Marco Sesia, 50 anni oggi: ecco i momenti chiave della sua storia granata

Figurine granata / Pescato dal Nizza Millefonti, giocò una stagione in granata, appesi gli scarpini iniziò ad allenare e Bava lo portò al Torino dopo una lunga gavetta tra dilettanti e Serie C

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto
Sesia Torino Primavera

TANTI AUGURI

Sesia e Sangregorio Torino Primavera

Essere un giocatore del Toro può essere semplice, ma essere da Toro no. Marco Sesia lo è. Nato e cresciuto da tifoso granata, dal 2016 insegna ai giovani aspiranti calciatori delle giovanili del Toro cosa vuol dire indossare questa maglia. Fu Massimo Bava a riportarlo a Torino (i due avevano lavorato insieme al Canavese) e non poteva fare scelta più azzeccata. Sesia allena con l’obiettivo primario di creare giocatori da Toro e non a caso la prima cosa che chiede ai suoi ragazzi è di lavorare sodo e di non mollare mai. D’altronde lui è così. Basta vederlo in panchina per capire la grinta e la determinazione di chi fino all’ultimo minuto non ha intenzione di arrendersi.

Oggi il mister della Primavera spegne 50 candeline e, anche se non sarà un compleanno normale, vogliamo ripercorre insieme le tappe principali della sua esperienza calcistica legata al Toro, dall’esordio in Serie A nel 1993 alla prima partita al Fila da allenatore nel 2019.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy