Il Torino torna a giocare in casa: previsto sostegno alla squadra

Focus On / Affluenza modesta ma è previsto tifo a sostegno della squadra: la classifica mette paura

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero
serie a

Il Torino torna tra le mura amiche per sfidare il Parma e c’è curiosità di capire quale sarà la risposta del pubblico granata. La squadra granata, infatti, è reduce da cinque sconfitte consecutive in campionato, non vince in casa dal 12 gennaio (Torino-Bologna 1-0) ma soprattutto ha perso tre delle ultime quattro gare di campionato all’Olimpico-Grande Torino (contro Spal, Atalanta e Sampdoria). Per aumentare l’afflusso di pubblico allo stadio la società granata ha pensato a una promozione per la sua fascia di tifosi più âgée: prevista infatti una promozione per i supporter over 65. Per adesso l’andamento racconta di una Maratona quasi esaurita (considerando anche i posti teoricamente occupati dagli abbonati), ma ci sono ampi spazi liberi negli altri settori dello stadio.

RISPETTO – Nel corso di questi giorni di allenamento al Filadelfia i tifosi del Toro sono stati molto rispettosi nei confronti del lavoro della squadra e soprattutto del mister Moreno Longo, molto stimato nell’ambiente granata. Nessuna contestazione verso di loro, ma prevalentemente silenzio e qualche sporadico gesto d’affetto verso la squadra. Per questo allo stadio Olimpico Grande Torino non è atteso (almeno inizialmente) un clima pesante: la classifica mette paura all’ambiente e per questo probabilmente la Maratona inciterà la squadra dal primo all’ultimo minuto. Lo stadio tuttavia dovrebbe, come detto, risultare ben lontano dall’essere una bolgia granata, a causa di un’affluenza che non sarà certo da record. Sullo sfondo, certo, resta il clima di sfiducia e di contestazione verso la società: solo la scorsa notte sono comparsi altri striscioni “Cairo Vattene” in due punti diversi della città. 

La Serie A attuale e i cambi di allenatore: utili con il tempo e grazie al mercato

RISULTATI – Si arriva, quindi, al punto cruciale. Se è vero che il pubblico granata è stato molto maturo e rispettoso in questi giorni, c’è anche la pretesa di tornare a vedere il Torino fare punti. Parola d’ordine, quindi, è fare risultato. Alla squadra granata servono punti il più in fretta possibile, considerato che la zona retrocessione dista solo 5 punti. Per allontanare questi fantasmi che cominciano ad essere inquietanti, ci vogliono i 3 punti, ridando anche entusiasmo ad un pubblico che è pronto ad essere ancora una volta il dodicesimo uomo in campo. Non sarà facile uscire da questo periodo difficile, tutti quanti ne sono consapevoli: ma l’unione tra i tifosi e una squadra che ha dimostrato di patire oltremodo le contestazioni è a questo punto fondamentale. 

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Andrea63 - 8 mesi fa

    Lo stadio si riempirà solo quando questo losco figuro se ne sarà andato!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Bischero - 8 mesi fa

    Allo stadio devono rimanere Comi barile bava e il mangia grissini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. MAZZOLAFOREVER - 8 mesi fa

    MORENO “CUORE GRANATA” SALVACI TU DA QUESTO INFERNO, ALLONTANANDOCI DALLA ZONA ROSSA (DELLA RETROCESSIONE) DELLA CLASSIFICA

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy