Il Toro cerca conferme a Firenze

L’Analisi di Gino Strippoli / Al Franchi la sfida tra due squadre che non hanno più nulla da chiedere

di Gino Strippoli

Fiorentina-Torino di questa sera, sarà una partita tra due squadre che hanno raggiunto il loro obiettivo di fine stagione ovvero la quasi certa salvezza. Sicuramente sono lontani anni luce  gli obiettivi di inizio campionato, quando la Viola si presentò al raduno con Ribery mentre i granata aggiunsero Verdi al proprio organico. Obiettivi dichiarati un posto in Europa League con due allenatori Vincenzo Montella e Walter Mazzarri. Poi la parabola discendente con i risultati che non arrivavano e il cambio della guida con Giuseppe Iachini e Moreno Longo: A vedere bene due strade parallele e due tifoserie deluse, sebbene i fans Viola siano contenti della nuova presidenza Commisso mentre a Torino al contestazione verso il presidente Cairo è strabordata come non mai rispetto alle precedenti stagioni.

Ai due allenatori si chiedeva la salvezza, non certo il bel gioco anche perchè quello lo si costruisce in estate con acquisti mirati per l’allenatore e i due hanno quasi raggiunto una posizione tale da rendere quasi certa la salvezza.
A questo punto i giocatori si affronteranno per orgoglio personale e per migliorare sensibilmente la propria posizione in classifica deficitaria, poi per migliorare le statistiche personali: chi come Belotti per battere altri record di gol consecutivi, altri per cercare conferme per il prossimo campionato, chi come Chiesa per lasciare un buon ricordo in caso di prossima cessione… Moreno Longo ha solo il dubbio sulla scelta della formazione da mandare in campo: se lasciar riposare alcuni tra i giocatori più impegnati e magari mandare qualche giovane in campo dal primo minuto, vedi Singo per uno stanco De Silvestri, o Millico al posto di Zaza, o dare spazio a Lukic sin dall’inizio e lasciare in panchina uno tra Meitè e Rincon. Per il resto dovrebbe esserci il rientro in difesa di Izzo al fianco di Nkoulou e del sorprendente Bremer. Il pareggio è risultato che ovviamente starebbe bene ad entrambe le formazioni. Un punto in più da mettere in classifica.
Conoscendo l’orgoglio della Fiorentina però, nonostante il gemellaggio tra le due squadre, non ci sarà da stupirsi se cercheranno la vittoria piena. Idem per i granata che con una vittoria potrebbero pensare con estrema sicurezza già al prossimo campionato in Serie A.
4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. maxx72 - 3 mesi fa

    Come il toro non ha più niente da chiedere? E la salvezza matematica?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Luigi-TR - 3 mesi fa

    andare a Firenze per cercare di ottenere la vittoria…solo così si può continuare un processo di crescita…d’altra parte non siamo in grado di metterci dietro a difendere…spero sia confermato Lukic

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. MASSIMO64 - 3 mesi fa

    Spero in un pareggio.Ma se i viola giocheranno come nel turno scorso per noi saranno guai. Mi auguro di essere smentito. FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luigi-TR - 3 mesi fa

      ogni gara ha la sua storia soprattutto in questo pazzo finale di stagione dove si gioca ogni 3 giorni

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy