UFFICIALE – Nicola Rauti in prestito secco al Palermo

In uscita / L’attaccante classe 2000 andrà a giocare nuovamente in Serie C, dopo l’esperienza col Monza la passata stagione

di Redazione Toro News

Nicola Rauti è un nuovo giocatore del Palermo, squadra che milita in Serie C. Come anticipato da Toro News nei giorni scorsi, l’attaccante si trasferisce con la formula del prestito secco. Dopo l’esperienza in prestito al Monza la passata stagione (interrotta poi a causa del Covid), il classe 2000 tornerà a giocare in Serie C in una piazza importante come quella di Palermo.

COMUNICATO STAMPA TORINO F.C.

“Il Torino Football Club comunica di aver ceduto a titolo temporaneo al Palermo Football Club il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Nicola Rauti.”

LEGGI ANCHETorino, infortunio Rincon: oggi nuove valutazioni, ma filtra ottimismo

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 3 settimane fa

    Meno male!
    L’idea di “perdere” Rauti definitivamente mi sarebbe dispiaciuta moltissimo!
    Continuo a pensare che, prima di dare via gratuitamente o quasi i nostri giovani più promettenti, sia necessario attendere e farli per qualche anno giocare nelle serie minori.
    A vendere i ventenni c’è sempre tempo..
    Certo il discorso è diverso se si tratta di atleti di 24/25 anni, già in prestito da almeno 4/5 anni, e che hanno già fatto esperienza un po’ in tutta Europa, tipo Boyé: lì, se fai l’ennesimo prestito, è solo perché nessuno li ha mai riscattati, e nessuno li vuole comprare, purtroppo!
    Penso inoltre che, x uno come Rauti, sarebbe stato meglio giocare in B, anziché di nuovo in C!
    E che nei prestiti “secchi”, cioè gratuiti, bisognerebbe poter inserire la clausola del “numero minimo di partite da giocare”, salvo ovviamente infortuni.
    Comunque: bene che per ora sia sempre del Toro, poi si vedrà..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Forzatoro - 3 settimane fa

      La penso esattamente come lei! Sottoscrivo tutto. Io Rauti l’avrei tenuto come quarto attaccante, ma se devi mandarlo in prestito… mandalo in b! Comunque sono molto contento che non sia partito a titolo definitivo e sono sicuro che farà una grande stagione, segnando molti gol.
      Ultima cosa, la invito a leggere la mia risposta al suo commento sotto la notizia dell’esordio di Segre o sotto il tabellone di calciomercato, se non l’ha già fatto. Scusi l’insistenza ma vorrei che Le arrivasse ahahah

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. GameleZamele - 3 settimane fa

    giampaolone lo poteva fare entrare al 91′ con l’atalanta così esordiva in A

    cosa pensava ? che zaza faceva 3 goal nel recupero?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Salentogranata - 3 settimane fa

      Infatti è stato sostituito al 70 circa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Bastone e Carota - 3 settimane fa

    Rauti è bene che venga testato ancora un anno, potrebbe essere buono in futuro. Se poi tale non sarà, seguirà la strada dei Parigini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. rolandinho9 - 3 settimane fa

    Continua la sagra dei prestiti secchi, così anche il prossimo mercato lo passeremo ad accasare tutti uno alla volta con lentezza infinita i vari Boye Rauti Zaccagno Iago etc per poi non avere più tempo per fare nulla in entrata. Continuiamo a rimanere schiavi delle cessioni anziché sfoltire La Rosa una volta per tutte per poi fare mercati più rapidi, con 2/3 cessioni e 2/3 acquisti di giocatori da e per la prima squadra.
    Con tutta la simpatia per il ragazzo ma la nostra storia attuale insegna che questi che vengono prestati in C ( a 20 anni, poi grande di Kean Pellegri etc ) poi non giocano mai da noi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. r.ponzon_13686323 - 3 settimane fa

      Non credo sia una scelta, per vendere un giocatore è necessario trovare una società disposta a comprare. Con il mercato fermo per tutti a causa covid, credo sia stata una scelta obbligata (e ci è già andata bene)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Salentogranata - 3 settimane fa

      Kean..un altra invenzione del giornalismo italiano! Venduto ad una cifra spropositata per il vero valore,solo perché uscito da quella cosa!
      Ed è pure nazionale nonostante nell’Everton sia panchinaro!

      Pellegri venduto anche lui esageratamente,ma ha avuto quasi due anni di problemi fisici!

      Segre ha iniziato dalla c..poi due anni in b ed adesso è con noi!

      Un giovane lo valuti in queste squadre ed in questi gironi!se saprà mantenere lo standard della primavera ok sennò si andrà avanti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Forzatoro - 3 settimane fa

        Salento, sono completamente d’accordo con e. Non tutti i giovani sono uguali, alcuni sono molto precoci, altri meno.
        Comunque Rauti era titolare in primavera due anni fa da sotto leva, stesso discorso Millico. Segre ha avuto un percorso diverso, fatto di tanta gavetta, e ora è arrivato in serie a.
        Esempi lampanti di questo sono i vari: Caputo, Di lorenzo, Lazzari, Lasagna, Castrovilli uguale a Segre.
        I fenomeni alla Donnarumma e alla Zaniolo sono veramente pochi e alcuni giovani precocissimi sono poi finiti nel dimenticatoio, un nome su tutti Mastour (ve lo ricordate?), che, dopo essere quasi uscito dal professionismo ora, almeno è un panchinaro della reggina in serie b e avendo ancora, 22 anni, ha ancora le sue possibilità di esplodere o
        hanno dovuto trascorrere alcune stagioni di assestamento, dopo il botto iniziale, prima di esplodere definititvamente, come Odegaard, comprato dal Real madrid a 16 anni da compiere, avendo già fatto l’esordio in nazionale maggiore, per 5 milioni e accolto da un Bernabeu pieno alla sua presentazione con lui che faceva i palleggi a metà campo salutando la folla. Dopo tutto ciò, e dopo l’esordio in liga, dove ha sostituito cristiano ronaldo (che gli ha dato la sua benedizione) ha fatto 2-3 stagioni nella seconda squadra del real, che gioca nella terza serie spagola, o in prestito in campionati minori, prima di esplodere la scorsa stagione alla real sociedad ed essere, quest’anno tornato al real per giocarsi il posto con isco, hazard e vinicius.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy