Sampdoria-Torino, lo scorso anno la miglior partita: è uno spunto importante per i granata

Sampdoria-Torino, lo scorso anno la miglior partita: è uno spunto importante per i granata

Il ricordo / La scorsa stagione i granata andarono a Genova giocando forse la miglior gara dell’anno: adesso come mai serve una prestazione simile

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Dopo una partenza a singhiozzo e due pareggi consecutivi contro Bologna e Fiorentina, lo scorso anno arrivò probabilmente la miglior prestazione della stagione da parte del Torino di Mazzarri. Una partenza sprint, con una doppietta di Andrea Belotti in 31 minuti, che misero in ginocchio la compagine blucerchiata. Nel secondo tempo arrivarono anche i gol di Iago Falque e Izzo, conditi da un rigore parato da Sirigu (poi ribadito in rete da Quagliarella. Una giornata quasi perfetta in cui il Toro diede una grande prova di ciò che poteva fare.

GRUPPO – In quella partita il gruppo si dimostrò particolarmente coeso. Gran voglia di far bene fin dai primi minuti, corsa su ogni pallone, grinta in ogni contrasto e cinismo incredibile sotto porta. In particolare, il simbolo di quella piccola rinascita granata fu Andrea Belotti, che anche quest’anno è partito forte. Il Gallo, quando vede blucerchiato, sembra ispirato e anche nel prossimo match servirà questo aspetto.

REAZIONE – Dopo la deludente sconfitta contro il Lecce neopromosso, il Torino ha bisogno di una scossa, per lasciare il match contro i salentini come una piccola interruzione di percorso, e non l’inizio di un declino. A Genova, contro la Sampdoria, servirà una grande reazione di nervi e orgoglio da parte di un gruppo che è riuscito a creare qualcosa di importante arrivando in Europa, evitando di gettare tutto alle ortiche

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. suoladicane - 4 settimane fa

    serviranno:
    una formazione coerente con le caratteristiche dei giocatori in rosa, Meitè trequartista, Baselli incontrista, Berenguer seconda punta sinceramente queste cose spero di non vederle mai più….
    Sirigu
    Izzo, Lyanco, Bremer (Didji)
    Laxalt, Lukuc, RIncon, Aina
    Jago, Gallo, Verdi

    io partirei così, con il meglio della rosa in campo,se non osiamo adesso che siamo all’inizio e dobbiamo integrare i nuovi quando lo facciamo? (poi ci sono sempre tre cambi……….)
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 4 settimane fa

      Falque al massimo partirà dalla panchina,non credo sia pronto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. eltigre - 4 settimane fa

    il problema del toro è quello degli esterni. Il numero dei palloni, cross che arrivano agli attaccanti è assolutamente insufficiente, in particolare a destra. Lollo, ottimo professionista, non è adeguato ad una squadra che ambisce all’Europa,non salta mai l’uomo e quindi non riesce quasi mai a crossare. La soluzione è ansaldi\laxalt aina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. PiazzistaDiSeggiolini - 4 settimane fa

    Lo spunto importante è il silenzio di Cairo: nessuna intervista pubblica e, soprattutto, più nessun accenno al rinnovo del contratto di Mazzarri.

    Sta a vedere che, se domenica prossima squadra e allenatore dovessero far resuscitare i ciclisti gobbi di mare, ci sarebbero conseguenze pesanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy