Il 2019 della Primavera: in gioco su 4 fronti, i granata a caccia di trofei

Il 2019 della Primavera: in gioco su 4 fronti, i granata a caccia di trofei

Giovanili / Campionato, Coppa Italia, Viareggio e Supercoppa, cercando di fornire giocatori alla prima squadra: gli obiettivi per l’anno nuovo dei ragazzi di Coppitelli

di Alberto Giulini, @albigiulini
Federico Coppitelli, tecnico della Primavera del Torino

Si apre un nuovo anno solare e, per la Primavera granata, c’è la possibilità di guardare al futuro con ottimismo ed ambizione. Il 2018 è stato un anno ricco di soddisfazioni, culminato con la vittoria della Coppa Italia, ma non ha rappresentato un caso isolato dovuto ad una stagione particolarmente fortunata.

FRONTE SCUDETTO – In avvio della stagione in corso, infatti, il Toro si è messo in evidenza come squadra solida e dotata di grandissimo talento. Una formazione che sul campo ha dimostrato di potersela giocare con chiunque. In campionato, infatti, i granata si trovano in seconda posizione a tre lunghezze dall’Atalanta, squadra contro la quale hanno sfiorato il colpaccio in trasferta. I ragazzi di Coppitelli hanno saputo dare continuità agli importanti risultati ottenuti, sbancando campi complicati come Firenze e Napoli e facendo del Filadelfia un punto di forza. Solamente la scorsa stagione si parlava di una squadra che faticava parecchio tra le mura amiche. Ora, invece, la situazione si è ribaltata: granata mai sconfitti al Filadelfia, dove sono arrivate 5 vittorie ed un solo pareggio.

QUATTRO FRONTI – Ma le ambizioni del Toro non devono limitarsi alla lotta scudetto. I granata, infatti, saranno impegnati su altri tre fronti: Coppa Italia, Supercoppa Italiana e Viareggio. In Coppa i granata saranno chiamati a difendere il titolo conquistato la scorsa stagione ed a fine gennaio ai quarti se la dovranno vedere con il Verona: una gara che, sulla carta, appare abbordabile. Così come i granata possono fare bene in Supercoppa contro l’Inter. In attesa di conoscere la data, la squadra di Coppitelli ha avuto la meglio sui nerazzurri in campionato con un netto 4-0. Dove bisognerà migliorare rispetto alle scorse stagioni è Viareggio: una vittoria manca dal lontano 1998, i granata ci tengono a fare bene.

Il 2019 del Torino: obiettivi e sogni, cosa aspettarsi dall’anno nuovo

VERSO LA PRIMA SQUADRA – Oltre a conquistare trofei, un obiettivo della Primavera granata nell’anno nuovo deve essere quello di fornire giocatori alla prima squadra. Gli elementi di talento e prospettiva non mancano, anzi. Impossibile non pensare a Vincenzo Millico, autore di 20 gol in questo avvio di stagione. In difesa oltre a Ferigra, già nel giro della prima squadra, occhi puntati su Filippo Gilli, terzino destro che si sta rivelando una garanzia per Coppitelli. Il reparto con il maggior concentrato di talento è probabilmente il centrocampo, con Adopo, Onisa, De Angelis e Kone sugli scudi. Nel reparto offensivo, invece, vietato dimenticarsi di Nicola Rauti, che in coppia con Millico sta disputando una stagione da urlo. Insomma, il talento non manca affatto: il Toro può guardare al futuro con ottimismo.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Rock y Toro - 6 mesi fa

    Da lustrarsi gli occhi, questa primavera! Buon anno, ragazzi!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Lighthouse - 6 mesi fa

    Forza ragazzi!!! Grande Mister!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy