Toro, Bava nuovo ds? La promozione in prima squadra è sempre più probabile

Toro, Bava nuovo ds? La promozione in prima squadra è sempre più probabile

Nuovo DS / I granata starebbero ultimando l’intesa con quello che potrebbe essere il nuovo direttore sportivo

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Tutte (o quasi) le strade portano a Massimo Bava: potrebbe riassumersi così la situazione direttore sportivo per il Torino. Il club del presidente Urbano Cairo è ormai sicuro di perdere Gianluca Petrachi nonostante fosse legato ai granata da un altro anno di contratto e per questo, come già raccontato il 23 maggio scorso, continua a lavorare sulla promozione dal settore giovanile di Bava. Il Torino non ha tempo da perdere, soprattutto nel caso in cui riuscisse a partecipare all’Europa League, e proprio per questo motivo, le parti stanno ultimando l’intesa.

Un ruolo nuovo quindi, non facile da gestire ma comunque alla portata di Bava dopo anni di gavetta nel settore giovanile. Cairo ha il vantaggio di conoscerlo a livello umano ma soprattutto professionale e questo è un valore aggiunto in un contesto in cui il DS  che va via era lo stesso da dieci anni a questa parte. Con il mercato alle porte e la possibilità di disputare i preliminari di Europa League, il Toro non vuole farsi trovare impreparato ed è pronto ad accelerare per quanto riguarda Massimo Bava.

59 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Rimbaud - 3 mesi fa

    Stiamo confrontando una persona che ha fatto bene in primavera con un ds che ha scoperto
    mbappè, schick, skriniar, icardi torreira e tanti altri e che ha già esperienze
    all’estero e in serie A.
    Con tutto il rispetto, per una volta una scelta ambiziosa potrebbe pagare, anche per
    non danneggiare la primavera che bene sta facendo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. rogozin - 3 mesi fa

    Io credo che Cairo abbia accumulato abbastanza conoscenze nel calcio da essere in grado di scegliere i propri collaboratori senza esporsi ad eccessivi rischi. A testimonianza delle sue capacità di scelta ci sono le altre sue aziende.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. p.magrass_217273 - 3 mesi fa

    Un DS se ha una buona rete di osservatori può lavorare bene anche se alla 1° esperienza in prima squadra. Io credo che in questo, sia con Bava che con Pecini, possiamo stare tranquilli. Detto ciò, spero che la situazione venga risolta entro inizio giugno. Le trattative vere si fanno ora, non a metà luglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13686151 - 3 mesi fa

    nn c’è niente da aspettare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ALESSANDRO 69 - 3 mesi fa

    Leggendo tutti i commenti mi verrebbe da dire che sono daccordo con tutti, ovvero che ogni commento ha una propria verità. Io parlo a sensazione: Conosco Massimo Bava solamente attraverso il suo lavoro nel settore giovanile, tuttavia a me quest’ uomo da la sensazione di una persona seria, intelligente e competente. Non chiedetemi perché, non lo so’, ma io di questa persona mi fido e sono convinto che nel ruolo di DS avrà successo. Ripeto è una mia sensazione a tatto, quindi sono pronto a prendermi gli insulti…ah ah ah ah..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. dattero - 3 mesi fa

    dimenticavo che accardi e pecini son legati da buona amicizia.
    poi,pare personalissimo,a me piace pure uno fatto a modo suo,ma competente,poco diplomatico,ma altro con occhio lungo,Mirabelli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 mesi fa

      Si Mirabelli competente ma a mio giudizio, spesso deve esser frenato altrimenti uno sceicco non basta piu

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. dattero - 3 mesi fa

    bischero famiglia accardi sai dove inizia,non dove finisce

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. dattero - 3 mesi fa

    vero..lo ha portato accardi,giusto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Bischero - 3 mesi fa

    Ma accardi non é un procuratore?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 mesi fa

      Ce ne sono diversi. Esiste procuratore, Giuseppe, poi c’è Pietro dg e c’è Andrea calciatore

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. dattero - 3 mesi fa

    petrachi grande artefice?de gustibus..x me palla al piede

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. dattero - 3 mesi fa

    accardi?ma… a me sembra uno che dev’esser sempre guidato,l’ho sempre visto arrabbattarsi,pasticciare.
    se hai dei numeri,in 20 anni che bazzichi,emergi.
    chiaramente sensazione personale.
    Pecini ha intuito istintivo,vede il giocatore,poi sbagliera’ pure lui,non voglio assolutamente divinizzarlo,per carita’.
    pero lo ritengo perfetto x un certo percorso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 mesi fa

      Accardi ha un difetto, grande. Non è capace di stare zitto. Dice sempre e comunque ciò che pensa. Per questi motivi non è emerso ma a livello di preparazione ha pochi rivali. Chi ha portato Pecini ad Empoli ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. alrom4_8385196 - 3 mesi fa

        Granata , ho letto solo ora il tuo commento al mio intervento di stamane circa l’inesperienza ( a mio parere) di Bava a muoversi nel mercato dei big. Proverò a chiarire fermo restando che ognuno è libero di vedere le cose come più gli garba specialmente trattandosi di una materia opinabilissima come il calcio. Credo che l’unico punto sul quale siamo tutti d’accordo sia che il Toro ora necessiti di innesti di assoluta qualità ,magari non di primissimo piano ma di grande qualità . Per fare ciò io ritengo che debba essere di qualità ,cioè esperto nel mondo dei big e con i dovuti agganci pure il nostro futuro DS altrimenti assisteremo come sempre all’arrivo di gente di 3° o 4°fascia sperando di aver pescato il jolly .Se sarà Bava e se costui saprà portarci quelli che ci servono veramente MA DA SUBITO sarò il primo ad essere contento ma il rischio che non sia all’altezza DA SUBITO penso che ci sia. Ad esempio se devo curarmi un’unghia incarnita mi basta un neolaureato del pronto soccorso ma sedevo operarmi al cuore mi rivolgo ad un ottimo cardiochirurgo. Spero di essere stato chiaro . Stammi bene.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. dattero - 3 mesi fa

    pecini faceva molto piu di bava,Pecini lavorava gia x la pma squadra su preciso incarico di Osti.
    Se devo dirla tutta,in questo preciso momento,tra bava e pecini,il pmo tutta la vita.
    pur riconoscendo a bava le coordinate gia’ descritto,con l’altro mi sento molto piu’ tranquillo,è bravo forte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 mesi fa

      Vero, una domanda, Accardi dove lo metti ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Rimbaud - 3 mesi fa

      concordo ha anche esperienze estere, ha trovato gioielli ovunque sia andato,per una volta vorrei una scelta ambiziosa e non una al risparmio,
      peraltro a empoli era direttore generale, non è detto che Bava possa essere
      comunque ds. Siamo l’unica società senza una struttura dirigenziale forte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Toscotoro - 3 mesi fa

    Ottimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. dattero - 3 mesi fa

    euro toro avevo letto male,scusa.
    una sola cosa,l’affaire petrachi non è stato un fulmine a ciel sereno,se non altro ha smascherato,direi finalmente,la pochezza umana del soggetto.
    pero’,se è rimasto 10 anni,due domande me le faccio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 3 mesi fa

      …me le sono fatte anch’io…IL TORO doveva crescere!…era troppo indietro…e’ stato il tempo del ” NIENTE SENTIMENTALISMI” BISOGNA CRESCERE!…ora siamo cresciuti ( 7° monte ingaggi)…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. eurotoro - 3 mesi fa

      …a Petrachi gli sara’ riconosciuta a vita l’essere stato un GRANDE artefice della RIcrescita del nostro GRANDE TORO…il vero fine di ogni azione di ogni componente della societa’ torino fc.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Bischero - 3 mesi fa

    Che bava abbia delle qualità penso sia assodato. Come penso sia indubbio la sua inesperienza in questo ruolo. Può pesare la cosa? Be, credo di sì. Ma infondo il toro deve essere completato, non rifondato. Conosce l ambiente, conosce le idee della proprietà e conosce il mister. E credo che una possibilità gli possa essere data ragionandoci su. Molti parlano di peccini Dell empoli che fino a 12 mesi fa faceva quello che faceva bava. L Empoli male non ha fatto(in termini di giocatori valorizzati). Certo é che una società che deve comprare 3 o 4 giocatori di livello ha un margine di errore più basso di una che deve comprarne 8 o 9.sulla quantità sbagli ma peschi bene anche per le legge dei grandi numeri. Spero che bava non venga solo colto da ansia da prestazione e si fidi del suo naso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. robertozanabon_821 - 3 mesi fa

    Non penso che siano in discussione le qualità morali e professionali di Bava. Cairo ha dimostrato di considerare queste prerogative, giustamente secondo me, come imprescindibili per tutti i collaboratori del Torino. Il ruolo di DS comporta però una serie di “deroghe” alla signorilità di chi lo riveste. Furbate, colpi bassi, bugie assortite, complicità e depistaggi sono solo alcuni dei “pezzi” del repertorio. E come per tutti i Pugili, le malizie si imparano sul “ring”. Auguri a Bava. Se entrerà in Guerra dovrà portarsi dietro almeno un fucile e un elmetto. I “nemici” sono cattivi. E numerosi. Molto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. ninjiagranata2 - 3 mesi fa

    Il discorso è che questa squadra non ha bisogno di rivoluzioni o rifondazioni ma di 3 giocatori ( consigliati da WM ) quindi con un minimo di competenza non vedo il problema Bava , forse sarebbe stato diverso in caso di ricostruzione della rosa ma così non è

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 3 mesi fa

      ninjia…sei un grande!…hai sintetizzato in 3 righe il succo del discorso!…COMPLIMENTS!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mimmo75 - 3 mesi fa

      Discorso riduttivo: un DS è per sempre (passami la battuta) mica per 3 acquisti!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. verarob_701 - 3 mesi fa

    Detto che non capisco perchè scaldarsi su questo argomento, Granata a mio avviso fa un errore abbastanza grosso, e lo sottolinea da solo, perchè è vero che i DS hanno un margine di manovra più o meno limitato dalla proprietà, ma vanno a lavorare in un campo molto complesso ( analisi valore/ analisi potenziale/ prospettive future giocatore, e quant’altro ) in cui la proprietà, generalmente ci capisce poco, quindi o mi fido del DS e accetto le sue scelte, o no e quindi che lo pago a fare?…
    Detto ciò, sulla scelta a mio avviso c’è un grosso punto interrogativo, che ci sarebbe per chiunque fosse nella posizione di Bava, ma per chi onosce un minimo la sua storia, nel suo caso diventa ancora più grosso..
    Bava ,per chi non lo sapesse ha cominciato nei dilettanti utilizzando le conoscenze e le amicizie legate alla sua carriera di giocatore in quei campionati.Chiaramente sapendo che la carta d’identità di quella generazione lo avrebbe tolto dalla scacchiera si è buttato sullo studio delle giovanili prima locali e con il passaggio al Toro nazionali.Avendo lavorato molto e bene come DS delle giovanili ha dovuto spendere tempo per restare al top..il dubbio è legato a quanto sia riuscito negli anni delle giovanili a “costruirsi” una rete di contatti utile al calcio ” Adulto”, anche considerando che lo scouting a livello nazionale è fortemente competitivo, e per forza maggiore devi costruirlo con ampie conoscenze estere.
    Già con DS navigati si nota come spesso la provenienza dei giocatori sia legata a aree geografiche ben definite, vedi Corvino con l’est europa…
    Detto questo, come in tutte le cose solo il tempo dirà come è andata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 mesi fa

      Scusa eh, ma solo nel caso in cui i compiti siano certi le responsabilità saranno certe. Il lavoro del ds non ha contorni precisi, così come quello dell’allenatore. Le dinamiche del mercato suono infinite. Nel tempo, a livello globale, si è capito il business e si sono formate società che fanno lavoro di scouting e propongono , a tutte le società del mondo , dei giocatori. Dietro queste società, spesso ci sono istituti finanziari con disponibilità enormi. Non serve più tanto conoscere il tizio o il Caio, serve un ds che , una volta ricevuto il nome, vada a vederlo per capire ed in questo Bava è bravo. Il lavoro è profondamente cambiato e quando ho scritto di equilibri mi riferivo a questo che ho scritto. Ci sono interessi a che un giocatore venga dirottato da una parte anziché un altra ? Sicuramente si. Perché? Sono queste cose che dovrà imparare Bava, se sarà lui. Il dubbio è legittimo su questo aspetto e non sulla qualità delle future scelte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Mimmo75 - 3 mesi fa

    L’incognita è il salto giovanili/pro, non la competenza. Anche tra i giovani stanno prendendo piede i procuratori ma tra i pro la fanno decisamente da padroni innescando dinamiche con conseguenze pesanti sui club. Ne sappiamo qualcosa con Maksimovic, l’Inter con Wanda Nara, il Milan con Donnarumma etc etc. In tal senso Cairo potrà essere una eccellente spalla per Bava visto che si è fatto le ossa sulla propria pelle in tutti questi anni. Concordo con Granata: ogni presidente, visto che il rischio d’impresa è suo, incide eccome sulla gestione del mercato. Se il prossimo DS sarà Bava avrà due comodi cuscini sui quali appoggiarsi per la gestione del mercato: Cairo per la gestione dei procuratori e Mazzarri per la valutazione dei calciatori fatti e finiti. Lui farà, invece, la differenza nel segmento dei giovani sconosciuti che si affacciano ai pro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. CUORE GRANATA 44 - 3 mesi fa

    A mio parere sarebbe una soluzione di buon senso: occorrerà un certo rodaggio perché i “contesti” di mercato hanno dinamiche diverse ma sotto il profilo professionale ha dimostrato le sue capacità ma non credo che potrebbe continuare ad occuparsi contestualmente anche del settore giovanile.Vedremo,così come vedremo come si concluderà la “questione” del ns.per ora solo ipotetico ripescaggio.Per la prossima stagione non pochi saranno i nodi da sciogliere e dal mercato attendiamo risposte consone alle aspettative che si sono create tra noi tifosi.Cairo ostenta ottimismo ma il “cairese” và sempre interpretato,personalmente dopo tante “scottature sportive” ho qualche timore anche per l’acqua fredda..Escludendo l’arrivo di “paperoni” una “voce dal sen fuggita”mi porta a chiedermi\vi perché il Pres.,vestendo i panni da “avveduto statista” che abbia a cuore la Società non ritenga opportuno, con lungimiranza, garantirle un futuro sempre più solido.E’ ritenuto un accentratore,ma in tal caso,perchè escludere una partnership con SUZUKI che già conosce tutta la potenzialità del ns. leggendario brand unico al mondo e “spendibile” ovunque? Ove si verificassero “giuste condizioni”potrebbe risultare interessata ad acquisire una quota societaria.Sarebbe a mio avviso un connubio con risvolti positivi per entrambe le parti.E’ utopia anche solo immaginarlo?Concettualmente con questo od altro partner di spessore direi che rappresenterebbe la “chiave di volta”per garantirsi quella disponibilità finanziaria per effettuare investimenti non solo sotto il profilo sportivo(al riguardo mi piacerebbe un Toro sul modello Lipsia RB) ma anche delle infrastutture.Stadio di proprietà.?Non certo l’attuale per tutte le già arcinote considerazioni,prioritario,anche questo,ampiamente motivato,dovrebbe essere il completamento del Fila:questo sì fattibile anche in tempi brevi.Sul Robaldo vedremo la fase operativa.Sullo sfondo,anche se esula dal Toro,il contenzioso “ad personam” che l’Editore ha in essere.Sono un maicunten,gobbo o cos’altro peggio?Mah! In ogni caso rispetto tutte le opinioni!Sommessamente mi definisco un anziano tifoso “più realista del re”Sempre FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tarzan - 3 mesi fa

      Bel pensiero, ma secondo me sì, è utopia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. dattero - 3 mesi fa

    eurotoro,forse hai problemi col meccanismo della meritocrazia.
    nell’fc torino la vora parecchia gente che deve stendere tappeti rossi fiammanti alla dea bendata,gente,in certi casi,che nel privato verrebbe presa a calci in c.. in un amen

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 3 mesi fa

      …la parecchia gente che intendi tu..non e’ quello di cui parlo io…io non so’ se il cuoco dell fc.torino sia raccomandato…o lo sia il lavapiatti….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. eurotoro - 3 mesi fa

        …e non me ne puo’ fregare di meno…io ho realizzato che Cairo ci sa’ fare quando sceglie i suoi collaboratori in tutte le sue aziende…al TORO gli riconosco di aver creato un ambiente familiare dove oltre alla competenza si valutano anche le qualita’ umane del singolo in ogni ruolo della struttura societaria…a partire dai giocatori (…vi dice niente il caso lijaic? )

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. eurotoro - 3 mesi fa

          …vi dice niente il tempestivo inserimento di MORETTI nell’organigramma ?…a me si’!..e tanto pure!!..tantissimo!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. eurotoro - 3 mesi fa

            ehm…scusate…aggiungerei vi dice niente il caso petrachi?…

            Mi piace Non mi piace
    2. verarob_701 - 3 mesi fa

      dattero,pienamente d’accordo con te, ma sinceramentenon credo che la questione non valga nel caso di Bava …diciamo che la fortuna è che il pres,è pistino e nelle scelte importanti ci mette sepre il becco…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. DenisLaw - 3 mesi fa

    Scelta molto importante. Condivido pienamente. Uomo serio e capace. Distaccato dai vari mercenari che ci sono in giro, che oggi sono di qui, domani sono di là. Io dico che la scelta non poteva che essere la migliore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. eurotoro - 3 mesi fa

    io dico che in un paese come il nostro dove la meritocrazia e’ ai minimi termini…un paese di raccomandati( sia nel pubblico che nel privato)…Cairo e’ l’eccezione e l’eccellenza!…lo dice la storia della sua carriera…avercene di dirigenti cosi sia nel pubblico che nel privato!…ha conosciuto il Moretti uomo di grandi valori morali e di grande intelligenza…e lo promuove!…ha conosciuto Bava come uomo capace e di grandi valori e lo promuove!…cosi’ conducono le aziende gli imprenditori capaci!…AVERli avuti DI DIRIGENTI COSI’…SIA NEL SETTORE PRIVATO MA SOPRATTUTTO NEL SETTORE PUBBLICO…oggi l’ITALIA non avrebbe un deficit cosi’ alto…e tutti noi pagheremmo molte ma molte meno tasse!…meditiamo gente…meditiamo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. lucagranata - 3 mesi fa

      sono super d’accordo, Cairo sta gestendo la cosa come dovrebbe accadere in qualunque azienda privata, se se ne va una figura importante prima valuto se farne crescere una interna, cresce senso di appartenenza, la conoscenza della società già c’è ed i rapporti anche, gli altri vedono che ottenendo risultati si cresce…capisco che sorprenda perchè in Italia non funziona così solitamente….certo, capisco che qualcuno possa avere perplessità su esperienza e contatti, ci può stare, ma chi non risica non rosica e sono convinto che fin quando non potrà camminare con le sue gambe Cairo gli starà vicino nelle trattative e Mazzarri saprà dare nomi graditi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Granata - 3 mesi fa

    Per le transazioni finanziare , non solo fra club della stessa federazione ma anche fra federazioni diverse, esistono dei meccanismi di garanzia a tutela delle parti. Il meccanismo è identico, ovviamente su scala diversa. Bene, a questo organismo di garanzia, ogni club , fornisce i nomi dei referenti( chi ha potere di firma ) e di norma, sono più di uno, per ovvie ragioni. Qualcuno di voi mi può confermare che, il maggior azionista, in questo caso Cairo, resti fuori da tutto questo ? Qualsiasi altro presidente resta fuori da tutto ciò? A me pare assurdo, non so a voi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. dattero - 3 mesi fa

    Granata,vero che selezionare un giovane non è semplicissimo,ma il margine d’errore è piu’ elastico.
    se cicchi un adulto l’errore è piu incisivo,molto di piu’.
    trattare x la pma squadra,vuol dire cambio d’interlocutori e di esigenze decisamenye piu’ marcate.che bava sia scaltro,col pelo,ambizioso e con grande predisposizione ad apprendere,nessun dubbio,ma il salto non va sottovalutato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 mesi fa

      Si quello che dici è vero ma voglio ribaltare la prospettiva, secondo te può arrivare qualcuno a proporre uno scarto come fenomeno ? Bava, se mai dovesse essere lui , avrà al suo fianco un certo Mazzarri che proprio stupido non è. Poi gli errori li fanno tutti, io per primo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Il_Principe_della_Zolla - 3 mesi fa

    Ha le carte in regola per fare molto bene, uscire dall’orbita Gea, e mettere a profitto l’esperienza maturata con il settore giovanile. Sarà, com’è la regola al Torino FC, un ministro senza portafoglio, o con mezzo portafoglio. Ulteriore vantaggio la frequentazione con Cairo che va avanti da anni, il che facilita le relazioni con colui che tutto vede e a tutto provvede.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 mesi fa

      Mi fai i nomi , non presunti eh, di 4 ds che hanno pieni poteri quindi sia di scelte che di portafoglio ? Perché sembra che tutti sappiano tutte le dinamiche interne di tutte le società ed il Toro sia la merda di tutte. Poi leggi le interviste di giocatori ed altri e scopri un mondo diverso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Il_Principe_della_Zolla - 3 mesi fa

        Mi sembri un po’ aggressivo per l’ora. Mai detto che il Torino FC sia “la merda di tutte”, questo lo dici tu. E’ certo che l’autonomia di certi DS (un esempio? Tare della Lazio; un altro? la coppia Sartori/Zamagna alla Dea) è molto più ampia che non al Torino FC, dove il presidente riconduce a se stesso il controllo e la chiusura delle trattative. Poi, sono dinamiche interne, che si accettano per quello che sono, e sta ai professionisti che ci lavorano accettarle o meno. Personalmente ritengo che il presidente dovrebbe restare tale, e non farsi responsabile delle relazioni pubbliche o gerente/garante del mercato. Tutto qui. Tu pensala come vuoi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granata - 3 mesi fa

          Se sono aggressivo mi scuso. Se è quando vuoi conoscere Lotito, organizziamo una cena. Non scherzo così magari ti si apre un mondo nuovo. Lascia perdere. Non sai minimamente di cosa scrivi. Non farti imbambolare dai mass media. La realtà è che in tutte le società, tutti i de e non solo, non muovono foglia senza che debbano rendere conto di tutto è senza che sia avallato da altri. Dappertutto anche e soprattutto chi hai scritto. Se poi hai piacere, organizziamo a Roma una cena, offerta eh. Saluti.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Il_Principe_della_Zolla - 3 mesi fa

            Scuse accettate, anche se questo secondo commento è di nuovo sopra le righe. Abito all’estero, non cosi’ facile accettare inviti a cena a Roma. Vedo che non ci capiamo, comunque. Non so tu, ma in ragione del mio lavoro credo di capire molto e molto bene le dinamiche di cui parli, anche relativamente alle società di calcio. Stai bene, e un consiglio spassionato, evita di dare lezioni di vita.

            Mi piace Non mi piace
        2. Granata - 3 mesi fa

          Non voglio dare lezioni di vita a nessuno. Tu agisci col fioretto, io con la sciabola. Per capirci, forse, se ci fosse una bottiglia di Bordeaux , le cose sarebbero migliori. Saluti 😉

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. dattero - 3 mesi fa

    secondo me non si son svegliati stamattina x conferire incarico.
    credo ci sia un discorso retroattivo gia’ impostato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. alrom4_8385196 - 3 mesi fa

    Se la notizia fosse confermata questo che dovrebbe essere l’anno dell’importante passo in avanti del Toro comincerebbe con l’ennesima scommessa in un ruolo cruciale dell’organico granata. Fiducia a Cairo , Mazzarri ed a Bava (se mai sarà lui il prescelto per carità )ma io tocco ferro .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 mesi fa

      Scusa ma non capisco il tuo commento. Non capisco le basi del ragionamento. Ennesima scommessa perché ???? Conosci Bava ? Sai chi sono i suoi collaboratori ? Conosci i suoi metodi ? Secondo te quali differenze, se mai ce ne sono, esistono fra selezionare un giovane primavera ed un adulto ? Magari hai abbastanza esperienza per giudicare, non so ma scrivere di scommessa e toccare ferro mi fa pensare di no. Ti garantisco che è molto ma molto ma molto più difficile scoprire un giovane che un adulto. Bava è un fenomeno sui giovani. Deve imparare a capire gli equilibri del mercato poi , a livello di scouting, se ne mangerà la maggior parte. Questo è sicuro. Buona giornata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Immer - 3 mesi fa

        Granata non puoi difendere il beneamato sempre e comunque possiamo dubitare di bava per la sua esperienza come ds o no. Scusa quando assumi qualcuno senza esperienze in quel ruolo qualche dubbio viene. Perché all’inizio qualche nasata deve pur prendere

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granata - 3 mesi fa

          Scusa l’ignoranza mia ma chi è che avrei offeso ? Le basate le prendono tutti, io mi metto al primo posto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Immer - 3 mesi fa

            Io non ho mai detto che tu hai offeso qualcuno. Ho solo detto che nessuno può avere ora la certezza di bava come tutti gli altri. Qualche dubbio su bava penso che si possa avere. Poi speriamo diventi il miglior ds

            Mi piace Non mi piace
      2. Granata - 3 mesi fa

        @Immer, Bava, ha un metodo particolare e preciso di lavoro. Non è perfetto come tutti, ha sbagliato e sbaglierà e credo, essendo uomo non può essere fonte di certezza assoluta. Dubitare è lecito, non gradire , altrettanto. Io chiedevo quale fosse la base del ragionamento per capire il pensiero.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Immer - 3 mesi fa

          In tutti i campi l’esperienza è molto importante fondamentale. Poi nel calcio attuale dove si nuota in mezzo gli squali occorre fare molto attenzione a non bruciarsi o perdere del tempo per formare l’uomo. Tutto questo andrebbe a discapito del nostro toro

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Garnet Bull - 3 mesi fa

    Lavorando in simbiosi con WM sono sicuro che costruiranno una grande squadra che ci farà sognare…. FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy