Torino Primavera, il carattere e la grinta ci sono: si vede lo spirito di Sesia

Torino Primavera, il carattere e la grinta ci sono: si vede lo spirito di Sesia

Follow up / Contro la Roma i torelli hanno messo in mostra tutto lo spirito granata che gli ha infuso il nuovo tecnico

di Roberto Ugliono

Da tempo si parla di quanto Sesia sia stato la miglior scelta possibile per la Primavera del Torino, non solo per le sue competenze tattiche e tecniche, ma anche per il suo essere un vero cuore Toro. Contro la Roma si è già visto tutto il carattere del nuovo tecnico, messo in mostra dai suoi ragazzi in un secondo tempo incredibilmente esaltante, che ha fatto dimenticare gli errori della prima frazione (entrambe le reti dei giallorossi sono arrivate dopo scivoloni dei granata). Sicuramente c’è ancora da lavorare per perfezionare la manovra e la fase difensiva, ma il punto di partenza è la grinta di una squadra che si sta identificando con i colori granata.

Primavera, le pagelle del Torino: Rauti riacciuffa il pari e Michelotti regala la vittoria

SPIRITO TORO – Sesia sin dal ritiro ha lavorato su concetti ben precisi per far crescere i suoi giocatori: concretezza e solidità. A tutto questo poi va aggiunto il lavoro sugli aspetti umani. Dai ragazzi, infatti, prima di tutto sono richiesti carattere e determinazione. La Primavera del Torino, quindi, più che giocare di fioretto, deve usare la spada e a insegnarglielo non poteva esserci allenatore migliore. Sesia è uno giocatore del ‘Fila’, conosce la storia e i valori del Torino ed è quindi la persona più indicata per trasmetterli ai ragazzi. Per capire cosa sta riuscendo a fare, basta tornare alla sfida di ieri. Poco dopo il primo gol di Rauti, lo stesso Sesia incitava senza sosta i suoi ragazzi e cercando di fargli capire quanto fosse possibile la ‘remuntada’. Per chi era al campo, sono chiari modi e termini. A Vinovo probabilmente riecheggia ancora il “C’è da fare la guerra” rivolto a un Garetto entrato con troppa timidezza e da quel momento pedina fondamentale nel secondo tempo del Torino. Lo spirito messo in campo, poi, non rende soddisfatti solo i tifosi presenti, ma anche lo stesso allenatore, che nel post partita ha sottolineato con orgoglio che la vittoria di ieri era da Toro.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. al_aksa_831 - 4 settimane fa

    Sicuramente il mister carattere ne ha e ne pretende.
    Magari dire di fare la guerra a dei ragazzi nemmeno professionisti sarebbe da evitare da parte di quello che è in primis un educatore. Ci sono mille termini da poter usare al posto di quello, ma ognuno ha i propri limiti morali.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. AugustaTaurinorum - 4 settimane fa

    Che bello sarebbe se l’articolo parlasse così anche della prima squadra

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy