Torino Primavera, Cottafava trova la solidità e i risultati. Ora serve continuità

Giovanili / Mai quest’anno i granata avevano tenuto imbattuta la porta per due partite di fila e ora la zona playout è alle spalle

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto
Torino Primavera

Due vittorie negli ultimi tre giorni e zona retrocessione abbandonata. Il Torino Primavera battendo il Genoa ha scavalcato 4 squadre e si è portato a due punti di vantaggio dalla zona play out. Una notevole iniezione di fiducia per una squadra che dopo un buon inizio di 2021 era incappata in due batoste fragorose. Se il successo contro l’Ascoli era il minimo sindacale, quello contro il Genoa è un risultato importante seppur maturato al termine di una gara che avrebbe visto il pareggio come conclusione naturale.

LEGGI ANCHE: Primavera, Cottafava dopo Genoa-Torino: “Buon guizzo di Vianni. Adesso testa alla Viola”

SOLIDITÀ – Ci sono sicuramente dei lati positivi che possono dare fiducia ai giovani granata. Il Grifone è una squadra ostica perché ha qualità e fisicità, ma soprattutto arrivava da risultati importanti. La difesa del Torino ha retto senza particolari patemi. Il palo di Kallon e il salvataggio sulla linea di Celesia sono state due situazioni estemporanee, il segnale più importante dal “Begato 9” di Genova arriva dalla difesa: ha retto e anche bene. Vero che nel primo tempo c’era un fuoriquota come Ferigra, ma nel secondo tempo con l’ingresso di Todisco e l’adattamento di Foschi a braccetto la solidità difensiva non è cambiata. Su questo aspetto si vedono sicuramente dei progressi, se si pensa che non più di otto giorni fa la squadra era reduce da due 4-0 incassati. Il rischio di una deriva c’era ma la squadra si è riorganizzata.

LEGGI ANCHE: Primavera, le pagelle di Genoa-Torino 0-1: Celesia convince, l’assist è di Gyimah

Kryeziu, Tesio e Freddi Greco Torino-Milan 2-0 campionato Primavera 1

CLASSIFICA – Le vittorie contro Ascoli e Genoa nascono anche da questo. Ora la classifica si fa meno pesante e il Torino potrà affrontare la partita contro la Fiorentina con maggiore serenità. Chiaro che servirà ottenere un altro risultato positivo contro la Viola. La classifica è ancora cortissima. Basta pensare che il Torino è a 2 punti dalla zona play out e a 3 dai playoff. Ovviamente sarebbe deleterio fare voli pindarici e pensare a obiettivi più grandi della salvezza in questo momento. La cosa più importante è che i granata consolidino la propria posizione. Le due sconfitte pesanti sono ancora recenti e fresche. Ora la dimostrazione più importante che la squadra dovrà dare è quella di aver svoltato davvero.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy