Genoa-Torino 0-1, Prandelli: “Sono deluso. Difficile giocare con un ambiente diviso”

Genoa-Torino 0-1, Prandelli: “Sono deluso. Difficile giocare con un ambiente diviso”

Zona mista / Le dichiarazioni dell’allenatore rossoblù: “Pubblico? E’ stato come entrare a casa e perdere i punti di riferimento”

di Nicolò Muggianu

Al termine della gara tra Genoa e Torino, ha parlato Cesare Prandelli. Ecco le sue dichiarazioni: “Il calcio è anche questo, fai la partita prendi gol e poi diventa tutto complicato. C’era un clima strano, per arrivare alla salvezza dobbiamo ritrovare in energia positiva. Sono arrabbiato e deluso, non con i giocatori che hanno dato tutto. Ci manca un pizzico di fortuna. Empoli? Dobbiamo pensare a noi, lotteremo fino all’ultima partita, all’ultimo secondo. I ragazzi lo hanno capito e sono sicuro che con il recupero di Pandev che ha esperienza possiamo recuperare qualità nella zona gol che è quella in cui siamo più deficitarie“.

A Sky il tecnico ha aggiunto: “E’ mancato il gol, l’esperienza. Abbiamo avuto situazioni interessanti e commesso un errore ingenuo sul gol del Toro. Sono deluso, amareggiato e arrabbiato ma il risuolato non cambia. Dobbiamo continuare a lavorare così e compattare l’ambiente, che è molto particolare. I tifosi che sono venuti sono stati straordinari, su questo argomento parlerò a fine campionato, perché una squadra ha bisogno di tutte le energie possibili. Quando ci sono delle pressioni forti, i ragazzi giovani hanno bisogno di giocatori più esperti per capire i tempi di gioco. Chiaro che a noi manca la fase realizzativa. Quando le cose non vanno bene, bisogna trovare la semplicità delle cose e farlo con determinazione. Le nostre punte stanno cercando di fare qualcosa oltre e non riescono a concretizzare. In qualsiasi parte del mondo senza la propria tifoseria rende tutto molto difficile, questo stadio da tanto ma riesce anche a togliere tanto. Adesso dobbiamo recuperare le energie positive che ci sono“.

Poi ancora: “Sturaro? Doppia distorsione sia caviglia che ginocchio, vedremo in questi giorni. Dispiace perché è un giocatore che dà peso, personalità ed esperienza. Stagione finita? Non credo. Dovevamo mantenere la tranquillità di portare la partita fino a un certo punto e poi essere bravi a fare male nel finale”.

Sul presunto rigore: “Rigore su Kouame? No, sono argomenti delicati. Non siamo così fragili. Non siamo morti, siamo feriti ma siamo vivi. Qualche decisione del Var c’è stata, ma dobbiamo ritrovare energie positive dentro di noi“.

In chiusura: “Lapadula? Mi aspettavo una partita caratteriale e l’ha fatta. Partita positiva. Ambiente? Come quando vai a casa tua e non trovi i tuoi riferimenti. Dobbiamo ritrovare energia per far capire a tutti che vogliamo il bene per il Genoa, i tifosi che sono venuti sono stati molto bravi. Ritiro? No, il programma era già stato fatto. Partiremo venerdì ma non è nessun castigo e vogliamo arrivare preparati“.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-12852382 - 4 mesi fa

    sei un Ex allenatore. dimettiti, sei in confusione totale

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy