Torino, chi gioca col Verona? L’unico vero dubbio è in difesa…

Dubbi leciti / Lyanco e Izzo in dubbio: Longo dovrà reinventarsi la difesa?

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

MODULO

FLORENCE, ITALY – JULY 19: Moreno Longo manager of Torino FC gestures during the Serie A match between ACF Fiorentina and Torino FC at Stadio Artemio Franchi on July 19, 2020 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Il giorno dopo una partita è già l’antivigilia di quella successiva. Una dinamica ormai ricorrente in questa inedita fase post-Covid della Serie A, che volge ormai alla conclusione. Il Toro torna domani ad allenarsi in città dopo aver svolto la sessione di oggi a Coverciano e Longo deve già iniziare a progettare la stesura della formazione per l’importante match contro il Verona (mercoledì, ore 20.45, stadio Olimpico-Grande Torino). La salvezza non è ancora conquistata matematicamente e ai granata servono punti. Per questo c’è da aspettarsi che venga confermata una formazione con tre giocatori offensivi come nelle ultime due uscite, con un trequartista a sostegno di due punte. I dubbi principali riguardano il pacchetto arretrato per le condizioni precarie di alcuni interpreti.

23 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. GRANATORO - 3 mesi fa

    IO SPEREREI DI VEDERE ANCORA PER POCO BERENGUER E AINA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Fvcg76 - 3 mesi fa

    Io giocherei con Bremer Nkoulou Djidji Aina Ansaldi Rincon Meiyte Verdi Berenguer Belotti. A centrocampo e in difesa scelte obbligate. Terzini 3 ne abbiamo ma farei riposare Lollo sperando che Aina non faccia vaccate. In attacco basta Zaza per favore non ne posso più di vedere falli ad ogni azione. Cambi da prevedere Millico ed Edera. Magari provare Singo al posto di Aina sicuramente ha molta più voglia anche se non ci va molto….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. fabrizio - 3 mesi fa

    nessuno. il risultato sarebbe uguale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. gianTORO - 3 mesi fa

    eper un pollice dolorante…cazo lo si blocca al la mano e lo si fascia proteggendolo! ma su dai! chi di noi non andava a giocare perchè aveva male ad una mano…neanche a un dito solo! solo quando non vuoi giocare. allora anche un pollice di venta invalidanete. o u infortunio “lieve” al ginocchio…ma per favore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. gianTORO - 3 mesi fa

    di certo è inutile mettere Izzo che ha già preso casa a milano e non metterà certo ne la gamba ne l’anima…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. TOROPERDUTO - 3 mesi fa

    Secondo me è molto facile fare la formazione, chiunque metti fa pena uguale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. avvopal_14171626 - 3 mesi fa

    L’errore di Meitè è stato decisivo perchè ha scatenato un contropiede e certamente lui non è un fulmine di guerra quando si tratta di rincorrere….però fino a quel punto era uno dei meno peggio…anzi con Verdi (lasciamo stare i fuori gara Gallo e Sirigu) è stato il migliore (si fa per dire) di questa fase del campionato…Per me si può anche confermare ma certamente non da titolare…Non invidio Vagnati: deve rivoluzionare la rosa vendendo giocatori che hanno perso valore per la stagione fatta….è già alla prova del fuoco tanto più con un pres. che sappiamo braccino corto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. pupi - 3 mesi fa

    Chi gioca? Poco importa, cambiano gli addendi ma il risultato non cambia. L’unica nota positiva è che nel Verona manca Amrabat, la bestia!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. loik55 - 3 mesi fa

      Quello era uno da toro….almeno è alla viola

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. robinhood_67 - 3 mesi fa

        Loik la penso come te. Una società lungimirante avrebbe fatto la mossa di Commisso puntellando il reparto meno forte con il miglior centrocampista per rendimento di questa stagione.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. NEss - 3 mesi fa

          Una societa’ lungimirante cerca il miglior centrocampista della prossima stagione, non della scorsa.
          Chi rincorre il passato spesso non fa altro che buttar via soldi. Mi viene in mente Iturbe, parlando di Verona, ma altri potrebbero citare decine di esempi

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. CLAUDIO - 3 mesi fa

    Che arrivi solo al più presto la salvezza e finisca questo incubo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Roberto - 3 mesi fa

    Chi gioca gioca,… Non mi sembra ci sia molta differenza fra Izzo Lyanco De Silvestri Aina e potrei continuare…. Sono tutte mezze seghe, sembra che abbiano iniziato a giocare a calcio quest’anno.
    Con il Verona non è facile, loro giocano a calcio e corrono, l’unica speranza è che non avendo più obiettivi, mollino, altrimenti… Ci asfaltato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Bischero - 3 mesi fa

    🙂 chi gioca con il verona? Ma se abbiamo 13 giocatori di movimento!! La squadra é fatta da chi sta in piedi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. oscarfc - 3 mesi fa

      Che abbondanza abbiamo anche 3 riserve.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Innav (CAIRO VATTENE) - 3 mesi fa

    Giochi chi vuole, o per lo meno i resti, ma non fateci più vedere in campo Aina, Meite, Berenguer e Zaza. Giocatori assolutamente inutili in bassa serie A. MAI un qualcosa di diverso dalla mediocrità. Già dobbiamo sopportare altri, questi proprio non si possono vedere. Meite ha fatto un errore da principianti, e vabbè, ma non si può vedere un giocatore che ci mette mezz’ora a capire che chi gli ha fregato la palla va sparati verso la porta. Ma era in narcosi? No, è la sua velocità di reazione. Serve a una cippa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav (CAIRO VATTENE) - 3 mesi fa

      Meno male che Meite non corre in macchina, sarebbe già morto da un po’ di anni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. valex - 3 mesi fa

      Se il prossimo anno si vorrà fare una squadra degna di una serie A onorevole ci sono più di 10 giocatori da CACCIARE: Nkoulou, Lyanco, Izzo, De Silvestri, Aina, Meité, Zaza, Berenguer, Verdi, Edera e Rincon. Si possono salvare con un gesto magnanimo delle mezze tacche come Djidji, Baselli, Bremer, Lukic e Millico. Gli unici meritevoli di rimanere sarebbero: Ansaldi, San Salvador e il Gallo (sempre se non saranno loro a chiedere di andarsene)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. TOROPERDUTO - 3 mesi fa

        Ci sono 17 anime con il televisore rotto o che sono andate in un altro stadio a vedere le partite

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. gianTORO - 3 mesi fa

          …se si potesse eheheheh

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. oscarfc - 3 mesi fa

      Guarda che dobbiamo scendere in campo in 11, altrimenti non inizia la partita.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Bela Bartok - 3 mesi fa

    Djidji prometteva bene appena arrivato, peccato sia finito nel dimenticatoio dopo l’infortunio. A me non dispiacerebbe rivederlo in campo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav (CAIRO VATTENE) - 3 mesi fa

      Che campione. Ma per favore abbiamo trovato Bremer nell’uovo di Pasqua e questi a spingere per sto bidone senza senso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy