Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Nazionale, Mancini: “Una gara a testa per Belotti, Immobile e Caputo”

FLORENCE, ITALY - JUNE 01:  Head coach of Italy Roberto Mancini speaks with the media during a Italy press conference during a Italy press conference at Centro Tecnico Federale di Coverciano on June 1, 2019 in Florence, Italy.  (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Conferenza Stampa / Iniziato ufficialmente il raduno degli azzurri con le parole del commissario tecnico

Andrea Calderoni

Salvatore Sirigu, Rolando Mandragora e Andrea Belotti hanno cominciato oggi, lunedì 22 marzo, il proprio raduno con la Nazionale azzurra. Il commissario tecnico Roberto Mancini ha tenuto la conferenza stampa di avvio del primo raduno del 2021 (anno del Campionato Europeo). Tra i tanti passaggi significativi, anche uno che può riguardare indirettamente i tre granata.  Mancini ha detto: "Il gruppo è già formato, siamo molto vicini ai 23 nomi. Una o due pedine potranno cambiare, il campionato potrebbe offrire ancora sorprese". Poi, ha parlato direttamente dell'attacco e quindi di Belotti. "In attacco, l’idea è di farne giocare una a testa a Immobile, Belotti e Caputo. Avremmo voluto Scammacca, che è bravo, ma c’è l’Under 21". Indirettamente, poi ha motivato la convocazione di Mandragora. "Ci manca Jorginho, probabilmente Cristante tornerà a casa, vediamo che cosa accadrà con i giocatori dell'Inter. Per il centrocampo abbiamo qualche problema - ha sottolineato l'ex allenatore dell'Inter -. Zaniolo? Stiamo seguendo il suo percorso e i suoi miglioramenti. Valuteremo quando tornerà in squadra. Un pensiero, è chiaro, lo facciamo. Se sarà pronto, valuteremo".

ALTRI TEMI - Sulla situazione Covid-Inter Mancini ha spiegato: "Stiamo aspettando di vedere cosa accadrà per gli interisti: mi sembra che potranno unirsi al gruppo. Vedremo se si uniranno tra oggi e mercoledì. Siamo abbastanza fiduciosi. Ho convocato tanti giocatori anche per questo motivo". E poi la domanda, quasi scontata, su Andrea Pirlo, alla quale Mancini ha risposto: "In questo momento è un momento delicato per lui, ma questa è la vita dell'allenatore. Ci sono momenti più o meno felici e non sempre si riesce a trasmettere quello che si pensa e che si vuole. Non tutto può uscire perfettamente. Pirlo è giovane, ha iniziato in un grande club e avrà tempo per apprendere. Deve pensare positivo". E poi sul suo rinnovo, Mancini ha aggiunto: "Ne abbiamo parlato con il presidente Gravina, non è un problema".

CALENDARIO - Ricordiamo gli impegni della Nazionale azzurra di Mancini. Belotti e compagni affronteranno Irlanda del Nord, Bulgaria e Lituania per le prime gare delle qualificazioni alla Coppa del Mondo Fifa Qatar 2022. Gli azzurri, inseriti nel girone C, avranno subito un intenso calendario con tre sfide in questa finestra internazionale: giovedì 25 marzo Italia-Irlanda del Nord (Stadio ‘Tardini’ di Parma), quando verranno ricordati gli scomparsi Anastasi, Bellugi, Corso, Prati e Rossi, con un minuto di silezio e il lutto al braccio, domenica 28 marzo Bulgaria-Italia (Stadio ‘Vasil Levski’ di Sofia) e mercoledì 31 marzo Lituania-Italia (Stadio LFF di Vilnius). A proposito delle tre gare, il commissario tecnico ha concluso: "Nel percorso delle qualificazioni mondiali non si possono commettere errori, dobbiamo iniziare bene in queste prime tre partite. La prima partita sarà la più difficile perché è cinque mesi che non giochiamo insieme, poi affrontiamo una squadra molto forte fisicamente con giocatori che militano in Premier League. Però non possiamo sbagliare mai"

Potresti esserti perso