Miha, è un attacco formidabile: il migliore degli ultimi 66 anni

Approfondimento / La stagione del Torino ha avuto diversi volti: uno dei migliori è sicuramente stato quello riguardante l’attacco

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il Torino ha concluso la stagione con una straripante vittoria contro il Sassuolo, in una partita che è terminata 5-3 per i granata: un risultato simile non è stato raro nel corso di questa annata, perché tra i molti difetti mostrati dal Toro di Mihajlovic (si è già scritto, su queste colonne, che le 19 partite subendo gol sono un record nella storia del club , di sicuro non ci si può lamentare dell’attacco sfoggiato dai giocatori allenati dal serbo. Quella appena conclusa, anche se non ha portato alla tanto agognata Europa, è stata una stagione da record, andando a edere gli annali e i gol segnati nelle stagioni del passato.

FC Torino v UC Sampdoria - Serie A

66 ANNI – Il Torino ha dimostrato di avere un attacco quasi devastante: sono stati ben 71 i gol realizzati dalla squadra granata nelle 38 partite di campionati, e un numero simile è un record per il Torino. L’ultima volta che i granata riuscirono a superare i 60 gol in campionato fu nel 1949-1950, quando il Toro – dopo la tragedia di Superga – ne segnò addirittura 80 di reti. Anche il Grande Torino ha fatto meglio di Miha, trovando in una stagione addirittura 124 gol, ma comunque la stagione del serbo, per quanto riguarda la fase realizzativa, è assolutamente memorabile.

FC Torino v Udinese Calcio - Serie A

5 GOL – Altro record? Ebbene sì. Il Torino, in questa stagione, ha segnato 5 gol in 4 partite differenti, rispettivamente contro Bologna, Cagliari, Pescara e Sassuolo: per far capire l’entità del record, in tutta la gestione Ventura, il numero di partite totale nelle quali sono stati segnati 5 gol o più sono state in totale 4 in Serie A, 1 in Serie B e 1 in Europa League. Perciò, in una sola stagione, Mihajlovic è riuscito ad eguagliare il suo precedessore nel massimo campionato italiano. Sicuramente l’attacco non è tutto in una squadra, ma è senza dubbio un buon punto di partenza.

VERONA, ITALY - APRIL 23: Adem Ljajic of Torino FC (C) celebrates with his team-mates after scoring the opening goal during the Serie A match between AC ChievoVerona and FC Torino at Stadio Marc'Antonio Bentegodi on April 23, 2017 in Verona, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)
VERONA, ITALY – APRIL 23: Adem Ljajic of Torino FC (C) celebrates with his team-mates after scoring the opening goal during the Serie A match between AC ChievoVerona and FC Torino at Stadio Marc’Antonio Bentegodi on April 23, 2017 in Verona, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

TRIDENTE – Se si parla di record, è giusto ricordare che il Torino era sempre dalla stagione 1949-1950 che non aveva tre giocatori d’attacco in doppia cifra, cosa che è accaduta in questa stagione, con Belotti, Iago Falque e Ljajic che hanno segnato almeno 10 gol a testa (QUI i dettagli).

AC ChievoVerona v FC Torino - Serie A

CASA – Infine, il Torino in casa, per quanto riguarda i gol realizzati dall’attacco incredibile di Sinisa Mihajlovic, ha dimostrato di essere un leone: sono quasi il doppio i gol realizzati tra le mura amiche rispetto a quelli in trasferta. In questa stagione è stato evidente il fatto che i granata avessero una marcia in più in casa, tanto che solo due squadre sono riuscite a strappare i tre punti in casa dei granata (Juventus e Napoli).

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ddavide69 - 4 anni fa

    …. e la difesa piu’ schifosa della storia granata ….!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. charles - 4 anni fa

    E delle 66 reti prese quest’anno!!!. Un’altro bel record negativo. E’ dal 1906 da quando il TORO e’ nato che non siamo riusciti a fare meglio ! Congratulation ! Un doveroso grazie a : in primis al portiere seguono nell’ordine : il mitico Ajeti, De Silvestri, ed anche un po’ di Rossettini. Una sorta di Foggia vecchia maniera. Se Mhia dovesse andarsene, il degno sostituto sarebbe Zeman, VCG !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawn - 4 anni fa

    A giocare (come minimo) in tre la davanti, con Falque e Ljacic in buona forma e il Gallo in forma staripante certo, si fanno tanti goals.

    Vorrei cmq sottolineare che 20 goals sono arrivati da sole quattro partite.

    Poi c’e’ qualche partita con 4 goals, un paio con 3. Quando si perde zero goals fatti o golletto della bandiera.

    Squilibrio totale: o si vince o si straperde. Con Miha si gioca alla roulette russa. Non e’ il calcio spettacolo di Zeman, e’ veramente o la va o la spacca.

    Preferirei qualche goal in meno ma con piu’ costanza…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Wallandbauf - 4 anni fa

    A quando una bella statistica sulla differenza reti?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. masterfabio - 4 anni fa

    Vogliamo parlare della difesa? Meglio di no….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dbGranata - 4 anni fa

      Non ho visto scritto che è stato l’allenatore perfetto. Tanto quanto è oggettivo che in difesa ci sono stati gravi problemi, è oggettivo che in attacco sono stati estremamente bravi.

      Sono d’accordo, difesa da rivedere e tattica da ripassare, però non è quello l’oggetto dell’articolo, non parliamo a sproposito dai.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. blackmapan_110 - 4 anni fa

      Perché non parliamo di Cairo che ha acquistato Carlao, castan, Ajeti e Rossettini?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 4 anni fa

        vedremo quest’anno quali altre perle ci propinerà …. sembra tra l’altro che la merda delaurentiis invece di darci i soldi per maksimovic voglia darci giaccherini….

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy