100 anni di Orfeo Pianelli, il presidente dell’ultimo scudetto

100 anni di Orfeo Pianelli, il presidente dell’ultimo scudetto

Figurine / Il 10 agosto del 1920 nasceva lo storico presidente granata Orfeo Pianelli: da Meroni allo scudetto del 1976, una storia di passione per il Toro

di Marco De Rito, @marcoderito

Orfeo Pianelli nacque il 10 agosto 1920. Oggi il presidente che fece conquistare l’ultimo scudetto ai granata avrebbe compiuto 100 anni. Pianell acquistò il club piemontese nel 1962 e diventò il presidente. I primi anni furono contraddistinti dalla gestione Nereo Rocco e dall’acquisto di Gigi Meroni. Quest’ultimo andò molto vicino al trasferimento alla Juventus ma, per un protesta forte dei tifosi del Toro, la trattativa saltò. Uno dei momenti più tristi della sua presidenza fu quello di affrontare la morte prematura della “farfalla granata” il 15 ottobre 1967. Il calciatore fu investito da Attilio Romero mentre attraversava la strada in Corso Re Umberto dopo la vittoria del Torino contro la Sampdoria.

Pianelli e Traversa

L’apice della sua presidenza lo raggiunse con Gigi Radice. Nel 1976 arrivò la vittoria del tricolore grazie alle reti dei gemelli del gol: Paolo Pulici e Ciccio Graziani. I granata riuscirono a vincere il duello durato tutto il campionato con gli acerrimi rivali juventini e, dopo il triplice fischio della gara contro il Cesena, scattò la festa all’ombra della Mole. Il presidente, anche in quell’occasione, indossava lo storico gessato portafortuna.

Pianelli
(foto Museo del Grande Torino e della Leggenda Granata)

Negli anni a seguire la squadra subì un lento declino per le difficoltà economiche della Pianelli&Traversa. La formazione subì dolorosi adii, a partire da Pecci e Graziani. Il patron fu fortemente contestato da tutta la piazza e fu costretto a lasciare la guida del Torino in mano ad un altro storico presidente granata, ovvero, Sergio Rossi.

Successivamente, Pianelli subì un processo per bancarotta fraudolenta e venne arrestato, fu però scarcerato dopo poco. L’imprenditore lombardo fu ritenuto innocente, visto che che la crisi della sua società nacque per effettuare il pagamento del riscatto per il rapimento del nipote.

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Thor - 2 mesi fa

    Il Toro della mia infanzia era targato Pianelli. Lo vedevo sempre in foto o in te in bianco e nero, ma poi lo conobbi a colori, anzi al colore granata. A inizio anno ‘90 ebbi l’onore di pranzare con lui. Si presentò a tavola con un cardigan granata e il simbolo del toro ricamato. Era la sua seconda pelle. Sembrava sempre il medesimo, magari più rotondetto, e aveva persino la stessa montatura di occhiali dei tempi migliori. Non incuteva affatto soggezione, ma bonario rispetto e affetto, ci quell’insolito accento mantovano. Ovviamente, bisognava essere del Toro, altrimenti il tono non sarebbe stato certo così caloroso. Ci credeva davvero. Amava la sua famiglia e il toro in egual misura. Un presidente che ci metteva davvero il cuore e non solo i soldi (comunque moltissimi). Altri tempi, che ho avuto la fortuna di vivere e ricordare col protagonista di quella presidenza. Un cuore granata fatto persona.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Prawda - 2 mesi fa

    Pianelli e’ stato un grandissimo tifoso ma soprattutto un signore, come direbbero i vecchi torinesi. Il piu’ grande presidente dopo Novo, che ha saputo portare il Torino ad essere negli anni settanta una delle piu’ forti squadre d’Italia ed a vivere un periodo che difficilmente si potra’ rivivere.
    Io sono felice di aver vissuto una bella fetta della presidenza Pianelli, di aver potuto vedere al vecchio Comunale una squadra che faceva paura agli avversari ed inorgogliva i tifosi, ma soprattutto credo che il Torino debba ringraziare Pianelli, perche’ e’ grazie a quella strepitosa squadra, se una generazione e’ cresciuta con il granata nel cuore, le braccia alte, i pugni chiusi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. spiritolibero - 2 mesi fa

    Ovunque tu sia Presidente grazie grazie grazie per le grandi emozioni che il Tuo Toro ha accompagnato la mia giovinezza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Madama_granata - 2 mesi fa

    Non lo rimpiangeremo mai abbastanza..
    Eppure hanno contestato e “spinto” ad andarsene pure lui..
    Che vergogna…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Forzatoro - 2 mesi fa

    Intanto i “fantastici” tifosi del toro sono riusciti pure a contestare e a far vendere lui. Ora tutti a dire: “grande presidente”.
    Io rimango basito dalla poca onestà intellettuale di certe persone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 2 mesi fa

      Non è andata proprio così. Pianelli fu contestato quando ormai aveva serissimi problemi economici e non, non certo prima. Il maggiore contestatore, anni dopo andò a chiedergli scusa dicendogli che se lo voleva denunciare poteva farlo. Poi ogni momento ha i suoi contestatori e uno non si immagina cosa arriverà dopo, ma Pianelli fu amatissimo e giustamente, visto quello che fece

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13658761 - 2 mesi fa

    L’unico presidente dopo Novo a meritare di essere ricordato. E Cairo si sciacqui la bocca quando dice di voler essere come lui prendendolo ad esempio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Gallochecanta - 2 mesi fa

    Grazie Presidente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Guevara2019 - 2 mesi fa

    Per mia fortuna ho visto tutte le partite in casa di quella formidabile squadra, che arrivò seconda con 50 punti su 60 l’anno successivo.
    Fu l’ultimo Presidente del Toro degno di questo nome.
    La sua azienda andò in difficoltà per aver allestito una squadra competitiva,dando fastidio alla famosa famiglia, infatti dopo di lui ci furono solo ciaparat o filibustieri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Mimmo75 - 2 mesi fa

    Quanto è piccolo cairo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Junior - 2 mesi fa

    Ero bimbo quando Paolo Valenti a 90minuto annuncio il nostro trionfo. Presidente ti sarò sempre grato per quei momenti magici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 mesi fa

    Presiedente e signore d’altri tempi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. MASSIMO64 - 2 mesi fa

    Grande Presidente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy