Torino, Lukic da Bormio: “Mi sono tagliato le vacanze, l’unico obiettivo è l’Europa”

Torino, Lukic da Bormio: “Mi sono tagliato le vacanze, l’unico obiettivo è l’Europa”

Da Bormio / Le parole del granata dal ritiro in Valtellina

di Marco De Rito, @marcoderito

EUROPA LEAGUE

Il Debrecen è più avanti nella preparazione. Vi preoccupa il gap sulla preparazione fisica in vista della gara d’Europa League?

“Loro sono partiti prima di noi, noi non avevamo la certezza di giocare l’Europa. Adesso abbiamo fatto tutto ciò che serviva per la prima partita. Abbiamo anche visto la gara tra Debrecen e Kukesi, ma noi dobbiamo guardare solo a noi stessi. Se giochiamo come sappiamo fare, verrà tutto più facile”.

Dove può arrivare questo Torino quest’anno? 

“Abbiamo dimostrato già che quella stagione che è passata possiamo fare molto bene. Però quest’anno per me io credo che dobbiamo pensare a una partita alla volta”.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ToroShakty - 4 mesi fa

    io farei giocare sempre lui invece che Berenguer che perde sempre palla

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 mesi fa

      Berenguer è il nostro giocatore che salta più uomini

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. PrivilegioGranata - 4 mesi fa

      Berenguer è ala, Lukic centrocampista.
      Non sono sovrapponibili o interscambiabili.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alè Toro - 4 mesi fa

    Giovane la tua vita è una vacanza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. maxx72 - 4 mesi fa

    Secondo me questo sarà l’anno della sua consacrazione…già l’anno passato con lui titolare nel girone di ritorno la squadra ha iniziato a girare alla grande! E poi per me è un grande perché ha fatto gol ai gobbacci!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. GlennGould - 4 mesi fa

    Bene Lukic, rispetto.
    Ora vendere Bonifazi per monetizzare e comprare bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. vidison - 4 mesi fa

    Bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Mimmo75 - 4 mesi fa

    Centrocampista solido, un giovane su cui puntare sicuramente. Non ha una tecnica sopraffina ma appropriata (basta guardare come tocca e conduce palla Meite per rendersi conto della grande differenza) e ciò gli consente di coprire tutti i ruoli del centrocampo, anche grazie al dinamismo e al carattere. Avere un maestro come Mazzarri lo aiuterà a crescere molto tatticamente, perchè ancora capita troppo spesso di vedergli rincorrere gli avversari per errori di posizionamento senza palla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Simone - 4 mesi fa

    Secondo la teoria (famosissima) “Privilegio Granata” avendo perso in nazionale U21 con Austria, Germania e Danimarca è un pippone assurdo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy