Nazionali, Bosnia-Italia 0-2: Belotti scatenato, incoraggiante Gojak

Nazionali / Il Gallo segna e diventa il miglior marcatore dell’era Mancini, per lui è il decimo assoluto in Azzurro

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto

L’Italia vince contro la Bosnia a Sarajevo senza troppe difficoltà e conquista così l’accesso alla Final Four della Nations League. A sbloccare il match è stato il Gallo Belotti con una bellissima rete. A chiudere i conti è stato Domenico Berardi, anche lui autore di un bel gol. In generale un’altra prestazione di altissimo livello per l’Italia. Di interesse per il Torino la sfida tra il Gallo e Amer Gojak, lanciato titolare dal suo ct e in campo per l’intero arco del match. La sfida tra i due l’ha vinta Belotti.

SARAJEVO, BOSNIA AND HERZEGOVINA – NOVEMBER 18: Andrea Belotti of Italy scores the opening goal during the UEFA Nations League group stage match between Bosnia-Herzegovina and Italy at Bilino Polje Stadium on November 18, 2020 in Zenica, Bosnia and Herzegovina. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

BELOTTI – Ancora una volta stringe i denti e parte titolare, nonostante si fosse allenato a parte. Al 6′ già una buona occasione per il Gallo, ma sulla sponda di Locatelli non inquadra lo specchio da due passi dalla porta. Ci riprova 8 minuti dopo, quando si avvita in tuffo su un brutto cross di Florenzi, ma la palla esce. Alla terza occasione il Gallo alza la cresta e lo fa con una rete bellissima. Lancio di Insigne e lui in spaccata trova un lob di controbalzo che sorprende Piric. Il Gallo è in serata di grazia e poco dopo serve Berardi dopo essersi liberato con con un sombrero. Nel secondo tempo sfiora più volte il raddoppio. Partita di grande generosità e qualità da parte del Gallo. Belotti è, grazie alla rete, il miglior marcatore dell’era Mancini in Nazionale. Sei le reti in Azzurro da quando è arrivato il nuovo ct, dieci in totale in trenta presenze con la maglia azzurra. Raggiunto Immobile in cima alla classifica dei cannonieri azzurri ancora in attività, con una sola differenza: l’attaccante della Lazio ha segnato lo stesso numero di gol ma con 12 presenze in più (42 contro 30).

GOJAK – Parte subito bene anche il centrocampista bosniaco del Torino. Al 4′ grazie a una sua ripartenza in solitaria, Krunic va vicino al gol dopo il passaggio proprio di Gojak. Nel finale del primo tempo Amer sfiora anche il gol, ma solamente la deviazione di Barella gli ha impedito la gioia. Nel secondo tempo più in ombra come tutta la squadra. Prestazione comunque positiva quella di Gojak, che si mette in mostra per qualche buona giocata dal punto di vista tecnico. In particolare impressiona per quantità e intraprendenza.

FLORENCE, ITALY – SEPTEMBER 04: Stefano Sensi of Italy competes for the ball with Amer Gojak of Bosnia and Herzegovina during the UEFA Nations League group stage match between Italy and Bosnia and Herzegovina at Artemio Franchi on September 4, 2020 in Florence, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

IL TABELLINO

BOSNIA-ITALIA 0-2

Marcatori: 22′ Belotti (I), 68′ Berardi (I)

BOSNIA (4-3-3): Piric; Corluka, Hadzikadunic, Sanicanin, Kadusic (78′ Todorovic); Cimirot, Pjanic (76′ Danilovic), Gojak; Tatar (78′ Rahmanovic), Prevljak (78′ Hadzic), Krunic (72′ Loncar). All. Bajevic. A disposizione: Didzarevic, Kacavenda, Kovacevic, Milosevic, Nastic, Visca, Ziljkic.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi (46′ Di Lorenzo), Acerbi, Bastoni, Emerson; Barella, Jorginho, Locatelli; Berardi (82′ Bernardeschi), Belotti (82′ Lasagna), Insigne (93′ Calabria). All. Evani. A disposizione: Sirigu, Meret, Calabria, D’Ambrosio, Orsolini, Pessina, Romagnoli, Soriano, Tonali.

Ammoniti: 62′ Kadusic (B), 65′ Berardi (I)
5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. lucabenzoni7_8317634 - 1 settimana fa

    Riporto la pagella di uno di quei siti che guardate e da dove piluccate le notiziole e ci beccate sempre :
    Belotti 6,5 – Ha bisogno di tre occasioni per segnare l’1-0, sbagliando anche malamente le prime due. Cerca di sbattersi in mezzo alla retroguardia bosniaca, il sorriso è per il gol dopo un anno (dall’81’ Lasagna s.v.).
    Commenti ? perchè poi non potete dare ascolto a questa gente, che dice che Bremer ha mercato, mentre Lyanco no e Zaza no e Izzo si e Sempronio pure ……. meditate gente meditate ……. FT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. christian85 - 1 settimana fa

    Di sicuro Gojak ha molto talento e, come tutte le cose e come tutti gli stranieri, ha bisogno di tempo per l’inserimento.
    Ormai la parola pazienza è un termine con il quale noi tifosi del Toro avremo a che fare sempre, quindi quantomeno siamo avvantaggiati su questo punto.

    Le impressioni su questo ragazzo sono ottime ma va lasciato lavorare, mentre il Gallo non ha bisogno di commenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Dr Bobetti - 1 settimana fa

    Gojak ha un notevole potenziale secondo me. Va fatto giocare, va fatto crescere sapendolo anche aspettare quando serve.
    In Italia abbiamo un caso emblematica: Locatelli. Da grandissima promessa nonchè futuribile campione a bidone nel Milan e scartato. Oggi centrocampista tra i migliori in Italia, sia come interno che come regista.
    Se Gojak rende ed arrivasse magari il regista basso con forza fisica per avere un rombo in mezzo al campo di buon livello.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. fabio.tesei6_13657766 - 1 settimana fa

    Il gallo è l’unico che ancora mi fa esultare per un gol. Sono diventato Belotti dipendente. A sto punto non so se tifo Toro o Belotti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Jume Verda - 1 settimana fa

    Gojak ottimo prospetto

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy