Rincon, voto 5: doveva essere un leader, è crollato col resto della squadra

Pagellone / Il centrocampista non ha ripagato le aspettative di società ed allenatore

di Alberto Giulini, @albigiulini

Fine della stagione, tempo di bilanci: è il momento del tradizionale pagellone di fine anno. Giudicheremo l’annata di ogni giocatore del Torino tenendo conto del rendimento in campo, delle aspettative e del contesto intorno a lui. Per i lettori è sempre a disposizione lo spazio dei commenti per “giudicare” i nostri giudizi.


Arrivato in estate in prestito con obbligo di riscatto dalla Juventus per una cifra complessiva attorno ai 9 milioni di euro, Tomas Rincon avrebbe dovuto garantire al centrocampo granata quel salto di qualità più volte invocato. La dirigenza granata e Sinisa Mihajlovic decisero di puntare proprio sul capitano della Nazionale venezuelana per dare una svolta alla mediana in una squadra costruita con l’obiettivo di centrare la qualificazione in Europa League. Dopo un buon avvio di campionato, le prestazioni del Generál sono tuttavia andate in calando ed il giocatore è crollato insieme al resto della squadra nei momenti di difficoltà. Una delusione, dunque, dal punto di vista caratteriale: nei piani granata, Rincon doveva essere proprio uno di quegli elementi in grado di trascinare la squadra e prenderla per mano nei momenti più complicati.

Nkoulou, Verissimo e Lyanco: il progetto Toro per la difesa a tre

Nell’arco dell’intero campionato, il giocatore ha pagato l’elevato numero di gare disputate e, soprattutto nel finale di stagione, la brillantezza fisica è venuta meno. Il numero ottantotto è stato infatti impiegato in tutte le partite di campionato tranne quelle contro il Cagliari all’andata e contro l’Inter al ritorno in cui era squalificato. Ad eccezione della gara di Bologna, Rincon è sempre stato schierato dal primo minuto in campionato: fisiologico, dunque, un ulteriore calo di condizione nel finale di stagione. Da un punto di vista tecnico, però, il giocatore non è stato in grado di garantire un netto passo in avanti rispetto alle passate stagioni come ci si sarebbe invece aspettati, soprattutto in considerazione dell’importante cifra spesa in estate per un giocatore ormai trentenne.

Riflessioni sulla dimensione attuale del Toro

Da parte di Mazzarri, non sono tuttavia mancati gli attestati di stima nei confronti del centrocampista. Il tecnico ha più volte sottolineato come Rincon sia stato uno di quei giocatori che “hanno tirato la carretta” per l’intero campionato e che elementi con le sue caratteristiche saranno molto importanti per il futuro. Parole che sanno dunque di conferma, con l’auspicio che El Generál possa riscattare una stagione al di sotto delle aspettative.

# CAMPIONATO COPPA ITALIA
Presenze 36 2
Minuti giocati 3009′ 101′
Gol 1 0
Assist 0 0
Cartellini gialli 12 0
Cartellini rossi 0 0
VOTO 5
15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Kalokagathia - 3 anni fa

    Stagione molto deludente, ha sicuramente pagato la confusione dello scienziato pazzo Sinisa. Come ho già scritto in un altro post, quando viaggi alla ceca anche i fondamentali vengono meno. Ha cmq sempre provato a lottare, sempre a testa alta, non si è mai tirato indietro nonostante esso stesso fosse certamente conscio del suo scarso rendimento. Temperamento eccellente, si merita ancora un anno di fiducia sotto lo stratega Mazzarri… non possiamo non concedergli sacrosanti alibi. Secondo me ci darà una grossa mano il prossimo anno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FVCG'59 - 3 anni fa

      I fondamentali, alla sua età, o li hai o non te li fai più. La buona volontà non basta e l’impegno per correre senza costruire niente è inutile: né fisicamente, né strutturalmente, né tecnicamente, per me resta un mistero che possa essere arrivato a giocare a certi livelli… vero è che nel calcio dominano i procuratori e interessi di natura diversa da quelli della Qualità del giocatore…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. claudio sala 68 - 3 anni fa

    Credo abbia pagato una scarsa condizione fisica ed essere stato poco utilizzato nella Juve, oltretutto non aveva un ricambio. Sicuramente non un fenomeno, ma credo possa dare di più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 3 anni fa

      Beh dare di meno é difficile… forse giusto Valdifiori ha fatto meno…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. claudio sala 68 - 3 anni fa

        In linea generale tutti i nostri centrocampisti atleticamente erano inferiori alle altre squadre. Credo sia frutto della pessima preparazione fisica sotto Miha,mi sembra strano altrimenti che siano tutti peggiorati rispetto alle precedenti annate. Questo non esclude però che il centrocampo abbia bisogno di rinforzi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. DARIOGRANATA - 3 anni fa

    Rincon é un paracarro, negazione del calcio, passaggetti spesso sbagliati a mai più di 5 metri, spesso inutilmente falloso, pagato più di un giovane come Donsah. Quindi o Cairo é completamente ingenuo da credere all’incompetente yes man Petrachi e buttar via 8 milioni, cosa incredibile, o hanno dovuto fare il solito favore alla Rube
    Comunque storia brutta, ma quella di Niang é ancora peggio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. FVCG'59 - 3 anni fa

    Posso solo unirmi al giudizio di chi mi ha preceduto: uno scarso strapagato che mi piacerebbe fosse giustificato da chi l’ha comprato!
    Come possa uno così giocare in serie A è un mistero: gambe corte e tozze, basso per cui non ne prende una di testa, non un passaggio di prima, una verticalizzazione, assist impensabile ma passaggi in dietro o in orizzontale (che ci sono costati anche gol) lo standard. E ma recupera palloni: ma quanti ne perde o spreca?
    Scommettiamo che di ragazzi giovani e motivati, pronti a sostituirlo, sono piene la B e la C?
    Da dare via subito: peccato non ci sia una squadra disponibile a prenderlo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Marino - 3 anni fa

    Scrissi all’arrivo che era non era uno buono e che la valutazione non aveva senso. Ovviamente criticato da chi arrivasse un paralitico direbbe che è un fenomeno. A distanza di una stagione salta fuori che costui è un pezzo di cemento, ma cosa ancora più grave che pur con un campionato disastroso, non c’era nessuno in grado di sostituirlo; il che la dice lunga su come questa squadra venga assemblata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Forvecuor87 - 3 anni fa

    Un paracarro che più che farci fare il salto di qualità ci ha fatto fare il salto dal burrone.
    Talmente scarso da non riuscire nemmeno a fare un passaggio come si deve.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. prawn - 3 anni fa

    Mega Delu, ero convinto che fosse forte, proprio per questo credo quest’anno che verra’ sara’ meglio del precedente.
    Ha patito Miha, il passaggio di sponda da Juve a Torino.

    Gli darei un altro anno per vedere se si ripiglia, non ci credo che e’ veramente la sola vista quest’anno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 3 anni fa

      Un altro anno a lui, un altro a obi per vedere se ce la fa a giocare un anno, un anno a baselli per vedere se è diventato piú che una eterna promessa, un anno a acquah per vedere se ha sistemato i piedi, un anno a lukic per capire se é maturato, un anno a valdifiori perché non lo compra nessuno…

      Perfetto il centrocampo ce l’abbiamo giá pronto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. sempre_toro - 3 anni fa

    A parer mio, è secondo in mediocrità solo a Niang.

    Non stoppa un pallone, non riesce a fare un passaggio decente, la porta non la vede nemmeno col binocolo e lasciamo stare la capacità di dare geometrie perchè quella è pura utopia.

    la ciliegina sulla torta, sono i 9 ML ai gobbi………. c’è altro da dire?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. FVCG-70 - 3 anni fa

    Onestamente credevo fosse molto più forte ed ero molto contento quando lo abbiamo preso…

    Tecnicamente modesto, con una visione di gioco limitata (passsaggi di due metri al massimo) è un buon “medianaccio”, anche se la sua irruenza lo porta spesso a prendersi il giallo. Grinta da Toro, comunque.

    Vediamo se in questo secondo anno saprà esprimersi meglio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. renato - 3 anni fa

    Deludente anche per me, e non credo che c’entri molto la pur scarsa preparazione fisica. Ritenevo che tecnicamente fosse decisamente superiore a quanto ha fatto vedere. Ci lamentiamo tutti di Acquah (giusto per fare un nome a caso) ma non mi è sembrato che lui sia stato molto meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Michele Nicastri - 3 anni fa

    Deludente, purtroppo, ammetto che avevo fiducia in lui a inizio stagione.
    Sarebbe importante capire quanto abbia pagato la pessima preparazione fisica impostata da Miha&soci e quanto siano invece limiti suoi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy