Torino, Berenguer risponde bene. Ma a Napoli può essere sacrificato

Torino, Berenguer risponde bene. Ma a Napoli può essere sacrificato

Focus on / Lo spagnolo è stato autore di una buona prova, ma al San Paolo potrebbe accomodarsi in panchina in favore di una squadra più coperta

di Alberto Giulini, @albigiulini

È stato autore di una buona prova Alejandro Berenguer, schierato al fianco di Iago Falque a sostegno di Belotti contro l’Udinese. Lo spagnolo si è messo in evidenza con alcune giocate di alta classe, ripagando la fiducia concessagli da Mazzarri. Che poi lo ha sostituito al 33′, quando ha preferito i muscoli di Meité per proteggere la mediana dagli assalti finali dell’Udinese.

NIENTE TRIDENTE – Domenica, però, il Toro andrà al San Paolo ad affrontare il Napoli in una sfida decisamente più complicata rispetto a quella con i bianconeri. Di conseguenza, Mazzarri potrebbe decidere di abbandonare il tridente puro per adottare una formazione più compatta, come spesso fatto quando il Torino ha affrontato formazioni più quotate. Il sacrificato, in tal senso, potrebbe essere proprio Berenguer, con Baselli che sarebbe più indicato a svolgere il ruolo di mezzala in grado di alzarsi sulla trequarti per trasformare il 3-5-2 in 3-4-2-1 a seconda dei momenti della gara.

Toro, mai così bene nell’era dei tre punti: dopo ventitré giornate è primato

COLPI DI CLASSE – In ogni caso, un’eventuale esclusione non rappresenterebbe una bocciatura. Contro l’Udinese Berenguer ha dato infatti segnali positivi, risultando più brillante del compagno di reparto Iago Falque e sfornando alcune giocate di grandissima classe. Pregevole, nella prima frazione, una palla millimetrica per il taglio di Ola Aina, così come nella ripresa è stato elegante un colpo di tacco per saltare l’uomo con il primo controllo seguito da un tiro che ha messo in difficoltà Musso. Un giocatore dotato di ottime doti tecniche, dunque, che domenica potrebbe però essere sacrificato sull’altare della prudenza tattica.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. PrivilegioGranata - 4 mesi fa

    Per perdere cercando di coprirsi con falque (come no!?), tanto vale provare a vincerla con un bel 3-4-3 cazzuto dietro e al centro, e volitivo davanti.
    SIRIGU
    IZZO N’KOULOU MORETTI (djidji ha il ginocchio fuori uso)
    OLA RINCON LUKIC ANSALDI
    PARIGINI BELOTTI BERENGUER

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. One plastic - 4 mesi fa

      Completamente d’accordo @privilegio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. JoeBaker - 4 mesi fa

    Con il Falque delle ultime giornate sarebbe a dir poco incomprensibile.
    Stesso discorso per Lukic nei contronti di Meité.
    Due giocatori importanti che in questo momento sono assolutamente sotto tono e non meritano di essere titolari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 mesi fa

      Perfettamente d’accordo.
      In campo va chi sta meglio!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13963758 - 4 mesi fa

    sirigu – desi izzo nkoulou aina – ansaldi rincon baselli berenguer – falquè belotti

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy