Granata in prestito, pochi sorrisi: giocano titolari solo in quattro

Italia Granata / Solo Tachtsidis, Candellone, Zenuni e Jansson sono fin qui riusciti a imporsi. Spazio anche per Abou Diop, in Serie B zero minuti per cinque giocatori

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

TACHTSIDIS IMPRECISO

MILAN, ITALY - OCTOBER 16: Joao Mario (L) of FC Internazionale competes for the ball with Panagiotis Tachtsidis of Cagliari during the Serie A match between FC Internazionale and Cagliari Calcio at Stadio Giuseppe Meazza on October 16, 2016 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani - Inter/Inter via Getty Images)
MILAN, ITALY – OCTOBER 16: Joao Mario (L) of FC Internazionale competes for the ball with Panagiotis Tachtsidis of Cagliari during the Serie A match between FC Internazionale and Cagliari Calcio at Stadio Giuseppe Meazza on October 16, 2016 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani – Inter/Inter via Getty Images)

PARIGINI (Chievo) – Il Chievo finisce per perdere 1-3 in casa contro il Milan: resta fuori Vittorio Parigini, che si scalda senza però entrare in gioco. Il talentuoso attaccante scuola Toro resta fermo a quota due presenze per cinque minuti di gioco totali.

TACHTSIDIS (Cagliari) – Il Cagliari sbanca San Siro e Tachtsidis gioca novanta minuti: agli ordini di Massimo Rastelli sta trovando continuità come non gli succedeva da tempo. La prestazione non è perfetta: c’è qualche errore in disimpegno e nell’occasione del gol interista è lui a perdersi Joao Mario. Alla fine, comunque, festeggia con tutta la squadra (VOTO: 5.5)

ALFRED GOMIS (Bologna) – Il Bologna pareggia una partita stranissima subendo il rigore del pari di Ciro Immobile a pochi secondi dalla fine. Torna a riassaporare il campo Alfred Gomis, convocato per la prima volta da Donadoni: il portiere italo-senegalese, vittima di una frattura alla mano pochi giorni dopo il suo arrivo al Bologna, resta però in panchina.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Nicola - 4 anni fa

    In effetti la gestione dei prestiti, o quantomeno quella dei ns giocatori di meggior interesse e prospettiva, mi lascia alquanto perplesso.
    Partendo dal presupposto che è il Toro in posizione di forza, cioè tu società X mi chiedi un giocatore, mi domando il senso di alcune operazioni.
    Parigini prestato al Chievo, squadra più vecchia della serie A e che non punta certo sui giovani.
    Zaccagno, che senso ha mandarlo a fare la riserva in B?? Allora meglio titolare in C o terzo portiere al Torino ad allenarsi con Hart e non con Provedel……
    Rosso, l’hai dato ancora al Brescia dove già aveva giocato pochissimo l’anno scorso e quest’anno idem
    Mah, mi sembra impossibile non riuscire a chiedere ed avere un minimo di “garanzie” prima di prestare un giocatore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Tenente Sheridan - 4 anni fa

    Qualcuno mi dovrebbe spiegare che cazzo è servito dare Parigini in prestito al Chievo, visto che continua a fare panchina e ad essere sistematicamente preso per i fondelli.

    Tanto valeva tenerlo in squadra e consentirgli di giocarsi le sue possibilità “in casa”…!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy