Toro, Burdisso è insostituibile. E Miha: “Lyanco deve crescere”

Toro, Burdisso è insostituibile. E Miha: “Lyanco deve crescere”

L’ex Inter sta rendendo bene ed è una sicurezza. D’altro canto il brasiliano aspetta di dimostrare che vale gli investimenti effettuati dalla società granata

13 commenti

Solidità ed esperienza, è questo che Sinisa Mihajlovic sta cercando in difesa. Con N’Koulou e Burdisso, il tecnico serbo sembra aver trovato la quadra giusta della linea difensiva. Due giocatori che hanno un passato importante e vincente, anche in campo internazionale. L’ex Inter, si può dire, sia la vera sorpresa di questo campionato. Ha inanellato una serie di prestazioni vincenti, dimostrandosi una sicurezza per questo Toro, nonostante la sua carriera sia in fase avanzata visti  i 36 anni d’età: il giocatore sembra tutt’altro che vicino ad appendere gli scarpini ai chiodi.

LEGGI: Torino, meglio il 4-3-3 o il 4-2-3-1? Miha ancora indeciso

Il tecnico serbo gli ha dato le chiavi della difesa ed al momento sembra una pedina inamovibile. Oltre ad essere un leader nello spogliatoio, per il suo trascorso vincente che porta certamente un’ottima mentalità nell’ambiente granata, si è dimostrato ancora in grado di reggere il campionato a buoni ritmi. Difficile che continui su questa scia fino al termine della stagione ma i ricambi per Miha certamente non mancano. Emiliano Moretti è stato accantonato ma scalpita per rientrare, anche Lyanco però aspetta di giocare.

 Quest’ultimo rappresenta un grattacapo per il tecnico granata, lui stesso in conferenza stampa ha dichiarato: “Questi problemi vorebbero averli tutti gli allenatori” ma il giovane, su cui sono stati investiti 6 milioni (+3 di bonus), è un patrimonio della società sul quale l’allenatore dovrà puntare per il futuro della fase difensiva. In conferenza Mihajlovic non è apparso dello stesso avviso, dichiarando che il giocatore deve crescere ancora, prima di essere schierato. Nel frattempo il brasiliano si allena, in attesa che gli venga concessa un’altra opportunità per esprimersi, anche se con un Burdisso così in forma, tutto diventa più difficile.

LEGGI: Torino, Acquah tra campo e mercato: indietro nelle gerarchie e rinnovo in stand-by

13 commenti

13 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. FVCG'59 - 6 giorni fa

    Burdisso è un ottimo uomo spogliatoio, dispensatore di consigli ed esperienza per i giovani MA deve sedersi serenamente in panca, per entrare in campo quando ce n’è bisogno o quando le circostanze lo richiedono, come molto bene ha fatto fino ad oggi.
    Non è però concepibile puntare su di lui quando hai un giovane con il fisico e i piedi come Lyanco!
    Anche perché:
    – non può reggere più partite di seguito,
    – non ha i piedi per partecipare alla costruzione del gioco,
    – Lyanco potrebbe demoralizzarsi (così come Bonifazi)
    – Lyanco quando e cosa avrebbe fatto male?
    – vogliamo farli crescere ‘sti giovani o farli ammuffire in panca?
    Sono sempre più perplesso delle scelte e dichiarazioni fatte dal mister, ma questa è un’altra storia…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LoviR - 5 giorni fa

      Condivido al 101%. Sinisa mi ha proprio deluso….non credevo. FGCG’53.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. phi52 - 6 giorni fa

    Già: Lyanco deve crescere… Bonifazi deve crescere… Edera deve crescere… Vero, ma se non giocano mai, come fanno a crescere?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. LeoJunior - 7 giorni fa

    sono qui per fare ammenda. Ero tra gli entusiasti all’arrivo di Sinisa. Barattavo l’incognita sulle capacita’ tattiche di un allenatore che non aveva dimostrato granche’ con la possibilita’ di risvegliare le coscienze granata e con queste lo spirito che poi si sarebbe visto in campo. Sognavo giocatori che, pur senza schemi alla Gardiola, corresse per il campo e buttasse il cuore oltre l’ostacolo. Mi trovo con la squadra piu’ ferma della serie A, con meno grinta e senza schemi! Aiuto. Abbiamo sbagliato tutto. E queste sono ulteriori dimostrazioni di incapacita’. La paura che prevale e ci si affida all’usato sicuro. Idem in campo. tutti fermi e nessuno rischia. Nessuno sa cosa fare in campo e questo determina tempi sbagliati e il resto di conseguenza. Ma avete visto che i giocatori sbagliano passaggi a 2 metri. E non sono certo brocchi. Ma quando nel calcio sei costretto a pensare il passaggio, hai paura di farlo di prima, non tenti di saltare l’uomo, tutto si ferma e diventa difficile. C’e’ poca fiducia nei compagni. Spesso si vedono giocatori arrabbiarsi per il passaggio sbagliato del compagno. Sono segnali che non va e questo dovrebbe essere il segnale che porta al cambio di allenatore, non i risultati (pessimi). Cosi’ e’ impossibile risollevarsi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Oni - 7 giorni fa

    io proverei una difesa a 3 con nkoulou burdisso e lyanco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Michele Nicastri - 7 giorni fa

      Bravo! Ma vai a spiegare qualcosa all’allenatore-genio che ci ritroviamo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Wallandbauf - 7 giorni fa

    E venne Lui è non crebbe più neanche l’erba

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Spygor - 7 giorni fa

    Non c’è niente da fare le persone non diventano da un giorno all’altro dei fenomeni…Sorrido quando si parla di Mihajlovic giocatore,del suo tiro formidabile,si parla solo e sempre di quello,del suo comportamento con tanto di squalifiche,mai…Così fa nel Toro,non accetta consigli,si intestardisce e i risultati si vedono…A me Burdisso,non dispiace,ma i giovani crescono facendo esperienza,non scaldando la panchina…Mi dispiace,ma sarebbe meglio inserire subito giocatori come Lyanco.Il prossimo quando si arriverà al mercato d’estate,partiranno i giocatori che hanno fatto bene e che come Zappacosta difficilmente dopo certe offerte,la società rinuncia.Bisognerà costruire una squadra all’altezza,cominciamo almeno da chi ha potenzialità ed’è giovane e che ha voglia di correre e giocare,non come certi elementi che ci ritroviamo in squadra….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. grg - 7 giorni fa

    Assurdo,pochissimi anni fa avevamo una squadra con età media abbastanza bassa,adesso con questo giocano i meno giovani e aspetta la crescita senza farli giocare,roba da matti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. valdama_597 - 1 settimana fa

    Ennesima dimostrazione che quello pseudo allenatore non capisce nulla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. LoviR - 1 settimana fa

    Anche Sinisa deve crescere nel come dipone il TORO in campo e lasciar perdere i suoi amici del passato!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. rossogranata - 1 settimana fa

    E’ in una forma di egopatia che se qualcuno cerca di dargli dei consigli allora lui si offende . Certe persone nascondono e cercano di coprire una insicurezza radicale che è difficile da estirpare quando si arriva a certi livelli .
    “Lyanco aspetta queste due settimane che verranno e poi le cose cambieranno! “…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Pimpa - 1 settimana fa

    Ennesima follia.
    Che senso ha far giocare un 36enne che contribuisce egregiamente a rendere la nostra difesa imbarazzante,che senso ha far giocare lui e Moretti quando non abbiamo niente da chiedere e niente da offrire in questo campionato,che senso ha non sfruttare questo inutile avanzo di stagione nell’unico modo sensato cioè facendo giocare un giovane promettente e di proprietà?
    Ah già,dimenticavo che abbiamo un mandriano in panchina,un ds e un presidente che gli tengono bordone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy