Toro, pillole dalla Sisport: Iago, che focus sui tiri a giro. Lukic scalpita

Toro, pillole dalla Sisport: Iago, che focus sui tiri a giro. Lukic scalpita

Porte Aperte / Lo spagnolo è rimasto più a lungo sul campo per affinare la sua tecnica di tiro, mentre Mihajlovic ha lavorato per migliorare i fraseggi nello stretto

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il Torino, questa mattina, si è allenato in una cornice torinese alquanto particolare: sul capoluogo piemontese è infatti scesa la prima neve che premette l’arrivo del vero e proprio inverno. In questo contesto particolare i giocatori granata sono comunque scesi sul campo della Sisport, sul quale hanno cominciato tutti con un lavoro di scarico, eccetto i giocatori che sono rimasti in palestra per scaricare le fatiche come Baselli. Il lavoro odierno si è poi spostato ad un torello, nel quale bisognava effettuare al massimo due tocchi, mentre i giocatori titolari nel match di ieri hanno continuato a correre sotto la neve.

neve 1

Dopodiché i giocatori titolari contro il Napoli si sono spostati tutti in palestra, eccetto alcuni come Valdifiori, che ha continuato il suo lavoro personalizzato cronometrando la sua corsa intorno al campo. Sul terreno di gioco è invece andata in scena una partitella a tema, con campo e tempo ridotti: in questo match da 6 contro 6 – più un giocatore in pettorina blu che attaccava insieme alla squadra che aveva il pallone – è emersa la prestazione di Sasa Lukic. Tre gol, tanta corsa e soprattutto molta impostazione a centrocampo. Il serbo sta scalpitando, perché vede sempre più grandi le possibilità di subentrare a Valdifiori e provare a convincere Sinisa Mihajlovic a credere in lui fin dal primo minuto.

Iago Miha

Infine è stato il momento di Iago Falque: dopo il triplice fischio per la partitella a tema, tutti i giocatori sono tornati negli spogliatoi, mentre sul terreno di gioco è rimasto lo spagnolo insieme a Cucchietti, il terzo portiere granata. Iago ha cominciato a lavorare sul suo tiro, facendo un passaggio ad un componente dello staff che gli restituiva il pallone per farlo calciare: i primi 4 tiri non sono andati a segno. Perciò l’attaccante ha avuto un colloquio con Mihajlovic, nel quale il mister granata gli ha dato un paio di consigli e, dopo questo episodio, sono arrivati i primi gol di Iago Falque.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy