Serie A, Gravina: “Il campionato deve terminare, anche a settembre o ottobre”

Serie A, Gravina: “Il campionato deve terminare, anche a settembre o ottobre”

Campionato / Il presidente federale ha parlato alla Domenica Sportiva in onda su Rai Due

di Andrea Calderoni
seconde squadre

Il presidente federale Gabriele Gravina è intervenuto ai microfoni della Domenica Sportiva. Il numero uno della Figc (Federazione italiana gioco calcio) ha fatto il punto nella storica trasmissione di Rai Due. “Ipotesi di finire il campionato di Serie A a settembre-ottobre? Si tratta di una possibilità” ha dichiarato Gravina. Il numero della Figc, inoltre, ha aggiunto: “L’unico modo serio di gestire un’emergenza seria di questo tipo è quello che dobbiamo comunque chiudere le competizioni della stagione 2019-2020 in questo anno solare. Stiamo lavorando su tutta una serie di ipotesi per gestire al meglio questa situazione. Una data ipotizzata per ripartire è quella del 17 maggio ma sappiamo, e lo ribadisco ancora una volta, che è una ipotesi”. Poi, come detto in apertura Gravina non ha escluso un triplice fischio sull’attuale campionato a settembre o ottobre. “E’ una modalità per evitare di compromettere non solo la stagione 2019-20 ma anche la stagione 20-21 non potendo partire con certezze di riferimenti perché, con la valanga di contenziosi ai quali saremmo sottoposti da tutti i soggetti che si potrebbero ritenere lesi nei loro diritti e nei loro interessi si correrebbe davvero il rischio di fare un campionato solo nelle aule dei tribunali” ha sottolineato.

Toro, la quarantena dei granata: Cairo con la mascherina, Berenguer balla

RIPRESA DEL TORNEO – Sulla possibile ripresa dei campionati Gravina ha aggiunto: “Confido molto nelle autorità scientifiche del nostro paese e nelle autorità di Governo del nostro paese e ci dobbiamo rimettere alle loro decisioni. Prendere autonomamente delle scelte negative di sospensione o annullamento delle competizioni sportive esporrebbe il nostro mondo a delle responsabilità da un lato sportive e dall’altro contrattuali verso le quali noi non avremmo nessuna possibilità di difesa con una decisione negativa in questo momento”.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Dr Bobetti - 2 mesi fa

    Questa ostinazione di Gravina e soci mi ha fatto scendere profondamente la catena rispetto al calcio. Per usare un termine politico in voga: irricevibile.
    Si vergogni, lui e tutta la dirigenza inutile del calcio che difende solo i lauti stipendi di chi dirige senza esserne capace.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. uiltucs.pesar_12159015 - 2 mesi fa

      Il calcio è da tempo che è morto come sport: ormai è simile al wrestling, è tutto finto! Unico interesse il dio denaro… x il resto, si fottano tifosi, appassionati è tutti quelli che hanno a cuore i Valori veri dello Sport!
      È dal 2006 che, x questo motivo, non metto più piede in uno stadio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Bacigalupo1967 - 2 mesi fa

    Senza dignità.
    700 persone decedute al giorno, medici ed infermieri privi dei DPI, reagenti per tamponi introvabili e sto signore pensa a far ripartire il calcio.
    Tamponi ogni 3 giorni per tutti i calciatori staff e raccattapalle a discapito degli operatori sanitari che e sono privi, e poi al primo positivo che si fa???
    Ma fatevi furbi!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ninjiagranata - 2 mesi fa

      Sono semplicemente dei buffoni dovrebbero denunciarli x attentato alla sanità pubblica ed interdetti per incapacità d intendere e volete

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ninjiagranata - 2 mesi fa

    Ormai il mondo calcistico è saturo di persone senza dignità , a questi non gli importa niente dei morti , dei tifosi , del mondo intero , loro vogliono solo i soldi delle pay TV e se nessuno puo andare allo stadio che importa . Questo calcio da me non vedrà più un euro , disdetto sky , guarderò il TORO in streaming se ne avrò voglia ma la passione per quello che una volta era un bello sport è sparita per me possono fallire tutti ma proprio tutti col loro carrozzone dei miracoli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toro 8 Scudetti - 2 mesi fa

      É una vergogna. Già disdetto Sky, questo modo di pensare il calcio non mi appartiene.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. G.GRANATA - 2 mesi fa

    Ma questo signore con la s minuscola sa parlare solo di contenziosi e di cause e di denaro, ma vada a farsi fottere, cancellate anche questa. Si vergogni

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy