Fiorentina-Torino 1-1, la moviola: Pasqua e Var, c’era un rigore per parte

Fiorentina-Torino 1-1, la moviola: Pasqua e Var, c’era un rigore per parte

Gli episodi arbitrali / Non ravvisati nè controllati con on field review il contatto Vitor Hugo-Belotti e il mani di Djidji

di Marco De Rito, @marcoderito
GettyImages-1134021216-min

Va in archivio anche la 29ª giornata di Serie A per il Torino che pareggia in trasferta contro la Fiorentina, pareggio che lascia l’amaro in bocca per la classifica ma è giusto per i valori che si sono visti in campo. A dirigere l’incontro c’è Fabrizio Pasqua di Tivoli, che di fronte ad una partita dai ritmi altissimi e dai tanti episodi applica un metro molto permissivo elascia giocare assecondando l’intensità della gara. Sicuramente ci sono alcune ombre sul suo operato e il Var non gli è stato d’aiuto nella gara di ieri. Il direttore di gara è stato poco e male assistito dal ausilio tecnologico.

EPISODI – Pronti, via e la Fiorentina al 7′ passa in vantaggio: Vitor Hugo colpisce di testa un rilancio di Ansaldi ma l’argentino rimane indietro nella linea e lascia in gioco Simeone che, indisturbato, può andare in rete. Giusto assegnare il gol alla Viola, in seguito alla conferma dal silent check al Var. Al 25′ veementi proteste dei granata: Rincon mette il pallone in mezzo, Belotti non riesce ad arrivare ma lamenta una trattenuta di Vitor Hugo. Il silent check la Var non rileva chiaro errore, invece il penalty a favore dei granata c’era: evidente la trattenuta di maglia del difensore viola ai danni del Gallo. Al 33′ altro episodio dubbio: Baselli riporta il risultato in parità con un gran tiro dal limite dell’area, nell’azione precedente però si rileva un tocco di mano nell’area di rigore granata di Djidji con il braccio aperto, anche in questo caso il silente check non rileva il chiaro errore e quindi si passa da un possibile rigore per la Fiorentina a un pari del Toro.  Verso la fine del primo tempo viene ammonito Baselli (al 43′), sembra esagerato il fallo ai danni di Mirallas ma ancor di più il cartellino giallo, come lamenta Mazzarri in conferenza stampa (leggi qui). Nella ripresa da segnalare solo un episodio: al 40′ è giusta l’ammonizione a Zaza.

Bonifazi baluardo della Spal: continua la crescita. Boyè e Carlao fanno gol

 

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Freddy - 4 mesi fa

    Cominciamo a cambiare allenatore e forse vedremo giocare a calcio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. SSFT - 4 mesi fa

    Allora, a parti invertite e a caldo anche io avrei reclamato per il fallo di djidji. Ma a freddo non è successo niente di scandaloso: la maggior parte degli arbitri rigori di questo genere li concede, tuttavia fino al prossimo anno (quando la regola cambierà) per il fallo di mano in area di rigore conta ancora la volontarietà. E per determinarla si guarda al movimento della mano verso il pallone (cosa non avvenuta) o alla posizione innaturale del braccio/mano, anch’essa non presente. Il braccio è leggermente staccato dal corpo, ma non è alto o in posizione diversa da quella di normale equilibrio. Senza contare che il tocco non avviene su un tiro verso la porta, ma è causato da un rimbalzo “strano” (ad essere completamente onesti, strano per djidji).
    Quindi se avesse dato rigore (come io pensavo) non ci sarebbe stato nulla di scandaloso, data la prassi che tengono alcuni arbitri, ma anche il non averlo dato non è un errore clamoroso, anzi è l’interpretazione più vicina al regolamento attuale (che da anni io auspico cambi, rimuovendo i riferimenti alla volontarietà).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Freddy - 4 mesi fa

      Non attacchiamoci a questo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. SSFT - 4 mesi fa

        Se con “questo” ti riferisci al regolamento, io mi ci attacco eccome.
        Se poi tra le mie righe (in cui specifico che se avesse concesso rigore non ci sarebbe stato nulla di scandaloso) hai letto una giustificazione alla prestazione di ieri, ti invito a ritentare la lettura.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Torello_621 - 4 mesi fa

          Sono d’accordo con te. Credo però che nel non dare il rigore alla Viola abbia in parte pesato l’elemento psicologico sugli arbitri. Avrebbero dovuto annullare un gol e dare un rigore per il 2 a zero. Ci volevano veramente gli attributi per fare questo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. SSFT - 4 mesi fa

            Concordo sull’elemento psicologico. Aggiungo poi che c’è una certa parte di arbitri che in generale al var ci va poco e mal volentieri. Cosa che, al di là degli episodi di ieri, a me non piace.

            Mi piace Non mi piace
  3. Semaforo spento - 4 mesi fa

    Se mia nonna aveva le ruote era una carriola 🙂

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Hastasiempre - 4 mesi fa

    CAZZATA IMMANE MADAMA……chi ti dice che se avessero dato il rigore x il fallo sul Gallo , poi la dinamica e il contesto della gara sarebbero andati in quel modo
    X favore , l’episodio condiziona sempre lo sviluppo successivo della partita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Madama_granata - 4 mesi fa

    Zitti tutti! Per una volta ci è andata bene!
    Se ci avessero dato il rigore su Belotti, e lui avesse segnato, il risultato si sarebbe fissato sull’1-1.
    Se però poi avessero dato alla Fiorentina il rigore x il mani di Djidji, il gol di Baselli sarebbe stato annullato perché successivo ad azione fallosa.
    A questo punto, se i viola avessero segnato il rigore, sarebbero andati sul 2-1, ed avrebbero vinto la partita!
    E a noi quel punticino del pareggio serve eccome!
    X una volta la sbagliata interpretazione del Var ha deposto a nostro favore!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Madama_granata - 4 mesi fa

    “Zitti tutti”: per una volta ci è andata bene!
    Se avessero dato il rigore a Belotti, e lui avesse segnato, si andava sull’1-1.
    Se però avessero dato il rigore alla viola x il fallo di Djidji, automaticamente il gol di Baselli sarebbe stato annullato

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy