Toro, pericolo… sovrappeso: super lavoro per la nutrizionista

Retroscena / A casa da quaranta giorni con la Pasqua di mezzo: Longo e lo staff monitorano i giocatori con l’aiuto di una professionista della società

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

I calciatori sono atleti professionisti, hanno il dovere di mantenersi in forma – anche perché il campionato potrebbe riprendere a fine maggio – ma non è facile farlo da casa, in quarantena. Non tutti hanno gli stessi spazi e la stessa attrezzatura a disposizione. E stando tutto il giorno tra le mura domestiche per un essere umano è facile cadere in tentazione con il cibo, specie se di mezzo ci sono anche festività come la Pasqua. Il pericolo di finire in sovrappeso è da non sottovalutare: qualora ci fosse il semaforo verde per gli allenamenti in poi, tutti avranno poche settimane a disposizione per tornare in forma-campionato. Il compito quindi è quello di mantenere alta l’attenzione anche da questo punto di vista.

In una situazione così inedita e particolare, il tema è molto sentito dalle squadre di Serie A e dunque anche dal Torino. Longo e lo staff monitorano settimanalmente il peso dei giocatori. E poi c’è il lavoro della nutrizionista del club, la dottoressa Daniela Capra, la quale segue personalmente tutti i giocatori fornendo loro delle diete personalizzate. Super lavoro per lei, dunque, e di conseguenza per tutti i giocatori del Torino che devono dimostrarsi professionisti ineccepibili: se davvero il 4 maggio si tornerà al Filadelfia, la bilancia non mentirà.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bacigalupo1967 - 6 mesi fa

    Se nel peso complessivo della squadra la nutrizionista include Comi siamo rovinati!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy