Fiorentina-Torino: al “Franchi” granata e viola si giocano una fetta di stagione

Fiorentina-Torino: al “Franchi” granata e viola si giocano una fetta di stagione

Verso il match / La squadra di Pioli si gioca le residue speranze per l’Europa League

di Marco De Rito, @marcoderito

Dopo la settimana di sosta, nel weekend ritorna in campo la Serie A. Il Torino sarà impegnato nella delicata trasferta di Firenze (domenica, ore 15, stadio Artemio Franchi). L’obiettivo per i granata è riscattarsi dopo la bruciante sconfitta con il Bologna, cercando di fare risultato per tenere testa alle concorrenti e nel frattempo tagliare fuori quasi definitivamente i viola dalla corsa all’Europa. E’ chiaro infatti che un eventuale margine di dieci punti sarebbe molto difficile da recuperare a nove giornate dal termine, qualora i granata riuscissero a cogliere un successo a Firenze, che in Serie A manca addirittura dall’ottobre 1976. Anche i viola sono reduci da un pesante ko, quello in casa del Cagliari, e il match col Torino è visto dalla piazza gigliata come ultima spiaggia per sperare di agganciare il treno europeo tramite il campionato (i viola sono ancora in pista in Coppa Italia: affronteranno la semifinale di ritorno a Bergamo dopo il 3-3 al “Franchi” dell’andata). Nell’ultimo precedente, il 13 gennaio in Coppa Italia, i viola sbancarono lo stadio Grande Torino per 0-2, trovando due reti con Chiesa sul finire del match. Da lì l’evoluzione della stagione è stato inverso: i granata hanno fatto 17 punti nelle successive 9 partite, i viola 11. Negli scorsi giorni c’è stato qualche malumore nella piazza viola, con Pioli che ha seminato dubbi sul futuro che non sono piaciuti al club.

DEFEZIONI – Il Toro che si presenta con diverse defezioni, in particolare in difesa dove non ci saranno gli squalificati Ola Aina e Nkoulou. Sulla fasce scalpitano già De Silvestri e Ansaldi, mentre Moretti è pronto a prendere il posto al camerunese. In casa Fiorentina c’è il dubbio Chiesa, vittima di un infortunio muscolare, e sarà assente inoltre lo squalificato Pezzella.

L’ATTESO RISCATTO – L’occasione sprecata di agganciare la Roma a 47 punti e andare a 4 punti dal quarto posto,occupato dal Milan che ha perso il derby, non deve lasciare strascichi nella mente dei giocatori granata. Belotti e compagni devono scendere in campo con la testa sgombra, cercando di mantenere l’equilibrio di fabbrica “mazzarriana”, che è mancato con la formazione di Mihajlovic, ma che aveva contraddistinto i granata fino al match con il Frosinone. Dopodiché è necessario pungere gli avversari al momento giusto, a tal proposto serviranno i gol degli attaccanti. Nell’ultima partita il reparto offensivo del Toro è rimasto a secco, dopo che Belotti, Zaza e Falque avevano cominciato a segnare con Chievo e Frosinone. Tutti gli ingredienti per vedere una bella ed emozionante partita ci sono tutti – considerando che comunque le due tifoserie sono gemellate e sugli spalti ci sarà sicuramente spettacolo – e tocca agli interpreti non deludere le attese.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. SiculoGranataSempre - 6 mesi fa

    Squadre veloci son dolori. Ma se chiesa riposa un po’ forse…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy