Cairo-Vagnati-Giampaolo: la certificazione di un progetto fallito

Il Granata Della Porta Accanto / Peggio di retrocedere c’è solo retrocedere senza aver fatto nulla per evitarlo…

di Alessandro Costantino

Ci sono pareggi che fanno più male di certe sconfitte e quello con lo Spezia è sicuramente uno di quelli più dolorosi dell’intera storia del Torino: perché ha sancito il record storico negativo di zero vittorie casalinghe in un intero girone di campionato (mai successo) , perché a memoria d’uomo non ricordo il Toro aver mai giocato un’intera partita in superiorità numerica (mai successo, semmai il contrario…), perché non si è mai vista una squadra che in 11 contro 10 non fa un tiro in porta (mai successo) e soprattutto perché lascia ben radicata nella mente di noi tifosi la netta sensazione che il nostro destino sia segnato (successo qualche volta, vero, ma avrei ardentemente sperato che non succedesse mai più…).

LEGGI ANCHE: Toro, nessuna scusa: muoversi sul mercato è imprescindibile

Torino-Spezia è la pietra tombale sul (presunto) progetto messo su da Cairo con Vagnati e Giampaolo: cronaca di un fallimento annunciato perché tutti e tre non ne hanno azzeccata una. Cairo per aver fatto scelte assurde (in primis assumere Vagnati e Giampaolo) e, come sempre, non essersi affidato a qualcuno che di calcio ne capisca, Vagnati per aver dimostrato in fase di costruzione della squadra di non avere nessuna idea brillante per migliorare la rosa e ancora meno capacità di promuovere le sue presunte capacità di ds al cospetto di colui che gli paga lo stipendio e Giampaolo per aver accettato la panchina del Toro sapendo che la rosa che ereditava era ciò che di più lontano si possa immaginare dalla sua idea di calcio e il suo nuovo presidente ciò che di più lontano possa esistere da uno che rispetta le proprie promesse. In questa tragicommedia dell’assurdo, si è arrivati, e prima o poi doveva succedere, al punto di non ritorno, quello in cui la corda si spezza e qualcuno alla fine paga. Siccome il presidente non può licenziarsi da solo (ma potrebbe prendere in considerazione seriamente l’ipotesi di passare la mano e mettere in vendita ad un prezzo congruo la società…) e i ds bravi non crescono sugli alberi e peraltro anche ne arrivasse uno nuovo avrebbe meno di due settimane per fare miracoli sul mercato e non si sa neppure con quali soldi, chi paga per tutti è l’allenatore e tutto sommato è una mossa che va provata per dare una scossa alla baracca. Perché Giampaolo sarà anche una persona perbene, un professionista serio ed un allenatore con una rispettabilissima e godibilissima idea di calcio in testa, ma un conto è fare lo stratega al quartier generale ed un conto fare la guerra in trincea. Dopo un inizio con barlumi di calcio giocato e valangate di gol presi, Giampaolo ha provato a trasformarsi, per provare ad evitare di colare a picco, in ciò che non è: un allenatore da palla lunga e pedalare. A questo punto della stagione se il Toro deve lottare per non retrocedere cercando di fare più punti possibili con un gioco brutto, sporco, cattivo, ma efficace, in panchina deve esserci un allenatore con quelle caratteristiche, non un filosofo del calcio. Se si è maestri di scacchi non ci si può improvvisare anche maestri di kickboxing…

LEGGI ANCHE: Natale 2021: sarà così per il Toro?

Di sicuro Torino-Spezia purtroppo segna un momento di rottura inevitabile per il modo in cui è andata: non è il risultato in sé, ma la brutta sensazione che si lascia dietro a preoccupare tutti noi tifosi. Oggettivamente, e a onor del vero, ha ragione Giampaolo a dire che la squadra è migliorata: ha fatto 7 punti in 5 partite, una media di 1,4 punti a partita che a rigor di logica sarebbe fin una media salvezza. Il problema è che nel calcio i numeri contano fino ad un certo punto perché spesso più dei numeri sono le svolte psicologiche negative o positive ad incidere e a determinare l’andamento di partite o addirittura di intere stagioni. Al Toro servono eventi positivi di rottura con il passato: un nuovo mister, nuovi giocatori che portino qualità e freschezza mentale nel gruppo, qualche giocatore della rosa attuale che si sblocchi e inverta il proprio trend negativo. Qualcuno deve accendere questa miccia: che siano i soldi investiti sul mercato, le urla di un nuovo allenatore o i gol e le giocate di qualche giocatore che dia una svolta alle proprie prestazioni a me poco importa. Io voglio e pretendo che la società è la squadra lottino alla morte fino all’ultima giornata. Perché peggio di retrocedere c’è solo retrocedere senza aver fatto nulla per evitarlo…

103 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Miliu - 1 mese fa

    Esimio presidente, lei disse tempo fa durante un’intervista che gli errori compiuti sono uno stimolo per lei. Presumo lei attraversi un periodo di extra-stimolazione ultimamente, tipo vibromassaggiatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Greektoro - 1 mese fa

    Giampaolo I trusted you,I liked your style of play and I was hoping that you will adapt it to our team.After the yesterday’s game I was furious.We were playing with one more man and we didn’t do an attack until 88′.You put ansaldi,gojak too late.And finally we had a good chance in 90′ from ansaldi shot that stopped to the post.And you said we were unlucky.Disgraceful.Those 6 months the only that you did is that you transform some youngs like singo and segre.But you paid 2 million just for this.I know you didn’t have Cairo’s support.Definitely was a project that never succeed
    Greece-Italy
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 mese fa

      I agree

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Rimbaud - 1 mese fa

    Siamo onesti, il progetto Giampaolo non è mai partito. Ed è un peccato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Héctor Belascoarán - 1 mese fa

      Certo, per il progetto Giampaolo la condizione necessaria era almeno di avere un paio di giocatori in grado di dare del tu al pallone. Noi invece abbiamo Verdi, l’unico calciatore ad avere due piedi uguali: due piedi sinistri.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Rimbaud - 1 mese fa

        ahahah però calcia con entrambi!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. supafly - 1 mese fa

          si… male !

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Il Vittoria - 1 mese fa

    La situazione è davvero brutta.

    Io non credo che Cairo voglia il male del Toro.
    La retrocessione in B gli farebbe perdere 30 milioni di euro solo per il deprezzamento di Belotti (che, in caso, tra l’altro, credo ci saluterebbe…). Il danno finanziario sarebbe enorme. E se Cairo una cosa in questi 15 anni di presidenza l’ha dimostrata è l’estrema attenzione al soldo. No. Le cose non stanno così. E non credo nemmeno alle teorie fantasiose di complotti che vogliano la sparizione del Toro, ecc…, ecc…

    La questione è molto più seria.
    Cairo è in totale confusione e ha il terrore di retrocedere per i motivi che ho detto prima.
    In questi anni ci sono stati diversi periodi di difficoltà, con le retrocessioni e campionati difficili (sarà per questo che siamo furibondi?!?!?), ma mai avevo avuto il sentore che il presidente fosse in totale balia degli eventi. Oggi sì.
    Non gli basta sostituire l’allenatore. Affronta la crisi rivoluzionando, di fatto, tutto l’organigramma tecnico… E vuole essere sicuro di non fallire la permanenza in A richiamando Ventura e dando più spazio a Moretti. E con questa operazione ci rimette, ancora una volta, un sacco di denari (cosa che ne aumenterà la mancanza di lucidità…).
    Non aspettiamoci un mercato che porti i giocatori di cui abbiamo parlato in queste settimane, anche perché con la confusione societaria che regna al Toro, in questi momento, da noi ci vogliono venire in pochi.

    Dobbiamo solo sperare che le decisioni che Cairo prenderà nelle prossime ore siano azzeccate, per una botta di fortuna, perché in tutto quello che sta accadendo ora non esiste un barlume di programmazione.
    Prepariamoci a 4 mesi di autentica passione, da qui al 23 maggio.
    Quantomeno mi auguro che Nicola faccia giocare al Toro tutte le prossime partite con lo spirito che metteva in campo lui, quando era un nostro giocatore. Già questo, per noi, sarebbe importante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Donato - 1 mese fa

      Condivido tutto e soprattutto approvo la capacità di fare critica senza i soliti facili aggettivi che nulla aggiungono.
      Anche io sono dell’idea che Cairo abbia fallito nel progetto GP e se effettivamente dovesse arrivare Ventura in veste di DS credo che sarebbe una svolta molto importante. Ventura ha un’ottima conoscenza del calcio e Nicola un tecnico che ha carattere. Potrebbe essere un binomio fortunato
      Cairo ha sbagliato a prendere GP in una finestra di mercato che concedeva poche possibilità di rivoluzione tecnica ma Giampaolo è enormemente responsabile della confusione tattica che si è generata. Non avere un play è grave ma arrivare a fare una partita come quella di sabato è la certificazione di un limite che il Maestro ha già più volte mostrato nella sua carriera. Non ha fallito un Guardiola o un Ancelotti o un Klopp, ha fallito uno che ha alle spalle altri fallimenti tecnici
      FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. lucapecc_908 - 1 mese fa

    Avete tutti ragione ma io ieri sera, soprattutto nell’intervallo, avrei appeso al muro gente come Verdi e Linetty e li avrei fatti neri…poi non allenavo più ma li massacravo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Quello che il Toro è il Fila, i Balon boys, il Grande Turin e Meroni - 1 mese fa

    Adesso via anche Vagnati il nulla a libro paga a cosa serve… blocchiamo cessione Edera via Bonazzoli e via gli scansafatiche

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Junior - 1 mese fa

    D’accordo su tutto. Il problema è che ormai i tifosi hanno perso totalmente fiducia nella società. Per recuperarla dovremmo vincere scudetto, derby e champions.
    Io proporrei la presidenza della società per elezione così il presidente si guarda bene nel commettere errori. Questa gestione padre padrone è solo un fallimento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bordeauxgranata - 1 mese fa

      A me basterebbe andare più sovente in Europa League e magari tirare su una coppa Italia…ma in definitiva vorrei una società che investisse su giovani di tutto il mondo, mica campioni affermati, una società che rispetti la nostra storia con figure granata in organico e un senso di appartenenza che sta scomparendo….uno stadio pieno che é orgoglioso dei propri calciatori…tornare ad essere il Toro rispettato da tutti e temuto nei derby…
      Ma con quell’ imbecille tutto ciò é impossibile..sia maledetto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. moulinsk_937 - 1 mese fa

    Secondo me è andata così (provo ad entrare nella psicologia di un Cairo): ‘azz, questo Giampaolo dichiara che non abbiamo uomini per fare gioco ma nei limiti della scarsezza facciamo del nostro meglio. Se non perde con Benevento e Fiorentina è capace di volere una campagna acquisti perché possiamo ancora salvarci, che pretese! Esonerare subito!… Moreno, come stai, lo sai che io sono uno che mantiene le promesse!… Vaffanculo? Come sarebbe a dire? A me? Vabbe, riattacco… Ma non c’è proprio nessuno che venga gratis et amore Dei? Tutti con ‘sto mercato da fare!… Ah fammi pensare… Nicola! Certo. Un sentimentale. Lavora duro e non vuole niente… Questo sì che lo frego!…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Mimio - 1 mese fa

    Ve lo siete mai chiesto perché prima o poi gli allenatori al Toro falliscono tutti? Di chi sarà la colpa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Mimio - 1 mese fa

    Giampaolo è un ottimo allenatore. L’unica sua colpa è quella di aver accettato l’incarico in una società senza programmi e senza futuro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toro1964 - 1 mese fa

      Ottimo allenatore? Non mi risulta affatto… qualche partita con i ciclisti, forse, poi ? Al Milan disastro, da noi peggio! Integralista presuntuoso e pieno di se stesso, scarica sempre le colpe della sua incapacità ed errori sugli altri. Una sciagura! Doveva essere cacciato già da un pezzo!
      FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. sandro - 1 mese fa

    Non voglio difendere Vagnati: questo arriva dalla Spal che lo ha fatto crescere senza mai pressioni ed il primo anno che gli lasciano carta bianca vanno in B avendo speso pure 12/15 per Bonifazi che non mi pare sia in CL……Ma soprattutto con Cairo cosa ci si aspettava? Oltretutto manco è buono a vendere perchè Petrachi che detesto solo per esser riuscito a rifilare Niang a 14….è un fenomeno. La scelta di Vagnati su chi ricade? sullo stesso che ha poi scelto il ‘MAESTRO’…….evito commenti perchè rischio la galera…maestro di che??? poi naturalmente il resto è la logica conseguenza di tutto….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Fantomen - 1 mese fa

    Mai come questo, nel calcio, un progetto sia stato un fallimento così annunciato…….primo indizio Vagnati su , 2 anni di A uno è retrocesso a Gennaio…….ma mi suona come un cannone nell’orecchio Cairo che dice “ volevamo un giocatore della Spal ma petrachi mi disse che Vagnati era un osso duro e non mollava sui prezzi …..quindi ho subito pensato a lui “ anziché pensare a un progetto a un processo di crescita internazionale.,…lui pensa a uno che lo farebbe guadagnare sulle cessioni……..secondo indizio Giampaolo, ottimo allenatore ma assolutamente inadeguato alla situazione tecnica tattica psicologia ecc del toro……ma Cairo parlava di rifondazione…..ma tutti con gli occhi sgranati sapendo del mercato corto e senza denaro non capivano come poteva farlo ……..infatti fu così con cessioni fatte su casuali richieste,ovvero quelli che gli chiedevano vendevano …….infilzando una sconclusionata campagna acquisti conclusasi tristemente su scarti di giocatori inutili che gli altri non volevano , per altro a parte Linetty neanche congeniali al gioco dell’allenatore continuando nell’incapacità di vendere gli insofferenti di lunga data ……..arrivando ai nastri di partenza con giocatori come Izzo e ansaldi fuori dal progetto e in campo acquisti mediocri che non valevano gli esclusi e ceduti…..peggiorando notevolmente l’11 titolare che aveva già faticato a salvarsi l’anno scorso ……A quel punto era scritto nel cielo che sarebbe stato un fallimento……mentre Cairo orgoglioso vantava i soldi spesi anziché vergognarsi per come li aveva spesi il mondo calcistico era sbigottito dalle mosse del giornalaio…….arriva gennaio con una squadra ultima in classifica che anziché comprare essendo ancora sotto scacco del disastroso Vagnati clamorosamente vendé meite non compra nessuno e mette in vendita mezza squadra senza sapere a chi vendere……le partite passano i punti pure e la società non sa cosa fare senza idee e capacità di riparare a tutti i danni fatti …….fallimento annunciato da tutti tranne da chi lo ha confezionato …..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. g.ollin_583 - 1 mese fa

      Analisi ineccepibile

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. policano67 - 1 mese fa

      commento perfetto ma i cosidetti pessimisti come me ed altri avevano gia avanzato a luglio questo scenario ed etichettati pessimisti.finche nn cedera la societa temo che il peggio deue ancora arrivare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Pau - 1 mese fa

      Non fa una grinza, del resto se scegli un dirigente di una retrocessa-male, minimo minimo te la vai a cercare. Il motivo per cui ha scelto vagnati poi è ridicolo ed è la perfetta sintesi del modo di pensare del nostro presidente Stanlio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. FaustoGranata - 1 mese fa

    Vagnati deve essere sollevato dall’ incarico per incompetenza… chiunque arriverà in un paio di settimane farà meglio di lui in tutti questi mesi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fantomen - 1 mese fa

      Molto preoccupato……non sento ancora parlare della sua cacciata a pedate …..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. sandro - 1 mese fa

    La realtà è anche che i nostri nessuno li vuole tranne forse il Gallo e Singo ma a prezzi non di Cairo…e gli altri che ricevono offerte col pesco che se ne vanno se è vero che siamo tra le poche società in regola con gli stipendi. Poi ricordatevi che Cairo accetta di vendere ma sempre e solo alle sue condizioni che definire folli in questo periodo è fare un complimento.Petrachi….bel quesito forse ne varrebbe la pena ma ci sarà qualche altro DS decente e libero? E poi che si deve iniziare a ragionare sul lungo termine mettendo budget a disposizione di uno di fiducia con il suo staff e non mettere becco. Solo che guardando la storia di un qualsiasi Milanetto capisci che questo non vuole costruire nulla. Non terresti Comi 10 anni che francamente non so proprio a cazzo serve. Avresti un DT un DS e gente che si faccia sentire in lega con l’aiuto dei tuoi giornali ma evidentemente proprio non frega nulla perchè se no le basi, i soldi, ed il potere mediatico ci sarebbe.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Cuore Granata - 1 mese fa

    Premesso che concordo su tutte le cose negative. Siamo tutti incavolati, delusi, amareggiati da un girone di ritorno penoso, un’agonia, ed un altrettanto girone di andata di un nuovo campionato da incubo dove a mio avviso ciò che si è palesato è stata l’incapacità di GP di capire che aveva scelto di allenare una squadra distrutta in termini psicologici e di tenuta atletica. Gli acquisti già erano rincalzi nelle squadre di provenienza e quindi il salto di qualità era quasi impossibile a meno di un miracolo. Si sono perse 7 – 8 partite per capire alla fine che la sua idea di gioco era impraticabile con la rosa allenata, poi è andato completamente in bambola cambiando ogni partita la difesa, facendo i cambi sempre in ritardo: ieri ad esempio dopo l’espulsione andava subito messo Ansaldi o una punta per fare arretrare lo Spezia e invece abbiamo assistito i tocchettini in difesa, come un vecchio Juve Stabia Torino, come se a noi il pareggio andava più che bene. Dopo l’ultimo posto con il quale abbiamo chiuso prima della sosta da una società “normale” mi sarei aspettato almeno 2 o 3 rinforzi ma ormai lo sappiamo, dobbiamo solo sperare che Cairo si faccia da parte, se non vende non compra…
    Però mi permetto di far osservare ai fratelli di fede che mancano ancora 20 partite alla fine del campionato e nonostante tutte le schifezze di partite che siamo stati costretti a vedere il Toro è a 5 punti dal 13° posto. Evitiamo contestazioni fino a che la matematica non ci condanna, l’unico risultato certo sarebbe la B, sosteniamo la squadra e poi a fine campionato si tireranno le somme.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Guevara2019 - 1 mese fa

      Nessuno contesterà Nicola,qualsiasi siano i risultati che verranno,penso che la maggioranza si comporterà così,se andrà male ci sarà qualcuno che vorrà questo o quello,se non capiscono qual’è il problema pazienza.
      Ho visto tutte le partite dell’andata,anche chi capisce poco di calcio ha preso atto della pochezza tecnica che abbiamo,frutto di una società nel caos.
      Auguro a Nicola di trasformare buona parte di loro, affinché arrivino i punti salvezza,altrimenti pace.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Il_Principe_della_Zolla - 1 mese fa

      Fammi capire. Ti chiamano per allenare una squadra di serie A. In questo caso specifico, tra i primi contatti e la firma passano poche settimane, settimane in cui non vedi e non alleni la squadra. Ti accordi sulla cifra e sullo scenario tecnico. Inizi a lavorare, ma causa Covid lo fai in modo parziale, precario.
      Ora, ti domando: spiegami da cosa deduci “l’incapacità di GP di capire che aveva scelto di allenare una squadra distrutta in termini psicologici e di tenuta atletica”. Spiegamelo. Glielo ha datto Cairo? Vagnati? La chiromante?
      Non è che le responsabilità di aver in primis “distrutto una squadra in temini psicologici e di tenuta atletica”, e di essersi accordati su di uno scenario tecnico/tattico diverso sono da ricercare altrove?
      A te la parola.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Guevara2019 - 1 mese fa

    Il progetto? Quando mai c’è stato,prendi e paghi un talebano degli schemi e non compri i giocatori che vorrebbe,anche se lui per i 3 milioni che ha preso dice che andava bene così,si è visto con l’orrendo girone d’andata come siamo messi.

    Un trainer come Nicola avrebbe dovuto prenderlo a luglio,facendo svendite e acquisti per modificare una squadra che era già in terapia intensiva l’anno scorso,ditemi dei nuovi che ha preso chi ha inciso.

    Ora si spera nel miracolo con Nicola e le fa un contratto di 6 mesi col premio,altrimenti fosse serie b torna il talebano.

    Giratela come volete ma non mi stuferò mai di ripetere che l’unico problema è l’edicolante di Milano,faccia solo quello nella vita e non ci torturi più con la sua incapacità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Simone - 1 mese fa

    Sig. Costantino, gentilmente rimuova il nome del presidente dal titolo altrimenti la sig.ra Madama ci rimarrà male.
    “Cairo non ha colpe” (cit.)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Messere Granata - 1 mese fa

      Gentile Simone, buonasera. Madama Granata non ha bisogno né di censure e neanche di sarcasmo. Esercita con educazione e garbo gli stessi diritti, nell’esprimere le proprie opinioni, che sono concessi a tutti noi. Nel difendere Madama Granata, in realtà, non faccio altro che difendere anche lei Simone e tutti coloro i quali scrivono su questo Forum. Le opinioni si esprimono e non si impongono. E soprattutto si accettano, anche se non si condividono. Un po’ di rispetto in più per tutti, e tra tutti, non ci farà di certo “ammalare”. A questo, purtroppo, ci pensa già il Toro. Cordiali saluti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 1 mese fa

        Gentile Messere, la signora in oggetto ha espresso legittimamente un’opinione che cozza con la quasi totalità di presenti su questo forum, ivi compresi l’autore di questo articolo.
        L’ho avvisato temendo un j’accuse nei suoi confronti

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. IlDadoDelToro - 1 mese fa

          Che un’opinione cozzi con la quasi totalità dei presenti di questo forum non implica la sua illegittimità. Non seguire la massa è un atteggiamento molto granata.
          Madama sa scrivere e sa pensare, non ho riscontrato le stesse qualità in tanti arroganti che fingono con la satira di capire ciò che in realtà scrivono.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Simone - 1 mese fa

            Infatti, se hai letto bene, ho scritto che l’opinione della signora è assolutamente legittima.
            Anchen l’ultimo giapponese era legittimato a pensare che la guerra non fosse finita.
            Peccato xò che il Giappone aveva firmato la resa…

            Mi piace Non mi piace
          2. IlDadoDelToro - 1 mese fa

            Simone, come non calza carrozza il suo esempio strampalato.
            Un’opinione è per sua natura soggettiva, un dato di fatto è e sua natura oggettivo…. Parliamo di due cose diverse.
            Comunque, per concludere, l’invito è ad evitare il sarcasmo, soprattutto nei confronti di Madama

            Mi piace Non mi piace
  18. otto88 - 1 mese fa

    Condivido in gran parte quanto scritto…..noi abbiamo bisogno di un direttore sportivo …Petrachi e’ disoccupato. Una chiamata e’ il problema è’ risolto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. morantony - 1 mese fa

      Urge un direttore sportivo vero con conoscenze e competenze e Petrachi sarebbe perfetto …ma si sono lasciati troppo male …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. otto88 - 1 mese fa

        Un buon contratto e si risolve tutto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. DBA - 1 mese fa

      sono d’accordo è l’unica opzione che abbiamo. Vagnati è riuscito nell’impresa di peggiorare una squadra già in grande difficoltà, il toro con Berenguer, Meite Ola Aina era molto meglio di questo con Linetti, Rodriguez e Bonazzoli

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Pau - 1 mese fa

        meite aina e berenguer erano tra i più criticati ed additati da tutti come brocchi, a parte berenguer gli do ragione. forse lui lo si poteva tenere, ma non aveva più nessuna motivazione manco lui a restare…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 1 mese fa

          Non credo fosse un problema che lui era stanco di stare al toro.
          È arrivata francamente una buona offerta dal Bilbao e l’hanno ceduto.
          Ovviamente, se avessero mai avuto l’idea di creare una squadra un filo competitiva avrebbero dovuto tenerlo.
          Ma il progetto è di vivacchiare al minor costo possibile

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. otto88 - 1 mese fa

        Assolutamente d’accordo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Simone - 1 mese fa

        Meite non mi è mai piaciuto e non ho mai capito xké si è insistito con lui x 2 anni.
        Aina del primo anno era veramente un bel giocatore ma nel secondo era diventato indisponente (i motivi li possiamo immaginare) ed è stato giusto darlo in prestito (non credo vorrà più tornare).
        Mi sono invece chiesto più volte xké non sia stato almeno provato Boye che sta giocando praticamente sempre titolare nella Liga

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Ardi - 1 mese fa

    Simone Zaza, a quanto pare, il Toro non lo vuole lasciare e, secondo la Gazzetta dello Sport, l’attaccante di Policoro avrebbe rifiutato il Levante. Zaza ha giocato in Spagna nel Valencia ma l’ultima squadra spagnola ad essere interessata a lui non l’ha allettato abbastanza.
Scritto da Marina Beccuti
oggi 13:44 ・ Mercato
Se fosse vero andrebbe preso a casa fino in spagna a calci nel xulo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Nero77 - 1 mese fa

    Un presidente con le smanie dell accentramento ,un ds senza voce in capitolo,un allenatore collezionista di esoneri:Cos aspettarsi?Quelli che ingoiano vangate di merda siamo sempre Noi tifosi del Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Fantomen - 1 mese fa

    Fantastico…..faceva già pena prima che lui arrivasse l’ha peggiorata ……fossi in lui svuoterei la casa sta notte senza aspettare domani

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Ardi - 1 mese fa

    Il giornalista Paolo Brusorio su La Stampa ha fatto il punto sulla situazione del Torino “Il senso di questo deludente pareggio che lascia il Torino sul fondo va molto oltre i danni in classifica. Segna uno dei punti più imbarazzanti della storia di una gloriosa società e chiama sul banco degli imputati chi l’ha condotta fin qui. E per la prima volta anche Marco Giampaolo è senza difesa: la confusione con cui ha gestito una partita così cruciale arriva al termine di quasi cinque mesi in cui del suo lavoro non si è visto nulla, se non idee abbozzate e poi abortite, annunciate e poi smentite, provate e poi abbandonate”. E ha aggiunto; “Resta il fatto che non ha più senso continuare con lui”. Individua anche un secondo imputato: il presidente Urbano Cairo.  “Anche solo a stare alla gestione di questo mercato (zero rinforzi dopo quattro partite con i risultati di cui sopra) continuiamo a non capire perché Urbano Cairo si ostini a tenere il Torino e a vederlo affondare partita dopo partita. Errore dopo errore. Indifferenza (la sua) dopo indifferenza. Fonte TMW. Il re è nudo ma è una sanguisuga

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 1 mese fa

      Stra d’accordo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Pavl73 - 1 mese fa

    Ora si parla anche di ventura e al posto di vagnati moretti
    Questo è sotto effetto cocaina
    Mercato 0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. sandro - 1 mese fa

    Comunque ultime NEWS: Nicola domani in sede Genoa per rescissione pomeriggio primo allenamento. Ventura come direttore tecnico e Moretti direttore sportivo…..che mai fosse la volta buona che si leva dai coglioni dedicandosi con Comi a finire i panini ed i bignè degli sponsor?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LeoJunior - 1 mese fa

      Se mai lo facesse, direi: finalmente! Ma fatto 30 facciamo 31 e cacciamo anche Comi e mettiamoci un manager vero

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 1 mese fa

        Se cacciano Comi quelli del catering falliscono

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Lubegt - 1 mese fa

    Vagnati, che dire per essere gentili imbarazzante. Ha comprato scarti di squadre che lottano per non retrocedere (Martinez a parte). Non so quanto prende al mese, per poco que sia é sempre troppo.

    Cairo vuol fare il furbo peró sara furbato (come dicono a Napoli), retrocedere significa una perdita economica dolorosa per di piú con l’ ingaggio di Gianpaolo da pagare. Perché Gianpaolo sará anche una brava persona peró sara difficile que si dimetta, aspetterá e prenderá lo stipendio fino a quando non troverá altra sistemazione, come ha fatto col Milan.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Pavl73 - 1 mese fa

    1 progetto???? Solo 1?
    E il salto qualità ventura – Petrachi?
    E mihajlovic?
    E la primavera?
    È ci vogliamo mettere anche mazzarri dopo simisa?
    Ma lasciamo perdere va!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Schiffer - 1 mese fa

    Cirio: Ventura sei disponibile? Si ma mi compri 3 giocatori di qualità uno per ruolo.
    Cirio: Donadoni sei disponibile? Si ma mi compri 2 giocatori di qualità.
    Cirio: Longo sei disponibile? No, e vai a cagare.
    Cirio: Nicola sei disponibile? Si e non voglio nessuno perché lo faccio perché amo il Toro e i suoi tifosi.

    Ok Nicola. Ti inseguivo da tempo. Ti cercavo da anni. Insegni calcio. Sei assunto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. abatta68 - 1 mese fa

    Ma ovvio che il punto è sempre il medesimo: perchè non fare il salto di qualità nel momento in cui finiva il ciclo di Ventura? avevi Mhjailovic che aveva chiesto 3-4 giocatori per centrare in due anni l’EL… bastavano izzo, nkoulou e Sirigu per essere la Lazio o l’Atalanta di oggi! per la felicità del presidente, dell’allenatore, dei giocatori e dei tifosi tutti! e invece no, perchè Mhjailovic i giocatori li aveva chiesti eccome, ma non andava bene che lo facesse, nonostante gli avessero preso Carlao e Ajeti per rafforzare la difesa, visto che il mister praticava un calcio troppo offensivo che rischiava pure di far divertire troppo i tifosi, con le giocate di Belotti, Iago o Ljaic! meglio far saltare tutto, meglio prendere chi non ha nulla da chiedere, vero Mazzarri? vero Giampaolo? vero Vagnati? ad oggi noi scopriamo il valore di Petrachi e perchè ha deciso di andarsene, riscopriamo il valore di Nkoulou e il perchè aveva chiesto di andarsene, al pari di Immobile, di Darmian o di Quagliarella e di Glik, tutta gente che ha avuto modo di uscire dai limiti imposti dal presidentino bracciamozze che non vuole tarpare le ali a nessuno, privo di ogni ambizione e orgoglio granata, incompetente di calcio, capace di far fallire ogni progetto che ha avuto lui come ideatore! sono 15 anni che dobbiamo assistere ai fallimenti di questo omucolo, non fosse altro che dobbiamo pagarli a nostre spese, sulla nostra pelle. Cairo è un plurifallito dal punto di vista del progetto calcistico (Sinisa/Mazzarri/Giampaolo, per non parlare dell’inferno serie B con Lerda/Colantuono/ecc), ma lo è anche dal punto di vista dell’immagine personale, mai vincente, pavido e incerto, affabulatore al pari di un venditore porta a porta, incapace anche nella comunicazione (grave questo per un’azienda che si chiama Cairo communication!). Ad oggi, dopo 15 anni, non è più possibile non comprendere queste cose o far finta di non vederle. A me non interessa più cosa fà il Toro alla domenica, quando questo doveva essere il senso di tutto, invece che star qui a parlare di Cairo… credoo che questo sia l’aspetto piu grave, l’aspetto per il quale ci sentiamo tutti derubati di qualcosa che non è di Cairo, ma di tutti noi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 mese fa

      Esatto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 1 mese fa

        …purtroppo Longo prima e Nicola poi, sono altre ottime persone che vengono chiamate per non chiedere nulla, possibilmente fare il miracolo di mettere una toppa e poi via… si riparte con un nuovo ciclo! chi sarà il prossimo? Donadoni? Semplici? chi è che non abbiamo ancora provato? andate a leggervi i nomi degli allenatori dal 2005 in poi… Arrigoni, Stringara, Zaccheroni, De Biasi, Novellino, Camolese, Colantuono, Beretta, Lerda, Papadopulo… 10 allenatori in 6 anni!!! e questa è stata la prima fase. Poi la fase in cui ha dato le chiavi di tutto a Ventura e Petrachi e per 5 anni qualcosa si è visto, quantomeno che avesse qualcosa a che fare con il calcio…. e poi via alla fase terza, quella attuale ancora in corso d’opera: Mhjailovic, Mazzarri, Longo, Giampaolo e Nicola, 5 allenatori in 4 anni… 16 aani, 16 allenatori, 16 progetti, ogni allenatore un fallimento! quale società potrebbe permettersi di fallire ogni anno per 16 anni di fila?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 1 mese fa

          Io spero so che finirà sto civid di merda e potremo tornare allo stadio. Farò l abbonamento solo per mandarlo affanculo ogni domenica in casa.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Ardi - 1 mese fa

    La zona salvezza si è fatta caldissima e perfino la Fiorentina non dorme sonni tranquilli. Il Toro sta per cambiare tecnico e quindi il mercato è congelato. Le altre però si muovono: il Genoa ha fatto esordire Strootman e tratta Lammers. Il Parma, secondo Sky, ufficializzera’ il difensore Benatia e tratta con buone speranze l’esterno Conti del Milan. Il Cagliari ha preso Duncan e Nainggolan ed ora potrebbe cedere Pavoletti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Pacman - 1 mese fa

    Analisi perfetta. La cosa che fa incavolare ancor di più è che in molti avevamo detto esattamente questo nel momento stesso in cui fu scelto Giampaolo, solo in società non si erano resi conto dell’assurdità di tale scelta…. fin da allora era chiaro che il Toro sarebbe stato come il Titanic che andava contro l’iceberg mentre tutto e soprattutto chi doveva farlo navigare continuava a ballare e cantare davanti all’imminente tragedia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. valex - 1 mese fa

    L’innominabile non si smentisce mai. Sei mesi di contratto con opzione di un altro anno se il toro si salva. In questo modo, con un esborso che sarà più o meno di un milione di euro lordi calma la piazza, distoglie l’attenzione dai non-acquisti, prende tempo, e se non ci sarà la salvezza, in serie B potrà far rientrare Jump-Paolo senza spesa ulteriore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Toroperduto - 1 mese fa

    Ma dai?
    Non l avremmo mai detto.
    Vattene Cairo che non sei capace a fare un cazzo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Garnet Bull - 1 mese fa

    E intanto i gobbacci perdono

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. sandro - 1 mese fa

    Per capire Cairo…..Verdi: Ventura non lo potevo vedere ma gli riconosco 2 meriti, i risultati da noi ed il fatto di riconoscere i giocatori. Sansone, verdi ed altri da lui non visti hanno tutti fatto carriere scarse ma possibile che Cairo che è molto attento alle statistiche doveva per forza riprendere Verdi poi a 25? Poi il fatto che tutti gli allenatori parlino di problemi in spogliatoio……azz svegliati UC ma lo capisci che sei alla frutta quando un Longo declina l’offerta ( max rispetto per Moreno ma azz non ha rifiutato Klopp)perchè evidentemente l’alro anno aveva identificato le mele marce e tu piuttosto che svendere qualcuno ti sei arrampicato con GP il ‘maestro’….ma di che?10 panchine 15 esoneri ed è un maestro? allora Guardiola, Zidane, klopp cazzo sono dei Nobel con diritto di stampa universale? un piccolo consiglio a UC….pisa pi cort piciù!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. CUORE GRANATA 44 - 1 mese fa

    Caro Costantino Lei si riferisce al fallimento del “progetto” Cairo\Vagnati\Maestro.Sono considerazioni condivisibili tuttavia,a mio parere,del tutto riduttive.In 15 anni Cairo quanti DS ed allenatori ha cambiato per ritrovarsi sempre(escludendo forse la parentesi del Vate)al “pian di babi?”.Allora diciamolo chiaramente il “difetto” stà nel manico!Il Pres.”personaggio umorale e narcisista” ha sempre agito nelle scelte con il Suo molto particolare criterio dell’intuitu personae,sbagliando in modo sistematico.Da milanesone “ganassa” come il Suo mentore(Silvio però saggiamente si è sempre fidato di Galliani)ha scelto sin dall’inizio di ignorare Storia,Valori e Radicamento sul territorio del Toro tant’è che ancor oggi la pseudo Sede Sociale è allocata in 30mq circa ovviamente in locazione.Taccio su tutto il resto ma tale modus operandi mi pare evidenziare il criterio della provvisorietà e quindi “sbaraccare”rapidamente se ritenuto opportuno.Poi andando avanti si è “appassionato” ma il criterio non è mutato:sono dati di fatto e non fantasie.Venendo all’oggi,pur mancando mi pare il crisma dell’ufficialità,il cambio in corsa del tecnico prosegue su tale solco e più che altro la ritengo una mossa disperata con tutto il rispetto per Davide Nicola qualora dovesse accettare,persona per bene che vuole bene al Toro ma che rischia,sempre a mio parere,di essere”usato e poi…”come accaduto a Longo ed Asta….Vedremo come si concluderà la Stagione con l’attuale organico che tutt’alpiù sarà alleggerito con qualche uscita.Solo allora capiremo se ed in che misura Cairo dimostrerà un atteggiamento +\- politically correct nei confronti del “Mondo Toro”in tutte le sue componenti.Sempre FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 1 mese fa

      19 cambi in panchina e 8 direttori sportivi in 16 anni. Petrachi in sella 9 anni e ventura 5.escludendo queste 2 mosche bianche direi che il bilancio é imbarazzante ed ogni commento superfluo. Ed il bello che stiamo qui a discutere di cambi moduli ed operazioni di mercato potrei stare qui giorni ad elencare le castronerie portate avanti dal presiniente. Ma non ne ho più voglia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. Messere Granata - 1 mese fa

    Bravo!! Proprio così. Ho una curiosità che mi piacerebbe soddisfare con l’aiuto degli amici tifosi. Secondo voi, il passaggio dal 4-3-1-2 al 3-5-2 è stata una scelta di Giampaolo o un’imposizione della Società? Mi dispiace che Giampaolo abbia perso la sua battaglia. Non avrebbe dovuto accettare di combatterla senza garanzie sugli “armamenti” e lo scrissi a suo tempo che avrebbe dovuto accontentarsi molto o rinunciare. Ha accettato e ha sbagliato. Peccato. Cairo è un pescatore che và al fiume una volta senza l’esca, quella dopo senza lenza e l’altra ancora senza l’amo. E noi tifosi, di pesce, non ne mangeremo mai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 1 mese fa

      Suggerimento di vagnati a mio avviso. Sapeva che il margine operativo sul mercato era minimo. Voleva semplici e juric ed ha mantenuto una rosa che potesse giocare 3/5/2 con un nuovo allenatore. Sapeva benissimo che il presidente avrebbe fatto fuori Giampaolo per mancanza di risultati. Non é stupido vagnati nonostante molti tifosi pensino il contrario

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. Ardi - 1 mese fa

    Vorrei dire una cosa che non mi torna. Dopo, credo la partita contro l’udinese, comunque circa un mese fa, Nicola in intervista disse che non avrebbe allenato il Toro, è cosa pubblica. Cos’è cambiato nel frattempo?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. tajarin - 1 mese fa

      A me risulta esattamente il contrario. Nicola ha sempre dichiarato che il suo sogno sarebbe stato allenare il TORO.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. LeoJunior - 1 mese fa

    TMW parla di Ventura DT e Moretti DS, salvo ipotesi di un DS già formato.
    Purtroppo tardi, andava pensar prima.
    L’idea però di avere una persona perbene (piaccia o meno Ventura lo è) e che di calcio si intende che tira le fila e pianifica una strategia tecnica, mi piace.
    Spero si completi l’opera con in DG in grado di fare il manager; non serve sia stato calciatore! Testa e idee mi bastano.
    Mah, farlo 5 anni fa no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bilancio - 1 mese fa

      Urbano mi legge.
      Meglio tardi che mai.
      …e non costo nulla…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marchese Granata - 1 mese fa

      Meglio tardi che mai, Leo, non stiamo sempre a piangere sul latte versato. Che sia la volta buona che si incominci a fare le cose per bene

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. mirafiori64 - 1 mese fa

    Condivido in pieno, il prossimo a saltare deve essere vagnati.
    Il ds è fondamentale in una squadra di calcio e lui che deve progettare e pianificare la squadra, ha miseramente fallito, se non hai le risorse non prendi Giampaolo che per attuare la sua idea di calcio devi rifare la squadra, se non c’è la possibilità di fare la preparazione non prendi un tecnico che ha bisogno di tempo per inculcare il suo gioco, cose semplici, banali ma astruse per vagnati.
    Cairo purtroppo finché non arriva qualcuno che gli dà quello che vuole ce lo dobbiamo sorbire, ha sbagliato la scelta del ds dacaggiungere ai 18 mesi di gestione autarchica deleteria, gli rinfacccciero sempre di non aver mai cercato il salto di qualità, bastava poco, bastava accontentare le richieste di mazzarri, senza andare lontano nel tempo, avrebbe speso gli stessi soldi o forse qualcosa in più di quanto ha speso per verdi, ma adesso eravamo a parlare di altro e non a commentare l’ennesimo fallimento di questo ciarlatano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mirafiori64 - 1 mese fa

      Per salto di qualità non intendo chzmpion League ma semplicemente lottare tutti gli anni per un posto in Europa e qualche volta centrare la qualificazione senza aspettare le disgrazie altri

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. Garnet Bull - 1 mese fa

    Devo dire che questa panoramica riassume definitivamente questa prima parte della stagione 2020/2021… 3 incompetenti (più che altro cairo è proprio stronzo oltre che incompetente) con una squadra mediocre… Il risultato è presto servito e davanti agli occhi di tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 mese fa

    Analisi impeccabile.
    Purtroppo. Perché leggere questo articolo è stato come ricevere una mazzata dietro l’altra.
    Con tanto di affondo finale e temo profetico: si andrà in serie B senza aver fatto nulla …Peraltro cosa già avvenuta con Cairo nella sua ultima retrocessione. Qualcuno si ricorda ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. Mimmo75 #prexit - 1 mese fa

    Costantino, ma come fai a dire che non stiamo facendo niente per evitare di retrocedere? Ma allora non hai capito che ci stiamo rafforzando cedendo giocatori? Ma il verbo di Cairo diffuso da Vagnati non lo ascolti?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. morantony - 1 mese fa

      E ieri questa cosa il Vagnati l’ha detta veramente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. user-14373160 - 1 mese fa

    Articolo perfetto che descrive esattamente la descrizione del momento attuale del nostro TORO.Complimenti è SEMPRE FORZA TORO!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  44. pupi - 1 mese fa

    E il Parma prende Benatia e Conti, Strootman è stato uno dei migliori del Genoa. E noi? Vendiamo! Quel poco che c’è…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  45. Diablo - 1 mese fa

    Nel frattempo le altre squadre , nostre dirette avversarie,fanno mercato e si rinforzano .
    Siamo al 16 Gennaio e noi come al solito stiamo alla finestra, a guardare gli altri , sottotraccia a fari spenti , senza una minima programmazione, senza una lira , senza una parvenza di vita societaria .
    A fine mercato Cairo e Vagnati annuncieranno il nuovo acquisto…… il grande Baselli , presentato come salvatore della patria.
    Società di INCOMPETENTI , VERGOGNATEVI TUTTI.
    CAIRO VATTENE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ottobre1955 - 1 mese fa

      Baselli è un centrocampista con i piedi educati , forse l’unico che abbiamo dopo il prestito di Meite’. Ma ci sono tifosi che aspirano a diventare allenatori, bene, si mettano sul mercato e se sono così bravi qualcuno li assumerà per qualche circolo del dopo lavoro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 1 mese fa

        Baselli hai detto bene è l unico che abbiamo. Sta rientrando dopo un anno, secondo te è sufficiente puntare sul suo rientro per tentare di rimanere in a?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  46. Fantomen - 1 mese fa

    Finalmente un articolo serio e razionale……ma la cacciata di Vagnati non l’ho ancora letta…..comunque speri sempre che Cairo abbia imparato la lezione ma la capacità di rifare sempre gli stessi errori ma peggiorandoli che a lui è unica ……il suo modo di fare impresa è deleteria nel calcio è lui si ostina a non cambiare rotta …..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  47. LBgranata. - 1 mese fa

    Il problema resta,il pregiudicato,bugiardo,incapace sportivamente,tirchio,inetto,
    mentitore seriale,quello rimane,non se ne va.
    Maledetto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  48. Albi1958 - 1 mese fa

    Articolo perfetto, complimenti! Detto questo, non solo nel calcio, ma nella vita non si può vivere d’improvvisazione pensando di contornarsi di yes-men incapaci come fa il nostro presiniente. Siamo arrivati al punto di rimpiangere Petrachi l’antipatico e Mazzarri…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  49. ghiry7 - 1 mese fa

    Senza innesti di qualità nei ruoli chiave non ci sarà salvezza, a meno che Nicola non faccia un miracolo sul piano del gioco e sul carattere dei giocatori.
    Speriamo bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  50. tajarin - 1 mese fa

    Sono felice che su TN esista ancora qualche articolista obiettivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  51. suoladicane - 1 mese fa

    Non bisognava essere dei fini intenditori per capire che con sto tre non si sarebbe andati da nessuna parte se non in serie B. In tantissimi qui lo abbiamo detto dalla prima giornata. Brucia avere ragione ma brucia ancora di più vedere questa banda di debosciati incompetenti al timone di quello che fu il TORO
    CAIRO VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Max76 - 1 mese fa

      Concordo in toto! Basta leggere il palmares di Giampaolo su Wikipedia per capire che o non c’è mai stato alcun progetto (e quindi a Cairo non gliene frega niente del Toro) o Cairo non capisce una minchia di calcio!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  52. Innav (CAIROVATTENEINBELIZE) - 1 mese fa

    Con Cairo è schifezza sempre da 15 anni. Usato garantito. Ora me lo vedo comprare 2 bei centrocampisti, un terzino o esterno sx, ed una seconda punta di qualità.
    E già, non lo ha fatto per il Maestro e lo fa per l’apprendista con in più 500k + tasse. Garibuia sarebbe un genio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  53. toronzo - 1 mese fa

    Ah c’era un progetto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  54. Toro71 - 1 mese fa

    Per completare l’opera dopo lo stordito anche Vagnati dovrebbe essere cacciato a calci in c..o!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  55. Marchese Granata - 1 mese fa

    Applausi, Alessandro. Analisi perfetta che condivido appieno, tutt’altro che da Toro News.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  56. ottobre1955 - 1 mese fa

    Tanti bla bla bla, il pesce puzza dalla testa . La testa nella fattispecie e’ la proprietà del Torino fc o capire se.
    Chi è contrario vada alla Continassa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  57. ddavide69 - 1 mese fa

    Gia non aveva funzionato zaccheroni. Un altro teorico del calcio che non parlava neppure con i giocatori. Quasi tutti avevano sostenuto e avevamo sostenuto che giampaolo non fosse il giusto allenatore per il Toro . Per questo Toro, con questi giocatori, con questo presidente. Non esistono società di calcio di serie a che abbiano avuto un minimo di successo ,senza avere nessuno al loro interno che capisse di calcio, senza avere un minimo di struttura. Eppure questo è

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  58. bordeauxgranata - 1 mese fa

    Il Parma sta chiudendo per Conti e Benatia, il Genoa per Lammers..
    Ad oggi siamo l’ultima in classifica in quanto a qualità e lo saremo realmente tra un paio di settimane, ficcatevelo in testa..
    Che almeno tutto ciò serva a convincere gli ultimi sostenitori della mezza tacca….
    Povero Nicola…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese Granata - 1 mese fa

      Ramirez/Vazquez, Schone, Koame. Qualcosa potremo fare anche noi, volendo. Speriamo che ora si acceleri con decisione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Innav (CAIROVATTENEINBELIZE) - 1 mese fa

        Me lo vedo, 16 milioni x Kouame. E gli altri vengono a giocare gratis.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Marchese Granata - 1 mese fa

          Qualcosa deve succedere per forza, non possiamo assolutamente restare questi

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Athletic - 1 mese fa

            Io ho sempre sottomano il cognato di Tata Gonzalez e il fratello scemo di Carlao, servissero fatemi un fischio …

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy