Torino: non solo De Luca, anche Iacuaniello. I giovani bomber crescono

Giovanili / Il club granata ha appena blindato il centravanti della Primavera, prossimamente può arrivare anche il turno del bomber della Berretti

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Altoatesino di origine è Manuel De Luca, l’attaccante classe 1998 che ha firmato da pochi giorni il secondo contratto da professionista col Torino, con il club granata che si è messo al riparo dalle lusinghe di club italiani ed esteri. Lombardo è invece Alessandro Iacuaniello: sempre centravanti, ma di un anno più piccolo, classe 1999. Provengono dal nord Italia le bocche da fuoco principali del Settore Giovanile del Torino, i due centravanti sicuramente più interessanti che propone il vivaio granata.

2016_04_10_U17_JUVE_TORO-36

De Luca e Iacuaniello hanno una storia calcistica simile: non sono cresciuti nella Scuola Calcio granata,ma  sono arrivati entrambi al Torino nell’estate 2014, con due investimenti importanti del presidente Cairo, convinto dal direttore Massimo Bava a mettere sul piatto 150mila Euro al Sudtirol tra prestito e riscatto del primo e una cifra di poco inferiore per il prelevamento, a titolo definitivo, del secondo dal Pavia. Fin da subito hanno iniziato a segnare, e anche tanto: De Luca è stato capocannoniere di Allievi Nazionali (oggi Under 17) prima, Berretti poi, infine oggi la Primavera, con 10 reti in 15 partite. Iacuaniello al Torino è invece partito dagli Allievi Lega Pro, con in panchina Luca Mezzano, nel 2014/2015, con 6 reti segnate, di cui una nel derby, per confermarsi la scorsa stagione, negli Allievi Nazionali.

Ventisette presenze e diciotto reti (due nel derby in casa della Juventus, di nuovo) il bottino racimolato dal centravanti milanese agli ordini di Menghini: numeri che non mentono, il fiuto del gol ha fatto la differenza in un’annata che si è conclusa con l’amarissima sconfitta ai calci di rigore contro il Bologna nello spareggio di ammissione alle Final Eight. Quest’anno, vista la grande concorrenza in Primavera, si è optato per dargli continuità nella Berretti, dove peraltro non sta deludendo le attese. Non ci stupiremmo di vedere anche Iacuaniello, come il suo collega più grande De Luca, essere presto oggetto del primo contratto da professionista. A prescindere da questo, c’è da essere sicuri che il problema del centravanti non riguarda nè la Primavera attuale nè quella del futuro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy