Video – Torino, Bava: “Serve la categoria U18. Squadra B? Dobbiamo capire”

Multimedia / Il dirigente granata ha parlato a margine della vittoria dello Scudetto Berretti: “

Il dirigente del Torino Massimo Bava ha parlato dopo il successo in campionato dei suoi ragazzi della Berretti, con la vittoria sull’Inter.

Bava ha poi parlato anche a Torino Channel: “Si sicuramente è una soddisfazione essere direttore di questo settore Giovanile. Veramente, è una cosa importantissima vincere. Noi continuiamo a dire che cerchiamo di sfornare professionisti, noi ne abbiamo 46 e 26 27 che sono ancora di nostra proprietà. Solo Dio sa se diventeranno grandi giocatori. Il bello è arrivare sempre in fondo, poi se perdi ai rigori, come quella 93′ due anni fa contro l’Inter. Ci sono volte in cui vinci e in cui perdi ma noi arriviamo sempre in fondo. Dal segretario D’Ambrosio a Capriolo, Sesia, Coppitelli, tutti hanno lavorato bene e vuol dire che si lavora con continuità.

Sicuramente quello che mi ha convinto in questi anni è che abbiamo un presidente attento, che ogni settimana chiama e chiede. Abbiamo fatto 6 finale su sette anni, abbiamo fatto 5 finali Scudetto Berretti, siamo arrivati nei primi quattro in Under 17. Io parlo sempre dell’era Cairo, perché ci ha permesso di lavorare in un certo modo, lavorare sempre 6 giorni su 7, noi tutti insieme che lavoriamo in ufficio, è un gruppo di lavoro coeso. Il gruppo è importante, il centro Robaldo sarà il salto più importante.

Questo è un gruppo che l’anno scorso ha perso la semifinale per errore di Lewis, a cui ho detto di non sbagliare più. Tantissimi giocatori sono locali, come Leggero, Sandri, Moreo, tre giocatori importanti formati dal nostro settore giovanile. Poi c’è Rotella, Garetto, Ricossa, che stanno crescendo e 2001 sono un gruppo importante, ma stiamo cercando di far crescere tutti. Finalmente i 2001 sono riusciti a vincere lo scudetto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy