Torino, inizia la stagione dell’Under 17: contro il Genoa l’esordio dei ragazzi di Menghini

Giovanili / Il tecnico dovrà valorizzare un’annata che negli anni scorsi è apparsa in difficoltà e potrà contare su 3 2005: Serra, Ciammaglichella e Ceica

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto
Ciammaglichella Torino Under 15

Domenica alle 15 sul campo di via Leonardo Da Vinci di Grugliasco inizierà la stagione dell’Under 17 del Torino. I ragazzi, che tornano sotto la guida esperta di Andrea Menghini, sfideranno il Genoa all’esordio. I torelli arrivano alla prima con un solo volto nuovo, proprio quel Mattia Catanzaro che approda dalla SPAL. Per il resto la squadra è la stessa della passata stagione.

LA ROSA – Hanno salutato due ragazzi che hanno giocato spesso da titolari gli anni passati – Pino e l’ex capitano Ruscello. Le new entry sono dei rinforzi interni. L’idea, infatti, è quella di valorizzare tre 2005 che hanno fatto molto bene con Menghini l’anno scorso e che hanno dimostrato di avere molto potenziale. In difesa ecco Nicolò Serra, classico libero nella difesa a 3 spesso usata da Menghini e confermata anche per la stagione che va per iniziare. A centrocampo ci sarà Aaron Ciammaglichella, un gioiellino del Torino. Il ragazzo ha già ampiamente dimostrato con i pari età di essere di un’altra categoria e i il Torino vuole farlo crescere tra i più grandi adesso, mettendolo davanti a una sfida più probante. In attacco il rinforzo è Roberto Ceica. Arrivato l’anno scorso dal Pianezza, dopo un periodo di ambientamento, da quando ha segnato non ha più smesso, diventando un punto di riferimento per i 2005. È stato sicuramente la rivelazione della squadra di Menghini l’anno scorso, crescendo esponenzialmente. Ora per lui la possibilità di giocare da sotto leva con l’Under 17.

LEGGI ANCHEUFFICIALE – Torino, dalla SPAL tre colpi per le giovanili: Horvath, Kryeziu e Catanzaro. Ecco chi sono

OBIETTIVO – Non sarebbe da stupirsi, poi, se dovessero salire anche altri 2005 durante la stagione. Intanto il compito di Menghini è di valorizzare la rosa a disposizione, che poi il prossimo anno dovrà affrontare il campionato Under 18. Nelle prime amichevoli di campionato i risultati sono stati incoraggianti. Contro il Monza si è visto anche un Tommaso Garello in grande spolvero. L’esterno tutta fascia l’anno scorso non aveva giocato molto e con Menghini sembra essere partito bene. In grande spolvero anche Ciammaglichella, che a ora sta confermando il suo potenziale. Ora inizia a farsi sul serio, però, e finalmente anche i 2004 tornano ad assaporare l’aria delle partite ufficiali.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Forzatoro - 1 mese fa

    Molto promettente la nidata dei 2005, ma non si parla di un altro ragazzo veramente molto promettente: Jarre. Qualcuno sa che fine ha fatto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy