Calciomercato Torino, su Imbula c’è il Galatasaray: prestito con riscatto a 15 mln

Calciomercato Torino, su Imbula c’è il Galatasaray: prestito con riscatto a 15 mln

Calciomercato / Al Toro il centrocampista belga piace già dal mercato di gennaio, ma il prezzo è troppo alto, e il Galatasaray intanto fa la sua prima offerta

di Redazione Toro News

Stiamo entrando nel caldo del calciomercato e mentre si avvicina sempre più il primo colpo granata, che vedrebbe arrivare tra i pali il portiere Salvatore Sirigu, ecco che il Toro cerca anche almeno un rinforzo in mediana: un nome che da sei mesi è fondatamente accostato al Torino è quello di Giannelli Imbula, centrocampista belga dello Stoke City.

Come riportato su queste colonne qualche giorno fa, Imbula è un obiettivo del Torino da gennaio, quando c’erano stati i primi contatti tra le parti, poi scemati a causa dell’elevato prezzo che lo Stoke pretendeva al termine prestito: 15 milioni. Il ventiquattrenne belga è reduce da una stagione poco significativa, con poche presenze e addirittura solo 5 minuti giocati nel 2017. Per lui tanta panchina e tanta tribuna, ma soprattutto tanta voglia di rilanciarsi e giocare, e ora oltre al Toro, su di lui è piombato anche il Galatasaray. Come riportato dal giornale inglese Stoke Sentinel, per Imbula il Galatasaray ha già fatto una prima offerta: prestito con diritto di riscatto a 15 milioni.

Un’offerta che può convincere lo Stoke a lasciare partire un giocatore per cui aveva parecchio investito. Il Torino dovrebbe nel caso valutare la possibilità di un rilancio, o altrimenti il rinforzo a centrocampo sarà cercato altrove: un nome caldo è quello di Godfred Donsah, centrocampista del Bologna classe 1996.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. die granata - 1 anno fa

    Minkia nn riusciamo mai a farci rispettare cm societa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. GigiTORO - 1 anno fa

    Ragazzi, se mi impegno, anch’io riesco a giocare 5 minuti nel 2017 senza fare grossi danni…..anche gratis! :)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Flower17 - 1 anno fa

    MA prendere Paredes a 20 milioni no eh!!!!
    Sarebbero quelli guadagnati per maksimovic io ho un sogno…..
    4-2-3-1
    Sirigu ( Gomis )
    Zappacosta ( Calabria)
    Lyanco ( Moretti/ Rossettini )
    Astori/Tonelli (Bonifazi )
    Barreca ( Molinaro )
    Paredes ( Achqua / lukic )
    Baselli ( Benassi )
    Iago ( Aramu )
    Ljajc ( Aramu/ Perotti )
    Perotti ( Boye / Parigini )
    Andrea Gallo BELOTTI ( Falcinelli)

    Se si fa una squadra così dico che il 5 posto non è impossibile e tenendo conto che dal prossimo anno la Europa è dal 7 ……. Certo è che il presidente dovrebbe investire qualcosa più le varie cessioni di : Ajeti, Carlao ,De silvestri,Valdifiori, Obi , Maxi , Avelar i soldi che devono ancora arrivare da maksimovic Peres e Glik …..
    Se pensate fratelli granata non è proprio fantacalcio…. anche se un po’ si

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. miele - 1 anno fa

      Purtroppo per noi, penso che sia fantacalcio. Ieri, in una trasmissione tv locale, mi hanno spiegato che con il tetto agli ingaggi imposto da Cairo, nessun giocatore già affermato accetterà di venire al Toro. Probabilmente questa politica è quella più indicata per una società come la nostra che non può contare su grossi introiti e deve praticamente finanziarsi con le plusvalenze.
      Quindi è più probabile che anziché vedere da noi Paredes e Perotti, ci sarà da festeggiare la permanenza di Baselli e Belotti, se per buona sorte, decidessero di rimanere. L’anno scorso si sarebbe forse potuto arrivare a Diawara o Paredes a costi contenuti e con ingaggi in linea con gli altri, ma l’eccesso di “prudenza” di Cairo ha vanificato il tutto. Ora è tutto più complicato e penso che si cercherà qualche colpo fortunato con giocatori non ancora troppo conosciuti. Che gli astri ci assistano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 1 anno fa

        Vero, possiamo anche avere 40 milioni da investire, o anche 140, ma non serve a nulla se il tetto per gli ingaggi rimane basso. Probabilmente è sensato tenerlo basso perché in questo modo è più facile tenere i conti a posto, però automaticamente non si può puntare all’Europa. Purtroppo una cosa preclude l’altra.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Torogranata - 1 anno fa

          Anche andare in europa preclude maggiori incassi,questa sarebbe l’annata giusta per fare una squadra che ci arrivi seriamente,trattenendo i migliori e acquistando Quello che serva con i 40milioni che ci sono in cassa,e magari se Cairo ce ne mettesse del suo di sicuro gli ritornano.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. miele - 1 anno fa

            Questi sono i desideri di tutti i fratelli granata. Chissà che per una volta, non si avveri il sogno.

            Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 1 anno fa

    troppo costoso cmq per noi a 15M.

    monte stipendi 1.5M

    monte ingaggi: 6M

    ciao ciao europa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. redman - 1 anno fa

    Siamo veramente al piccolo cabotaggio, ma mi sa che, a furia di “scommesse” (dopo Carlao o Iturbe), la metà classifica è quella che ci compete. Speriamo di non sprecare un altro anno delle nostre quattro B…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Torogranata - 1 anno fa

    Imbula, Donsah, spero solo che siano solo dei nomi tanto per riempire qualche articolo,ma se questi sono realmente gli obbiettivi l’Europa ce la possiamo sognare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy