Le voci

Torino-Parma 1-0, Nicola: “Abbiamo creato 7 occasioni, vittoria meritata”

Federico De Milano

Su Vojvoda: la scelta di farlo giocare al posto di Singo ha pagato. “A me i ragazzi piacciono tutti non ho preferenze. Tra i diffidati e il post covid sono sempre e comunque nella condizione di scegliere il giocatore che in quella settimana può aver qualcosa in più. Singo sta facendo molto bene se si considera che è al suo primo anno in Serie A e diventerà uno dei migliori in quel ruolo lì. Sono contento per Vojvoda, però, perché è un giocatore applicato che ha personalità e che avrebbe potuto chiudere una seconda volta il taglio sul secondo palo facendo gol.

Ancora su Vojvoda: “I giocatori che abbiamo a disposizione sono cresciuti tutti ma si può fare sempre meglio e sono anche giocatori giovani quindi hanno margini di miglioramento incredibili. Nel caso di Mergim, è al suo primo anno in Serie A quindi ci vuole un periodo di ambientamento per capire la cultura e la filosofia, mi piace vedere l’applicazione di questi ragazzi. Voi avete parlato di una posizione di classifica che è vera ma la dimostrazione che questa squadra ha dei valori è la crescita nei risultati, a noi però questo non basta e archiviamo velocemente questa vittoria che ci rende orgogliosi e soddisfatti, ma non abbiamo ancora raggiunto nulla.

Così Nicola sul fatto di aver optato solo per due cambi e solo nel finale: "Ogni partita fa storia a sè. A me piace sfruttare i cambi, se posso li faccio tutti e cinque, stasera però c'era un equilibrio particolare. Non c'è stato bisogno di modificare l'assetto tattico; il Parma si chiudeva per vie centrali ma noi riuscivamo a portare delle difficoltà con la posizione delle sue mezzeali e i due esterni che uno crossava e l'altro andava a chiudere. La squadra stava andando bene e abbiamo dato fiducia a chi stava interpretando la partita. Poi è ovvio che si inizia a pensare a tutto ciò che gira intorno; noi abbiamo diversi diffidati da gestire, ma oggi era una partita importante. Si può gestire la situazione dei diffidati fino a un certo punto". 

Potresti esserti perso