Toro Primavera, in porta hai avuto quattro titolari

Toro Primavera, in porta hai avuto quattro titolari

Il pagellone di fine anno – Portieri / Saracco, Sordi, Gilardi, Vimercati: Longo ha potuto contare su quattro portieri potenzialmente tutti all’altezza di essere titolari

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Una delle principali caratteristiche della Primavera di Longo che ieri ha concluso la sua stagione è stata una rosa lunga e abbondantemente coperta in tutti i ruoli. Un chiaro esempio di ciò, si ha per quanto riguarda il ruolo del portiere. Il tecnico granata, da gennaio in poi, per ogni partita ha potuto scegliere sempre tra almeno tre portieri i quali, per capacità tecniche e fisiche, sarebbero stati sicuramente tutti all’altezza di scendere in campo. Una concorrenza sana e positiva che ha fatto bene al gruppo, per l’abilità di Longo nel tenere tutti motivati e sulla corda e per lo spessore morale dei singoli ragazzi che hanno sempre accettato serenamente qualsiasi scelta del mister. Parliamo di Saracco, Sordi, Vimercati e Gilardi, allora: diamo un voto a ciascuno di loro, iniziando il pagellone di fine anno dagli estremi difensori.

Saracco voto 6,5: nei piani iniziali di Moreno Longo era lui il portiere titolare designato. Poi, a ottobre, ecco l’ostacolo che non ci voleva, un infortunio allo scafoide che lo ha costretto a stare fermo ai box per circa sei mesi. Sarebbe probabilmente stato il suo anno, questo, dopo due stagione passate come secondo di Alfred Gomis: invece è tornato abile e arruolato praticamente solo per le Final Eight, dove comunque è stato sostanzialmente irreprensibile. Il voto positivo è di incoraggiamento per il futuro, che si spera essere più fortunato.

Gilardi voto 6,5: bene il portiere ex Alba, che fra i quattro portieri è stato colui che più partite è stato chiamato a giocare titolare. Certo, tutto è più facile quando si ha davanti la miglior difesa d’Italia a livello Primavera, ma Gilardi ha sempre risposto presente, dimostrandosi affidabile e sicuro e mostrando una buona crescita a livello personale. Saracco ha potuto recuperare dall’infortunio con calma.

Sordi voto 6: poche presenze per lui, che comunque si è sempre allenato con la massima serietà e applicazione, mettendo al servizio del gruppo un buon atteggiamento che gli ha fatto conquistare la stima di tutti e compiendo buone prestazioni quando chiamato in causa.

Vimercati voto 6: forse da lui ci si aspettava di più, soprattutto in termini di presenze, essendo stato prelevato nel mercato di gennaio dallo Spezia, dove era titolare, su precisa richiesta di Longo. Quando ha giocato ha fatto vedere buone doti tecniche ma anche qualche sbavatura, il che ha fatto propendere Longo per schierare Gilardi nelle partite più importanti. Ora per lui ci potrebbe essere un futuro nella Primavera dell’anno prossimo come fuoriquota.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy