori, i tifosi che vanno allo stadio etc etc.
            Per cui ribadisco trovami un insulto scritto da me verso altri tifosi granata o verso nostri giocatori ed ex giocatori (soriano a parte)
            RSVP

            Mi piace Non mi piace
          4. Il_Principe_della_Zolla - 4 settimane fa

            Dire che hai visto a Nyon un tifoso del Torino con la corda al collo, secondo te che tipo di commento è? Lo ha scritto tu, bello mio. Non è un insulto, è peggio.
            Sei sempre lì a giudicare cosa scrivono e dicono gli altri, con parole per lo più che tendono a irritare, e adesso fai l’anima candida?

            Mi piace Non mi piace
          5. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

            Principe tra ironia ed insulto c’è un altro abisso, non insultare la tua intelligenza facendo finta di non capire.

            Mi piace Non mi piace
          6. maxx72 - 3 settimane fa

            Scusate solo una cosa: il sig.vinnasucavanni ha scritto delle nefandezze incredibili…è assolutamente indifendibile! PUNTO

            Mi piace Non mi piace
          7. maxx72 - 3 settimane fa

            E prima di difendere tanto vannivinnainnv leggete il suo nuovo Nick e poi ne riparliamo…

            Mi piace Non mi piace
        2. maxx72 - 3 settimane fa

          Immer sei una piangina pazzesca con questa storia dei 14 anni…e basta!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Junior - 4 settimane fa

    Speriamo in qualche colpo alla Petrachi! Izzo , Nkoulu e Ansaldi sono costati complessivamente meno do 20 mln, la cifra richiesta pwr il solo Caprari; Caprari, Verdi , Lazzari costano uno sproposito e a mio avviso, come quadi tutti gli italiani, sono giocatori sopravvalutati!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Ciccio Graziani - 4 settimane fa

    Siamo in Europa league, ora 3 acquisti migliori di chi c è già, altrimenti è una presa in giro. Verdi, Pereyra ecc sono ottimi acquisti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. odix200_278 - 4 settimane fa

      Siamo ai preliminari non in EL

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. F.E.R.T. - 4 settimane fa

    Sorrentino(Viviano), Lazzari, Pereyra, Fofana, Verdi
    Numeri di maglia vacanti:1,2,3,4,6,10.
    Sarebbe bello che sirigu prendesse la 1, ma sembra che sia fissato con la 39. Poi darei la 2 e la 3 a bonifazi e lyanco, la 4 a Lazzari e la 6 a Fofana. Infine la 10 a uno tra verdi e Pereyra. Ma di sicuro di questi ne arriveranno se va bene solo un paio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tifoso Obiettivo - 4 settimane fa

      Lazzari è già della Lazio.
      Questo capita a non fare mercato. Che poi te li soffiano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 4 settimane fa

        Domandina, sei così sicuro che Lazzari sia mai stato un reale obiettivo ? Solo perché qualche pseudo-giornalista lo ha scritto ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Tifoso Obiettivo - 4 settimane fa

          Mi sono illuso che lo fosse magari. Perché è proprio forte.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Granata - 4 settimane fa

            Il forte è relativo. Personalmente lo vedo bene solo nel 442 infatti il Napoli voleva un panchinaro e ci ha pensato ma poi visto il prezzo sballato lo ha mollato. Nessuna big lo ha mai voluto/cercato/trattato. Se il Toro lo voleva faceva altro con Bonifazi. Aina, personalmente nettamente superiore nel 352.

            Mi piace Non mi piace
          2. PrivilegioGranata - 4 settimane fa

            Granata, esatto.
            Quando si sono incontrati sul campo Anna ha sverniciato il mitico Lazzari

            Mi piace Non mi piace
          3. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

            Privilegio@ hai perfettamente ragione, Aina lo ha ridicolizzato.
            Aina se seguirà i dettami di Mazzarri diventerà uno dei 10 calciatori dei campionati europei più forti nel suo ruolo.
            Hai visto l’assist fatto in nazionale le??

            Mi piace Non mi piace
      2. Junior - 4 settimane fa

        Lazzari giocatore che si fronte ha un buon difensore non va da nessuna parte; quando si è trovato davanti Ola Aina non l’ha saltaro nemmeno una volta; inoltre 4 su 5 cross sono sbilenchi; giocatorino che non ci serve! Meglio così!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

          Il livello è quello di Zappacosta

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. F.E.R.T. - 3 settimane fa

          Quindi chi prenderesti al suo posto? Mario rui??

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. bertu62 - 4 settimane fa

    Concordo con quanti commentano che, in fondo, siamo una squadra che ha fatto un girone di ritorno da urlo e che quindi, di conseguenza, i preliminari non dovrebbero minimamente preoccuparci, tuttavia è sbagliato sottovalutare la pericolosità degli impegni e degli avversari, quando in campionato lo abbiamo fatto abbiamo “buscato”….dovremmo avere SEMPRE gli occhi della Tigre, quella FAME calcistica, sportiva, di risultati che non ci fa mollare mai, neanche a risultato acquisito! Sempre sul pezzo e sempre concentrati, così si arriva in fondo!
    Quanto alla rosa, certo avere dei “ricambi” in più non è male però…Però come fare per avere sempre la stessa qualità in campo? Mica semplice dire a qualcuno che è sullo stesso piano di Belotti, ad esempio, che deve stare in panchina fino a che non entra per 1 o 2 gare? Non tutti sono Bremer, uno preso a caso, Bremer che s’è fatto tutto l’anno scorso in panca salvo poi entrare nel Derby e giocarlo anche bene per poi tornare in panchina!!
    Non semplice….
    FV♥G!! SEMPRE!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 4 settimane fa

      Con tre competizioni da giocare ci sarà spazio per tutti, anche per chi è quasi, se non allo stesso livello dei titolarissimi. Una GRANDE squadra ha campioni anche in panca. Cominciamo ad abituarci, anche se questa cosa l’abbiamo già vista un po’ l’anno scorso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. eurotoro - 4 settimane fa

    Diciamo che x superare i preliminari ed andare ai gironi non urge l’arrivo immediato di chicchessia…questo gruppo ha fatto un girone di ritorno da piazzamento champions…non ci puo’ essere kukasi che tenga!..alleniamoci bene ed asfaltiamoli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bilancio - 4 settimane fa

      Si d accordo con te. MA poke chiacchere: servono 2/3 innesti di qualita da centrocampo in su. A parer mio ( ma posso sbagliarmi) NON e’ cercando tra Chievo, Palermo e Foggia che li troviamo.
      Speriamo di uscire dal calciomercato nettamente rinforzati e non avendo come primo parametro il low cost.
      In Europa league e’ meglio esserci ke non, MA i veri soldi ed il vero Obiettivo deve essere il quarto posto ed a parte Gobbi, Inter e Napoli per i primi tre possiamo giocarcela con Dea, Lazio e Roma x il quarto. Li arriveranno le milionate. Non fare ora un investimento potrebbe equivalere ad un passo indietro il prossimo anno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. eurotoro - 4 settimane fa

        Daccordo con te..x puntare al 4°posto servono uno di classe a centrocampo tipo borja valero ed altrettanto un trequartista di classe tipo bonaventura..franco vazquez..ma anche verdi non e’ male

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ToroShakty - 4 settimane fa

          Ci serve Lucas Biglia svincolato sarebbe una pazzia non prenderlo!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Giancarlo - 4 settimane fa

        Potrebbe anche “bastare” vincere la EL per entrare in CL. A parte le battute, ma non troppo, concordo che ci vogliono almeno un paio di rinforzi forti, senza trascurare la crescita di alcuni Primavera in gruppo (ci riescono altri, perchè non noi che abbiamo dei ragazzi potenzialmente fortissimi?) e alcuni “misconosciuti” che, come in passato, potrebbero rappresentare vere sorprese, da Nkulu a Ljianco, da Ola a Meitè. Qualcuno potrà giocare in prestito in Serie A con Bremer, Edera e/o Parigini, per diventare patrimonio per il futuro e sopperire al fatturato inferiore ai Top 3. Forza! Ci siamo. Stiamo tornando grandi, forse grandissimi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy