Covid-19, gli aggiornamenti dell’11 marzo / Conte: “Chiuse le attività commerciali”

Diretta TN / Gli aggiornamenti di giornata, dallo sport e non solo, sulla più grave emergenza sanitaria del nostro Paese

di Redazione Toro News

Di seguito i principali aggiornamenti di mercoledì 11 marzo, seconda giornata dell’Italia zona protetta, sulla situazione del Covid-19 in Italia e all’estero, relativi al mondo dello sport e non solo.

21.50 – Arriva un’ulteriore stretta sulle misure per contenere la diffusione del Covid-19. Il premier Giuseppe Conte, in conferenza stampa, ha infatti annunciato la chiusura di tutte le attività commerciali ad eccezione di farmacie e supermercati.

18.00 – Arriva il consueto bollettino della protezione civile: il numero totale dei contagiati sale a 12462, 2313 in più rispetto a ieri. I deceduti sono 827 (196 in più di ieri), 1045 i guariti.

17.45 – Arriva la certificazione da parte dell’OMS: il coronavirus è pandemia

16.50 – Rinviate le gare di Europa League di Inter e Roma, che avrebbero dovuto affrontare rispettivamente Getafe e Siviglia (Qui le motivazioni del rinvio).

16.30 – Si muove anche Simone Zaza per contrastare l’emergenza coronavirus. Il centravanti granata ha lanciato una raccolta fondi per sostenere gli ospedali della Basilicata (Qui il suo messaggio).

16.00 – Ai microfoni della BBC l’annuncio di Fifpro, il sindacato mondiale dei calciatori: “Chiediamo ai datori di lavoro e agli organizzatori delle competizioni, misure precauzionali tra cui la sospensione di allenamenti e partite e supportiamo le federazioni che hanno chiesto tali misure”.

13.50 – Hannover, il giocatore Timo Hubers è risultato positivo al coronavirus.

13.40 – La Roma non volerà per Siviglia per l’andata degli ottavi di finale dell’EL in programma domani. A comunicarlo è la società giallorossa tramite un tweet sulla propria pagina ufficiale: “L’AS Roma non andrà in Spagna per il match di Europa League contro il Siviglia a causa della mancata autorizzazione da parte delle autorità locali. Maggiori dettagli saranno resi noti dalla UEFA”.

13.38 – La UEFA, a 3 ore dalla partita, ha rinviato il match di Youth League tra Juventus e Real Madrid. A renderlo noto, i Blancos attraverso un comunicato: “La UEFA ha annunciato che la partita corrispondente ai sedicesimi di finale non si giocherà oggi a Torino. La partita che il Real Madrid Youth A doveva giocare oggi contro la Juventus a Torino è stata rinviata. La UEFA ha annunciato che la partita, corrispondente alle fasi a eliminazione diretta della Youth League, non si giocherà per la situazione di salute a causa della malattia di coronavirus. Nei prossimi giorni cercheremo di impostare la nuova data della partita“.

13.02 – Sale a 21 il numero di vittime in Piemonte per il Covid-19: l’ultimo un uomo di 68 anni all’ospedale di Cuneo, che presentava un quadro clinico definito dai sanitari ‘compromesso’.

12:35– L’Hellas Verona ha comunicato che gli allenamenti della Prima Squadra gialloblù, salvo nuove indicazioni, riprenderanno nella giornata di lunedì 16 marzo.

12:27 – Il Brescia, in seguito a quanto discusso nella conference call dei medici delle squadre di serie A tenutasi nel pomeriggio di ieri, ha comunicato la sospensione degli allenamenti per sette giorni: la ripresa è prevista per mercoledì 18 marzo.

11.59 – La finale di Coppa di Lega francese PSG-Lione, prevista per il 4 aprile, è stata posticipata a data da destinarsi.

11.31 – Il premier Giuseppe Conte questa mattina in conferenza stampa ha annunciato lo stanziamento di 25 miliardi di euro: “Venticinque miliardi di disponibilità finanziarie da non utilizzare subito, ma sicuramente da poter utilizzare per far fronte a tutte le difficoltà che stiamo affrontando per un’emergenza che è sia sanitaria sia economica e ha un importante impatto sociale”.

11.15 – In Bundesliga il match Union Berlino-Bayern Monaco, in programma sabato 14 marzo alle ore 18.30, si disputerà a porte chiuse.

11.12 – Olympiacos, tutti negativi i test per il Coronavirus. Ad annunciarlo la stessa società greca con un comunicato: “L’Olympiacos FC informa che dopo gli esami medici richiesti, ai quali sono stati sottoposti tutti i membri dello staff calcistico (giocatori, allenatori, personale medico e tecnico della squadra), nonché tutti i membri del consiglio e lo staff, tutti i test sono risultati negativi per il virus COVID-19“,

11.07 – Stop alla Serie B e al campionato Primavera 2. Lo comunica la stessa Lega attraverso un comunicato: “dispone la sospensione di tutte le gare organizzate dalla Lega Nazionale Professionisti Serie B (Campionato Serie BKT 2019/2020 e Campionato Primavera 2 2019/2020) in programma nel corso di tutto il periodo di vigenza delle prescrizioni imposte dal D.P.C.M. del 9 marzo 2020 nonché dal C.U. FIGC n.179 del 10 marzo 2020 e, comunque, sino a quando le disposizioni statali e federali non intervengano a modificare le stesse”. 

Dispone l’utilizzo “a porte chiuse” degli impianti sportivi, unicamente per le sedute di allenamento degli atleti professionisti, così come disposto dal D.P.C.M. del 9 marzo 2020. Si invitano le società a effettuare, a mezzo del proprio staff sanitario, gli opportuni ed idonei controlli per contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra atleti, tecnici, dirigenti e accompagnatori nel corso delle sedute di allenamento; attenersi scrupolosamente al rispetto delle raccomandazioni igienico-sanitarie di cui al D.P.C.M. del 4 marzo 2020, invitando anche tutti i propri tesserati e dipendenti a rispettarle”.

10.27 – Il Piemonte è pronto a chiudere per l’emergenza Coronavirus. Lo ha detto il governatore Alberto Cirio ai microfoni di Radio 24. “Se il governo deciderà che la Lombardia farà questo passo credo che anche il Piemonte dovrà in qualche modo essere compreso”. “Se le parole del presidente Fontana – continua Cirio – vanno nella direzione di chiudere tutto, credo che a questa riflessione vada prestata grandissima attenzione. E’ per questo che l’ho sottoposta all’unità crisi e al comitato scientifico regionale, per avere già oggi un parere da trasmettere al governo“.

10.20 – Sono salite a 20 il numero delle persone in Piemonte positive al coronavirus che hanno perso la vita da quando è iniziata l’emergenza sanitaria. I contagiati sono 482.

9.40  – E’ attesa in mattinata la ‘chiusura’ del Brennero, come annunciato ieri dal cancellieri austriaco Sebastian Kurz. I controlli sanitari, ieri ancora a campione, diventano serrati. Potranno lasciare l’Italia solo automobilisti in possesso di un certificato medico che poi dovranno stare in auto-isolamento per due settimane. I tir potranno, per il momento, invece transitare.

9.35 – Ha parlato il presidente del Getafe, Angel Torres: “Non giocheremo contro l’Inter in EL se le cose non cambieranno. Se dobbiamo, perderemo la qualificazione, ma non vogliamo finire nel mezzo del coronavirus. Abbiamo chiesto alla UEFA di non giocare in Italia ma altrove”.

9.33 – In Inghilterra il match tra Manchester City ed Arsenal è stato rinviato: 14 giocatori e 4 membri dello staff dei Gunners sono in quarantena dopo che il proprietario dell’Olympiakos è stato trovato positivo al Covid-19 (l’Arsenal ha giocato due gare di Europa League contro il club greco).

9.32 – Il deputato del gruppo Misto Claudio Pedrazzini è risultato positivo al test del coronavirus. E’ il primo parlamentare che risulta essere positivo al Covid-19.

9.30 – Apriamo la giornata con una buona notizia: Codogno, comune ormai famoso in tutto il mondo dopo aver fatto registrare il primo ricoverato da coronavirus riconosciuto in Italia, nella giornata di ieri non ci sono stati nuovi contagi.

Bentrovati amici di Toro News. Lunedì sera il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa ha annunciato lo stop alla Serie A fino al 3 aprile per fronteggiare al meglio l’emergenza del coronavirus, firmando il nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (QUI i dettagli) che trasforma l’Italia intera in una zona protetta.

Consentiti i movimenti solo per lavoro, necessità o motivi di salute. Per quanto riguarda lo sport, fermate tutte la manifestazioni sportive di ogni ordine e grado. Permessi però gli allenamenti e la disputa delle gare internazionali su suolo italiano, sempre e rigorosamente a porte chiuse.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Granataforever - 8 mesi fa

    Chiudete TUTTO!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Héctor Belascoarán - 8 mesi fa

    Ragazzi, cercate notizie sul Tocilizumab, un farmaco studiato principalmente per il trattamento dell’artrite… E’ stato utilizzato a livello sperimentale (su indicazione cinese) su alcuni pazienti gravi negli ospedali Pascale e Cotugno di Napoli. Sembra si siano ottenute ottime risposte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy