Torino, Meité indietro nelle gerarchie: serve una svolta o in estate sarà addio

Torino, Meité indietro nelle gerarchie: serve una svolta o in estate sarà addio

Focus On / Longo lo ha fatto scalare, diventando così la quarta scelta. Il mediano ha bisogno di tornare a convincere

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il Torino si trova di fronte ad una delle crisi più difficili degli ultimi anni. La squadra granata è reduce da sei sconfitte consecutive in campionato, con il numero di punti nel girone di ritorno fermo ancora a zero. Il tecnico Moreno Longo sta cercando di venire a capo di tutta questa situazione: compito non facile, nel quale il mister si è buttato a capofitto. Tra le sue scelte per rivitalizzare il Toro, Longo ha deciso di arretrare nelle gerarchie chi non sta facendo bene. Tra questi giocatori c’è sicuramente Soualiho Meité.

RENDIMENTO – Il mediano francese è stato vittima di una involuzione evidente rispetto ai primissimi tempi dell’avventura in granata, quando sembrava un giocatore in grado di poter cambiare il volto della mediana del Torino. In questa stagione, poi, non ha convinto dall’inizio dell’anno, questo è evidente a tutti, anche a Longo. Infatti il tecnico nelle sue prime tre partite non lo ha mai schierato in campo da titolare, cosa che ha fatto con tutti gli altri (pochi) centrocampisti a disposizione, ovvero Lukic, Rincon e Baselli, con quest’ultimo reduce da un infortunio importante. Meité è così diventato la quarta scelta nelle gerarchie.

Toro, il video dei gol contro la Primavera: doppiette di Belotti e Lyanco

MERCATO – Meité non ha tanto tempo per riuscire a convincere il nuovo allenatore a puntare su di lui. In queste settimane dovrà impegnarsi al massimo per mettere in campo gli sprazzi di qualità che aveva mostrato nella passata stagione. Sullo sfondo, ovviamente, restano le questioni di mercato. Se il giocatore non dovesse convincere da qui alla fine della stagione, in estate il Torino potrebbe decidere di metterlo sul mercato.

 

RIPRESA – Da mettere in evidenza c’è però anche un tentativo di ripresa da parte di Meité. Già nella piccola parte di Napoli-Torino che ha disputato ha fatto intravedere alcune giocate interessanti, così come negli allenamenti: al Filadelfia è stato molto disponibile e concreto, riuscendo molto spesso a vedere la porta. Il fatto che Longo lo abbia “aggregato” al gruppo degli attaccanti nell’esercitazione sulle conclusioni potrebbe essere un segnale: il Toro ha bisogno di gol, anche di quelli di Soualiho Meité.

30 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mimmo75 - 7 mesi fa

    Uno dei calciatori più forti passati da queste parti, a livello di potenziale. Ha mezzi tecnici e fisici fuori dal comune ma una capoccia e un carattere che vanificano tutto. Peccato. Uno che se è in palla fa la differenza nettamente, singolarmente e per la squadra. Mah!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 7 mesi fa

      ..straconcordo! io ci spero ancora.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. r.ponzon_13686323 - 7 mesi fa

      anche io concordo, stravedevo per lui…non so cosa sia successo quest’anno, è uno dei tanti misteri !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. nopainnogain - 7 mesi fa

    nella rosa attuale abbiamo diversi giocatori davvero scarsi: De Silvestri e Aina solo per citarne due. Meité ha in più la capacità di farmi davvero inc…per come sta in campo. Addio senza alcun rimpianto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. suoladicane - 7 mesi fa

    una delle tante meteore passate di qui, sembrava un buon calciatore, ma sembra sempre svagato e distratto da altro………poi noi tifosi del toro siamo talmente abituati agli scarsoni che ci entusiasmiamo per poco…
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Bischero - 7 mesi fa

    Senza cattiveria e determinazione a calcio non giochi a certi livelli. Penso che lui sia l esempio lampante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Pesce - 7 mesi fa

    Secondo me tecnicamente e fisicamente fortissimo, giovane, tutto il resto gli manca, una immensa delusione. E pensare che se avesse testa e palle potrebbe essere il nuovo Desally anzi addirittura meglio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 7 mesi fa

      Senza testa non fai nulla, lo stesso vale per Verdi, siamo la squadra dei potenziali giocatori

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 7 mesi fa

      Ha 26 anni, se non è esploso fino ad esso vuol dire che è una pippa.
      Non c’è altro da aggiungere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. fabrizio - 7 mesi fa

    certo che qualcuno ha dimenticato come giocano i centrocampisti forti…. passare da Scifo, Martin Vazquez, fusi, junior etc. etc. a dire che questo e’ forte….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. r.ponzon_13686323 - 7 mesi fa

      Caro amico, non fare questi paragoni, altrimenti ci mettiamo tutti a piangere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Torello di Romagna - 7 mesi fa

    Purtroppo questo è un giocatore scarso ….. non ha tecnica , non ha passo , non ha grinta ….. dalla sua ha soltanto il fatto che è ancora relativamente giovane ma ormai non lo si può più aspettare ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. eurotoro - 7 mesi fa

    forza Meite’..io credo in TE’ !!! .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Pimpa - 7 mesi fa

    Non è un giocatore di calcio come non lo sono mai stati e mai lo sanno quelli che sono stati citati qui, Benassi e Barreca.
    O meglio, sennò qualcuno si imbizzarrisce: sono giocatori talmente modesti sotto tutti i punti di vista che hanno raggiunto l’apice della loro carriera giocando con noi.
    E con questo ho detto tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. r.ponzon_13686323 - 7 mesi fa

      Purtroppo effettivamente la loro storia calcistica, quantomeno ad oggi, dice che nessuno dei tre è un fuoriclasse… tutti giocatori mediocri

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. gianTORO - 7 mesi fa

    sarebbe molto forte se solo ne avesse voglia….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. valex - 7 mesi fa

    “serve una svolta o in estate sarà addio”

    Allora speriamo che la svolta non arrivi mai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. granataLondinese - 7 mesi fa

    Ci vuole tanto a capire che abbiamo scambiato due ‘bidoni’?
    Mi spiace per Barreca ma non ha chiaramente funzionato manco lui al Monaco.
    Cosa aveva banfato Cairo (o Petrachi?) scambio da 10M?

    Ma per favore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. GlennGould - 7 mesi fa

    Per quanto mi riguarda, una grandissima delusione.
    Potenzialmente fortissimo, in realtà una pippa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. lucabenzoni7_8317634 - 7 mesi fa

    Un centrocampista di 25 anni con enormi doti : anno scorso ha fato partite illuminanti (Milan, Atalanta, Inter ecc.) fino a Marzo quando è calato un po’ ………… poi quest’anno avendo comprato mr25mln è stato cambiato modulo (sbagliando) e i centrocampisti sono diventati 2 (Rincon e Baselli o Lukic) e lui è uno di quelli che deve sentire fiducia per giocare bene (e in modo continuo probabilmente) ………. Per me il più completo e forte centrocampista che abbiamo ad oggi …………. FT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. christian85 - 7 mesi fa

      lucabenzoni :

      completo ?
      forte ?

      Ma se non è capace di fare i passaggi. Ma lo hai visto giocare ?

      E poi, quando ha il pallone e cerca di dribblare, ha sempre sto vizio di strafare perdendo il pallone ( perchè ovvio lui pensa di essere Maradona ) e puntualmente arrivano i contropiedi degli avversari.

      Ma poi dico : è un ragazzone di 2 metri e a momenti si fà scavallare da nani come il Papu.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. nopainnogain - 7 mesi fa

      COMPLETO? FORTE? E BIONDO, NO?????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. r.ponzon_13686323 - 7 mesi fa

      In teoria ti do ragione; tuttavia nella pratica tutte queste qualità quest’anno si sono viste davvero poco

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Simone - 7 mesi fa

    Andava venduto già l’anno scorso, si è voluto ancora provarlo quest’anno e andava frullato a gennaio ma il “grande” condottiero l’ha voluto ancora tenere.
    Non corre, non inventa un passaggio che sia uno, non recupera palloni serve solo a fare sponda di testa sulle rimesse di Aina, null’altro.
    Uno dei giocatori più inutili che abbia mai visto!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. christian85 - 7 mesi fa

    Ma svolta de che ??
    Che sono 3 anni che lo stiamo aspettando… questo è un altro Baselli che aspettiamo da 5 anni.

    Vai vaaii…. ma vattene proprio però.. e tornatene nella tua Francia assieme all’altro scarpone di Djidji.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granataLondinese - 7 mesi fa

      Da quando non c’e’ Baselli al centrocampo perdiamo. Poi fai tu. Certo che non e’ da pallone d’oro ma e’ il migliore che abbiamo.

      Lui e Benassi, pensa che bel trio col general.

      Perfetti per meta’ classifica, almeno non retrocediamo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. christian85 - 7 mesi fa

        ma cosa stai dicendo granataLondinese ?????
        da quando non c’è Baselli perdiamo… invece quando c’è le vinciamo tutte.

        Ma per piacere dai.
        Baselli che è sempre molle in campo e quando c’è non dà mai quel plus che ci aspettiamo da anni.. e poi, era appena ristabilito e non ha tenuto nemmeno un tempo in campo.
        Non diciamo fesserie…

        Poi certo che se per te fare un centrocampo a tre con lui Benassi e Rincon è fare un super centrocampo per non retrocedere allora proprio non hai capito una mazza… scusa il francesismo eh..!! Poi scusa, tiri fuori Benassi che è della Viola, ma che c’entra ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. TOROPERDUTO - 7 mesi fa

        Ah be’ se siamo qua a rimpiangere Benassi allora probabilmente meritiamo proprio di retrocedere

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. r.ponzon_13686323 - 7 mesi fa

          concordo, lasciamo perdere Benassi per favore

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. TOROPERDUTO - 7 mesi fa

    Addio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy