Primavera, le pagelle di Fiorentina-Torino 1-0: Klimavicius e Mukiele poco incisivi

I voti di TN / Gonella sempre più in palla, ma Brancolini gli nega la gioia del gol

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto
Klimavicius Torino Primavera

Il Torino perde in casa della Fiorentina e viene così inghiottito nella corsa salvezza. Sconfitta immeritata che lascia l’amaro in bocca, visto che per larghi tratti i granata hanno dominato la partita.

LEWIS 6.5: Nel primo tempo conferma il suo ottimo stato di forma, salvando prima su Beloko e poi su un colpi di testa di Spalluto.

SINIEGA 6: Dalle sue parti gravitano spesso Beloko e Koffi, due velocisti a cui non lascia mai la possibilità di accelerare. (63′ CANCELLIERI 6: Esordio incoraggiante in fase difensiva, mentre in quella di possesso c’è da lavorare. Ha bisogno di tempo per inserirsi).

MARCOS LOPEZ 6: Sempre meglio e crescita continua. Nel finale cerca troppe volte il lancio lungo

CELESIA 6: Raramente viene saltato, bravo anche sugli anticipi.

SINGO 7.5: Torna e segna, ma il suo gol viene inspiegabilmente annullato. Nel secondo palo colpisce anche un palo. In difesa non lo supera nessuno.

ADOPO 5.5: Quando aumenta i giri diventa imprendibile. È un giocatore con qualità e caratteristiche fisiche da Prima squadra. Può e deve mettere più continuità per aiutare la Primavera. Si accende solo a sprazzi. (63′ SANDRI 6: Entra in un momento complicato della gara. Buoni cambi di gioco e buon temperamento).

Primavera, Fiorentina-Torino 1-0: l’arbitro e il palo fermano Singo

ROTELLA 6: Fa schermo davanti alla difesa. Prestazione macchiata dall’occasione del gol di Spalluto, non riuscendo a intervenire. Da sottolineare comunque la buona partita in fase di interdizione. (71′ MUKIELE 5.5: Esordio in granata da rivedere. Si divora il gol del pareggio).

GARETTO 6: Parte bene rendendosi subito pericoloso dal limite dell’area. Senza Freddi Greco ha più compiti offensivi ed è tra i più pericolosi in casa granata. Nel secondo tempo cala. (81′ DE RIGO sv)

KOUADIO 6: Viene sempre trovato a memoria dai compagni. Come spesso capita, quando ha spazio per accelerare diventa imprendibile.

GONELLA 6.5: Inizia a essere in una condizione fisica devastante, che, abbinata alle sue qualità tecniche, lo rende un valore aggiunto. Nel finale Brancolini compie un miracolo su una sua bellissima conclusione dal limite.

KLIMAVICIUS 5.5: Esordio dal primo minuto e buonissima partenza. Dà più imprevedibilità in avanti. Nella prima frazione, però, si divora una ghiotta occasione e nella seconda non riesce a confermare le buone impressioni, anche se – va detto – non è stato servito adeguatamente (81′ IBRAHIMI sv).

ALL. SESIA 6: Ancora una volta ci si deve ripetere. Cosa gli si può dire se la squadra crea tanto e non finalizza? Cosa gli si può dire se nel momento in cui bisogna impossessarsi della partita i suoi ragazzi cercano troppe volte il lancio lungo? Il suo compito è sicuramente quello di far maturare i giocatori e il suo lavoro passerà anche da questi aspetti. Intanto c’è da sottolineare l’ottimo lavoro fatto sui singoli: Lewis, Marcos, e Garetto sono delle bellissime scoperte. Gonella è ristabilito, Siniega sempre più pronto. Quando i pali smetteranno di fermare il cammino dei suoi ragazzi, probabilmente, la stagione svolterà definitivamente.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. al_aksa_831 - 8 mesi fa

    Che Cattivi i pali che si spostano per parare i tiri dei nostri attaccanti! Magari si stringono quando dobbiamo attaccare noi.
    Ragazzi, basta difendere questo incompetente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Quello che il Toro è il Fila, i Balon boys, il Grande Turin e Meroni - 8 mesi fa

    Voto su Singo esagerato: un giocatore che lamentava lacune anche nei fondamentali in parte colmate grazie agli allenamenti in prima squadra che hanno inciso decisamente anche sull’atletismo perché i ritmi degli allenamenti in A non hanno nulla a che vedere con quelli in primavera. Piuttosto aggregherei negli allenamenti al gruppo di Longo Celesia e Marcos Lopez: in prospettiva mi sembrano i più papabili. Singo e Adopo non diverranno mai giocatori da Toro così come tanti dei ragazzi che mandiamo da anni (alcuni come Aramu e Procopio da una vita) in prestito: non capisco perché non li cediamo e tratteniamo inserendo effettivamente nel giro della prima squadra solo i migliori (penso a Segre, Fiordaliso, ovviamente Millico)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Forzatoro - 8 mesi fa

      Aramu non è nostro da circa due anni. Su segre… lo dico da quest’estate.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. FORZA TORO - 8 mesi fa

    Klimavicius buona partita,peccato per quell’occasione sbagliata,ma si vede di peggio tra i professionisti in quanto a gol mangiati

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy