D’Hooge (capo comitato medico FIFA): “Ammonire chi sputa? Continuerebbero a farlo”

Le parole / Il medico e numero 1 del CTS della FIFA si dice scettico su un’eventuale ripresa, ma è consapevole che si tornerà a giocare

di Redazione Toro News
quarto cambio, Serie A

In un’intervista al Times, Michel D’Hooge, medico belga e capo del Comitato medico dellla FIFA, ha parlato della possibile ripresa dei campionati: “Sono scettico, anche se si riprenderà. In Belgio bisogna tenere un metro e mezzo di distanza tra le persone, per i calciatori sarebbe impossibile da rispettare. Poi i tifosi potrebbero riunirsi per vedere una partita, nonostante le porte chiuse. So che nella tensione tra economia e calcio, alla fine vince la prima, ma ora dovrebbe vincere la salute“.

Dopodiché tratta anche di un argomento che sta prendendo largo nelle ultime ore, ovvero la possibilità che la FIFA inserisca l’ammonizione per chi sputa. Un’ipotesi figlia del rischio che incorrerebbero i giocatori di contagiarsi, visto che la saliva rimane sul terreno per tre ore. Sull’argomento D’Hooge si è espresso così: “A prescindere, non è un’abitudine igienica, a maggior ragione ora che può veicolare un virus che si diffonde anche così. Ai giocatori dovrebbe essere detto di non farlo, così come soffiarsi il naso. Ammonire chi lo fa? Forse, ma non sono sicuro che smetteranno improvvisamente di farlo“.

LEGGI ANCHE: Lega Serie A contro Spadafora e il Governo: 14 giugno data limite per la ripresa 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Granata - 6 mesi fa

    Sputare sulle strisce è da premiare e non ammonire 😉

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy