Oukhadda, stagione da protagonista con l’Albissola: ora il salto di categoria

Oukhadda, stagione da protagonista con l’Albissola: ora il salto di categoria

Focus on / La mezzala classe 1999 ha disputato un grande stagione alla prima tra i professionisti

di Alberto Giulini, @albigiulini

Quella appena volta al termine è stata una grandissima stagione per Shady Oukhadda. Classe 1999, il centrocampista marocchino è approdato in granata appena quindicenne nel 2014 dopo il fallimento del Padova. E quell’operazione di mercato si sta rivelando un’ottima intuizione di Massimo Bava, come ha confermato la stagione che Oukhadda ha vissuto con la maglia dell’Albissola.

Oukhadda, che crescita: il Wolverhampton lo segue, l’azzurro lo tenta

ALBISSOLA – Dopo due anni in Primavera, Oukhadda ha vissuto in questa stagione il salto nel calcio professionistico. Ad accoglierlo è stata l’Albissola, una squadra all’esordio in Serie C. Ed il campionato si è rivelato un successo tanto per il club quanto per il giocatore. Perché la squadra, dopo un avvio decisamente negativo, ha chiuso in diciassettesima posizione, riuscendo a centrare una storica salvezza. Ed in questa impresa è stato fondamentale il contributo di Oukhadda, che alla prima stagione tra i professionisti ha collezionato 34 presenze (31 in campionato e 3 in Coppa Italia Serie C) e servito due assist. Ma non solo, perché in diverse partite il centrocampista marocchino è stato identificato come migliore in campo.

FUTURO – Non è un caso, infatti, che già nel mercato di gennaio su Oukhadda ci fossero gli occhi di alcuni club di Serie B. Benevento e Spezia si mostrarono infatti interessate al giocatore, che preferì però concludere la stagione da protagonista con l’Albissola. Ma non solo: il Wolverhampton, club di Premier League, mandò alcuni emissari a visionare da vicino il duttile centrocampista. Un’ulteriore dimostrazione di come il giocatore sia cresciuto molto e rappresenti un prospetto interessante per il futuro. Il Toro ha infatti seguito con attenzione la stagione di Oukhadda, legato con un contratto fino al 2021. Non è da escludere che il centrocampista possa prendere parte al ritiro di Bormio, mentre per il futuro immediato è ipotizzabile un ulteriore prestito, questa volta in Serie B.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. PaoloSWE - 6 mesi fa

    Temo che una squadra di Championship, (che ha introiti di molto superiori alla nostra B) non accetterebbe un prestito secco.
    L’ideale sarebbe un anno in un’ipotetica U23 in lega pro o una stagione di B in prestito secco o al massimo con premio di valorizzazione per la squadra che lo facesse giocare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Michele Nicastri - 6 mesi fa

    Ragioniamo su prestiti all’estero! Giocare in UK o Germania, in Championship o Bundesliga 2 sarebbe molto più formativo rispetto alla nostra serie B!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-14171750 - 6 mesi fa

    ottimo giocatore e ottimo ragazzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy