I numeri del Derby della Mole: tra le rimonte del Toro e le vittorie annunciate della Juve

I numeri del Derby della Mole: tra le rimonte del Toro e le vittorie annunciate della Juve

Verso il match / A poche ore dal Derby della Mole, un po’ di numeri sulla stracittadina

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

È uno dei Derby della Mole più difficili degli ultimi anni per il Toro di Mazzarri. A dirlo non è solo il clima opposto in cui si presentano le squadre (due soli punti in cinque partite per il Toro, imbattuta la Juve) ma anche i numeri. Le statistiche parlano di un dominio bianconero nel nuovo millennio: 18 vittorie, 5 pareggi e 1 sola vittoria del Toro nel 2015.

DARMIAN-QUAGLIA – I due mattatori granata nel 2015 furono Matteo Darmian e Fabio Quagliarella, che ribaltarono il goal di Pirlo. Per il resto il pareggio griffato Lukic dello scorso campionato fu l’unica volta in cui il Toro andò vicino a prendersi i tre punti. Per quanto riguarda i marcatori è Belotti il primatista granata con tre realizzazioni. Mazzarri invece va a caccia di un successo che contro la Juve non arriva dal 2011. Ai granata però è andata la vittoria più larga della storia della stracittadina: un 8-0 del 1912.

OCCHIO A PJANIC – Il Toro dovrà stare attento a Miralem Pjanic, che ha partecipato a ben 10 realizzazioni contro i granata (4 gol e 6 assist). La Juve arriva in un momento ottimo: 10 vittorie nelle ultime 13 per Maurizio Sarri che vuole blindare la vetta con un super Cristiano Ronaldo. Tra Manchester, Madrid e Torino ha realizzato 28 goal e 10 assist nei derby, di cui l’ultimo decisivo per l’1-1 dello scorso maggio. Saranno lui e Belotti ad accendere uno dei derby più tesi degli ultimi anni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy