gazzanet

Torino: tutti gli alibi che i giocatori non hanno più

Il tema / Adesso le condizioni per rendere ci sono, non ci sono più scuse: ora serve una risposta dai giocatori

Gualtiero Lasala

Ora servono fatti e non chiacchiere. Il Torino affronta il Parma e servono i punti per evitare di vivere un finale di stagione da incubo. Anche perchè, nel corso di questa stagione, è successo spesso che i calciatori granata fossero di fronte ad alcune difficoltà, oppure vivessero situazioni non proprio favorevoli. Adesso però la situazione è cambiata, adesso non ci sono più scuse.

https://www.toronews.net/toro/torino-parma-gervinho-contro-nkoulou-da-separati-in-casa-a-reintegrati/

ALIBI - Alcuni giocatori pensavano che fosse necessaria una scossa nella squadra, dunque Mazzarri è stato sostituito con Moreno Longo. C'è stato chi ha fatto (giustamente) notare che a un certo punto la contestazione del pubblico - specie nelle gare in casa - era diventata eccessiva. Ma, dall'arrivo di Moreno Longo, i tifosi non hanno più riversato malcontento sulla squadra e - tra stadio e Filadelfia - ci sono state invece diverse manifestazioni di affetto. Un altro ostacolo alle prestazioni dei giocatori, come hanno sottolineato Salvatore Sirigu e Andrea Belotti, riguardava il campo di gioco dello stadio Olimpico-Grande Torino. Che è stato rizollato dalla società nel mese di gennaio, facendo sì che anche questo problema fosse eliminato. A rendere complicato il rendimento di alcuni giocatori c'è stata poi l'emergenza dettata da infortuni e squalifiche nel mese di gennaio: ma per il match contro il Parma tutti i giocatori (probabilmente eccezion fatta per Millico) saranno disponibili salvo sorprese dell'ultima ora.

https://www.toronews.net/toro/toro-le-ultime-dal-fila-lombalgia-per-millico-per-lui-solo-terapie/

"ORGOGLIO - Nessun alibi, dunque: adesso serve una reazione di orgoglio da parte dei giocatori granata. Che avevano tutto il diritto di lamentarsi in situazioni complicate, ma adesso le altre componenti hanno fatto il possibile per risolvere i problemi e tutti quanti si aspettano un cambio di tendenza. E' proprio la squadra, nessun giocatore escluso, a doversi fare perdonare qualcosa, come le partite contro l'Atalanta e il Lecce, che rappresentano i momenti più brutti e imbarazzanti della stagione. Questo è il momento più indicato per ricominciare, per farsi perdonare quegli errori che ancora costano caro al Torino e soprattutto alla classifica granata. La partita contro il Parma dovrà essere un nuovo inizio, non ci sono più alibi.

Potresti esserti perso