Parigini, impatto positivo: contro il Genoa insidia Berenguer

Parigini, impatto positivo: contro il Genoa insidia Berenguer

Focus On / L’attaccante granata è entrato bene nel match, proponendosi in maniera costante con giocate di qualità

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Vittorio Parigini è una delle note positive che arrivano dal deludente pareggio contro il Cagliari, che costringe i granata a prendere un solo punto e ad inseguire ancora la zona europea. L’attaccante granata è stata una piacevole sorpresa nel pomeriggio di domenica, che lascia delle speranze anche per le prossime gare in programma.

Cagliari v Torino FC - Serie A

IMPATTO POSITIVO – Parigini è entrato nel secondo tempo a partita in corso, e ha dovuto affrontare una situazione che non era tra le più semplici. Infatti Zaza si è fatto espellere, e il ragazzo si è dovuto sacrificare giocando in una posizione che non era la sua. Si è posizionato al centro dell’attacco, cercando di farsi vedere il più possibile e provando ad essere sempre pericoloso. Si è particolarmente distinto per un’azione sulla sinistra, in cui ha stoppato una palla vagante col destro ed è andato a creare una situazione di pericolo; per non parlare poi del tunnel a centrocampo, che lo ha portato al limite dell’area di rigore per poi essere steso da Barella. Da quell’intuizione Baselli ha poi calciato la punizione sfiorando il gol.

Mazzarri e “l’autoespulsione”: i gesti di allenatori esasperati

GENOA – Le azioni contro il Cagliari non sono passate in secondo piano, anzi. Water Mazzarri sicuramente avrà notato il buono spirito di iniziativa di Parigini e, confrontando la sua prestazione con quella molto grigia di Alex Berenguer, è possibile che faccia delle valutazioni importanti in vista della partita contro il Genoa. L’attaccante italiano è ormai pronto per partire anche dal primo minuto, e viste le difficoltà là davanti a creare situazioni pericolose, è molto probabile che a Genova possa proprio Parigini esser schierato da subito.

19 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Kieft - 3 mesi fa

    Io ho in mente quanto è migliorato chiesa giocando con continuità rispetto l’ Anno scorso…..parigini meritava qualche minuto in più rispetto a berenguer che ha un discreto piede ma molto meno aggressivo e molto leggero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ardi - 3 mesi fa

    Parigini a parte secondo me andaldi è l’unico con le qualità per fare il trequartista

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. iard68 - 3 mesi fa

    Non ho nulla in contrario a vederlo titolare a Genova: non sarà certo a causa sua se dovessimo “casualmente” pareggiare (!!!). Resta l’impressione netta di aver a che fare con un giocatore di buona tecnica, discreta velocità, visione di gioco nulla (e non certo per il mancato passaggio di parma), e scarsa lucidità in zona gol. Mi ricorda Meggiorini, forse sarà anche per il suffisso… ma sì, mi sembrano abbastanza simili. E Meggiorini, bravissimo ragazzo per carità, in serie A ci stava appena appena…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 3 mesi fa

      Meggiorini aveva una migliore visione di gioco ed anche nella fase difensiva si dava molto da fare.
      Perugini tecnica e velocità superiori

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Madama_granata - 3 mesi fa

    È da inizio anno che sostengo che, se Parigini potesse giocare un po’ più a lungo, e soprattutto regolarmente, potrebbe essere utilissimo alla causa.
    Ha giocato pochissimo, ma, se messo in campo, ha sempre saputo distinguersi.
    È vero che a Parma ha concluso tirando sul portiere, ma è anche vero che un’azione così, tutto da solo, da portiere a portiere dribblando gli avversari, nessuno (escluso Belotti) è stato mai in grado di farla!
    Leggo ormai da tempo che i tifosi lo vorrebbero in campo più spesso, ed anche i giornalisti danno giudizi positivi.
    Berenguer le sue chences le ha avute, e tante! I risultati non sono mai stati entusiasmanti, anche perché lo spagnolo è un po’ troppo leggerino, e perde quasi sempre i duelli con gli avversari.
    Vorrei proprio vedere Belotti e Parigini insieme, con Baselli alle loro spalle a suggerire il gioco e a lanciarli!
    Chissà se mai Mazzarri proverà ad accontentatci?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Cecio - 3 mesi fa

    E perchè no?
    In fondo ci sta provare a partire con Parigini titolare, anche se non sono convintissimo delle sue doti tecniche, ma almeno dimostra più grinta e fisicità di Berenguer.
    Speriamo che il Gallo rientri bene e che Baselli continui a giocare come sta facendo ultimamente, perchè ne abbiamo bisogno come il pane..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. TOROHM - 3 mesi fa

    Forza Parigini la curva è con te.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Granata69 - 3 mesi fa

    Berenguer è stato inesistente per 40 minuti, poi tra fine primo tempo e inizio del secondo ha avuto diversi spunti che hanno portato ad ammonizioni avversarie e calci di punizione importanti. Con un altro arbitro avrebbe fatto espellere Pisacane oltre ad aver fatto ammonire Barella. Certo che senza Lukic, unico centrocampista a portare avanti palla centralmente è dura per il trequartista di turno toccare palloni con continuità.
    Parigini al suo posto è entrato bene, anzi molto bene, ribadisco che lo avrei schierato titolare fisso a dx da più settimane ,abbiamo disperato bisogno di freschezza atletica e spavalderia. Fermo restando che a Parma ha fatto una cazzata. In campo a Genova tutta la vita, se lo merita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 3 mesi fa

      Ancora non capisco xké si intestardisca con Meite a discapito di Lukic e xké non provi Parigini al posto di Lollo.
      Questa cosa proprio non la capisco…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13973712 - 3 mesi fa

    una società normale (come l’Atalanta per esempio) i giovani della primavera li fa giocare molto, poi alcuni li vende e altri li tiene. Noi i nostri giovani o li mandiamo a maturare in altre squadre (Bonifazi Lianco Edera) o li tiene in panca come Parigini…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cecio - 3 mesi fa

      Nell’Atalanta di quest’anno l’unico del vivaio che fa parte dei titolari è Mancini, gli altri sono tutti giocatori acquistati.
      Questo dimostra che quando hai un po’ di soldi, i giocatori del vivaio li tieni in panchina e fai giocare quelli che hai acquistato…
      Gli anni passati, quando probabilmente l’Atalanta aveva meno soldi, facevano giocare più giovani del vivaio…poi li hanno venduti, hanno incassato e si sono comprati Zapata & C.

      La differenza tra noi e l’Atalanta (2 punti ndr) sta nel fatto che loro hanno comprato meglio nei ruoli chiave…noi invece abbiamo comprato male (vedi mancanza di seconda punta perchè si è puntato tutto sull’adattamento di Iago Falque)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Kieft - 3 mesi fa

        Giocano meglio però….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Cecio - 3 mesi fa

          Questo è sicuro

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Bischero - 3 mesi fa

    Parigini non sarà il salvatore della patria. O lui o Berenguer é uguale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tarzan - 3 mesi fa

      Probabilmente è così. Ma avendo più struttura fisica di berenguer sembra più adatto a partire dall’ inizio ed eventualmente essere sostituito da berengario.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. granatadellabassa - 3 mesi fa

    Ci sta che possa giocare titolare. Abbiamo bisogno di gente fresca e motivata e lui lo è certamente. A tal proposito sono rimasto stupito nel non vedere titolari contro il Cagliari né Lukic né Aina. Probabilmente non cambiava nulla ma io li avrei messi titolari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Kieft - 3 mesi fa

    In casa contro il Frosinone abbiamo vinto grazie a lui…..altrimenti avevamo probabilmente 2 punti in meno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. alètoro - 3 mesi fa

    Condivido pienamente quanto scritto nell’editoriale. Durante lo spezzone di ripresa giocato domenica scorsa Parigini ha disputato una ottima prestazione, certamente ai livelli di inizio stagione. Pertanto, a mio parere, egli merita certamente la titolarità nella formazione che Mazzarri schiererà sabato pomeriggio a Genova. In questo caso, si tratta della seconda partita di Parigini da titolare dopo quella di Bergamo nel girone di andata. Anche in quella circostanza Parigini fu la seconda punta agendo da esterno a fianco del Gallo. La sua prestazione fu positiva e merita la conferma a Genova. Forza Vittorio Parigini! Alé TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 mesi fa

      La posizione di Parigini a Bergamo era dietro al Gallo. Non è stato schierato seconda punta. Ha fatto tutto meno che l’attaccante quella sera, un po come tutta la squadra.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy